Home / Richiami e ritiri / Curcuma ed epatite, richiamati altri tre integratori: Curcumina Plus 95% piperina Line@, Curcumina Piperina + AIF e CRCMN-P HB

Curcuma ed epatite, richiamati altri tre integratori: Curcumina Plus 95% piperina Line@, Curcumina Piperina + AIF e CRCMN-P HB

integratori curcuma curcumina piperina epatiteNon si fermano i richiami precauzionali di integratori a base di curcuma dopo la segnalazione dei casi di epatite colestatica acuta da parte dell’Istituto superiore di sanità, che al 20 giugno sono saliti a 21. Questa volta sono stati interessati tre prodotti:

  • Curcumina Plus 95% piperina e vitamine B1, B2, B6 a marchio Line@, in confezioni da 60 e 30 compresse (48 e 24 grammi)
  • Curcumina Piperina + a marchio AIF, in confezioni da 60 e 90 compresse (48 e 72 grammi)
  • CRCMN-P a marchio HB (Health & Beauty), in confezioni da 180 compresse (144 grammi)

Tutti gli integratori richiamati fanno parte del lotto numero 18M858 con la data di scadenza 30/11/2021 e sono stati prodotti dall’azienda Frama Srl, nello stabilimento di via Panà 56/A esterno 7, a Noventa Padovana, in provincia di Padova.

Gli integratori Curcumina Plus 95% piperina e Curcumina Piperina + hanno già subito altri richiami a scopo precauzionale nelle scorse settimane, sempre in associazione ai casi di epatite segnalati. In totale, sono stati ritirati 17 lotti di 14 diversi integratori a base di curcuma. Ecco la lista degli altri prodotti richiamati dall’inizio delle segnalazioni:

  • Curcuma, bromelina e boswellia Versalis, in confezioni da 14 bustine (47,6 grammi), con il numero di lotto l0187 e la data di scadenza 01/2022 (Geofarma)
  • CartiJoint Forte a base di condroitin solfato, glucosammina cloridrato e Bio-Curcumin BCM-95, in confezioni da 20 compresse (28,30 grammi) con il numero di lotto 24/18 e la data di scadenza 31/10/2021 (Fidia Farmaceutici)
  • Movart a base di curcuma fitosoma ed echinacea, in confezione da 30 compresse con il numero di lotti M70349 e la data di scadenza 08/2019 e M80315 e la data di scadenza 06/2020(Scharper Spa)
  • Curcuma Max Naturetica, in confezione da 30 capsule (19,5 grammi) con il numero di lotto 181214 e la scadenza 12/2022 (Naturetica Bielli S.a.s.)
  • Curcuma Max Naturetica, in confezione da 60 capsule (39 grammi) con il numero di lotto 181210 e la scadenza 12/2022 (Naturetica Bielli S.a.s.)
  • ArtDol Naturetica, in confezione da 30 tavolette (32,85 grammi) con il numero di lotto 18N142 e la scadenza 12/2022 (Naturetica Bielli S.a.s.)
  • Good Joint Benessere Pharma, in confezione da 120 compresse (96 grammi) con il numero di lotto 190503 e la scadenza 05/2023 (Benessere Pharma S.r.l.)
  • Curcuma & Piperina a marchio Rubigen, prodotta da Natur-Farma Srl, lotto numero 250119 e lotto 210219 con data di scadenza 02/2022
  • Maximum Curcuma a marchio Naturando prodotta da Ekappa Laboratori, lotto numero 18L264
  • Curcumina Plus 95%, lotto 18L823 e scadenza 10/2021, di Ni.Va, prodotto da Frama
  • Curcumina 95% (basso dosaggio), lotto 18M861 e scadenza 11/2021, di Ni-Va, prodotto da Frama
  • Curcumina Plus 95% piperina a marchio Linea@, lotti 19B914 con scadenza 02/2022 e 18e590 con scadenza 03/2021, di Ni.Va prodotto da Frama
  • Curcumina Piperina + a marchio AIF, lotto 19B914 e scadenza 28/07/2022, di Ni.Va e prodotto da Frama

A oltre un mese dai primi casi di epatite segnalati, il ministero della Salute e l’Istituto superiore di sanità non hanno ancora dato spiegazioni sulle cause esatte dei ricoveri. Alcuni degli integratori richiamati sono figurano anche nella lista dei prodotti segnalati in associazione con i casi riportati. Per leggere l’elenco completo clicca qui.

Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 67 richiami, per un totale di 108 prodotti, e 4 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Cremoso alla soia bianco Despar Veggie richiamato per allergeni non dichiarati. Ma il ministero non specifica quali…

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo un lotto di cremoso alla soia bianco …

7 Commenti

  1. Avatar

    Sarebbe anche interessante capire il perchè ci siano tutti questi richiami, ma con i tempi lunghi del Ministero ….

  2. Avatar

    Grazie per le informazioni!
    Non vorrei sbagliarmi che sia un problema più che altro comerciale, perché normalmente so che prima che i prodotti vengono messi a disposizione del pubblico devono passare certi processi di con validazione a ammissione…

  3. Avatar

    Io vorrei sapere da dove arriva tutta questa curcuma e dove è stata tenuta per causare un epatite. La fonte dov’è? Insomma non è un banale mal di pancia di un giorno che poi passa..

    • Avatar

      Quando un prodotto diventa “panacea” di tutti i mali, le richieste diventano esorbitanti rispetto alle disponibilità. I fornitori della materia prima “si arrangiano” e forniscono anche prodotti “similcurcuma”.
      Nel nostro Paese, le aziende in grado di verificare la qualità del prodotto si contano sulle dita di una sola mano.

  4. Avatar

    Ho assunto almeno metà di una confezione di Curcuma Naturetica da 60 capsule del lotto 181210 che scopro ora essere nell’elenco dei prodotti ritirati e ho già aperto una confezione con la stessa scadenza anche se il lotto non è segnalato (181217). Oltre all’ovvio smetterne l’assunzione, come debbo comportarmi?

    • Giulia Crepaldi
      Giulia Crepaldi

      Gentile Giorgio,
      i richiami sono stati decisi a titolo volontario e precauzionale dalle aziende e sono validi solo per i lotti segnalati, perché ad oggi le indagini per capire quale sia la causa dei casi di epatiti sono ancora in corso (per approfondimenti sulle ipotesi: https://ilfattoalimentare.it/integratori-curcuma-sige-epatite.html). In ogni caso, per qualsiasi dubbio riguardo all’assunzione di integratori alimentari, il nostro consiglio è quello di contattare il proprio medico.

  5. Avatar

    La “nuova” curcuma è resa disponibile, grazie ad un nuovo metodo di lavorazione, per un assorbimento da parte dell’organismo di circa il 20% del prodotto contro 3-5% precedente. Questo permette al fegato di attuare una disintossicazione più elevata che viene veicolata tramite le vie biliari verso la colecisti. Se queste sono parzialmente ostruite da calcoli può verificarsi una ritenzione di bile che potrebbe dare origine ai disturbi segnalati nell’articolo e chiamate impropriamente epatiti.
    Altra possibilità è quella dovuta alle discrasie tra richiesta e offerta del prodotto. La propaganda pubblicitaria che fa credere che la “nuova curcuma” cura praticamente qualsiasi disturbo ha provocato un eccesso di domanda per cui alcuni produttori di pochi scrupoli utilizzano “qualcosa di simile” alla curcuma. Nel nostro Paese sono pochissime le aziende in grado di testare la sostanza prima di commerciarla.