salmone affumicato pesce antipasto listeria

Il Ministero della Salute ha diffuso due nuovi richiami. Si tratta di un altro lotto di salmone affumicato KV Nordic per rischio microbiologico e di 15 prodotti a marchio MitoLife.

Il richiamo del salmone affumicato

Il Ministero ha segnalato il richiamo da parte del produttore di un nuovo lotto di salmone affumicato scozzese a marchio KV Nordic. Questa volta il motivo indicato è la presenza di un “rischio microbiologico” non specificato. Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 270 grammi con il numero di lotto L23345 e la data di scadenza 28/01/2024.

Salmone affumicato scozzese KV Nordic richiamo 15.01.2024

L’azienda Vidima OU ha prodotto il salmone affumicato richiamato per KV Nordic. Lo stabilimento di produzione si trova a Tallin, in Estonia (marchio di identificazione EE T390 EU).

In precedenza, il Ministero aveva pubblicato il richiamo di un altro lotto di salmone affumicato scozzese KV Nordic, prodotto dalla stessa azienda, nello stesso stabilimento. In quel caso la ragione del richiamo era stata la presenza di Listeria monocytogenes (leggi qui il richiamo del salmone affumicato)

Il richiamo dei prodotti MitoLife

Il Ministero della Salute ha diffuso anche il richiamo ad opera del produttore di 15 prodotti a marchio MitoLife. Si tratta probabilmente di integratori alimentari, ma l’avviso di richiamo non lo specifica (nel momento in cui scriviamo, il sito del produttore risulta inaccessibile, ndr). Anche la ragione del provvedimento è poco chiara: si legge infatti “giustificazione delle materie prime risultata emessa senza titolo”. Le confezioni interessate sono flaconi da 30 ml, con il numero di lotto 221030 e il termine minimo di conservazione 01/2025.MitoLife richiamo 22.01.2024

I prodotti richiamati sono i seguenti:

L’azienda MitoLife Srls ha prodotto le referenze richiamate nello stabilimento di via dei Piccardi 8/a, a Trieste.

A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare i prodotti con i numeri di lotto indicati. Le consumatrici e i consumatori eventualmente in possesso dei prodotti richiamati possono restituirli al punto vendita d’acquisto.

Dal primo gennaio 2024 Il Fatto Alimentare ha segnalato 16 richiami, per un totale di 30 prodotti. Clicca qui per vedere tutti gli avvisi di richiamo, i ritiri e le revoche.

© Riproduzione riservata Foto: Fotolia (copertina), Ministero della Salute

Iscriviti al servizio gratuito di allerta via email

Iscriviti

Oppure al canale telegram

Iscriviti

4.6 5 voti
Vota
Iscriviti
Notificami
guest

4 Commenti
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
giova
giova
22 Gennaio 2024 21:42

Da Mitolife attendiamo, ovviamente, dei chiarimenti sui motivi del ritiro, e magari delle scuse ai consumatori che hanno acquistato e magari consumato i loro prodotti.
Forza Mitolife, fai un passo, in questo modo mostri anche di essere u ‘impresa che merita fiducia!

Maria Concetta Raspa
Maria Concetta Raspa
22 Gennaio 2024 23:15

Ottimo servizio

Giovanna Landi
Giovanna Landi
23 Gennaio 2024 11:37

Molto utile se veritiero

Alessandro Sarti
Alessandro Sarti
23 Gennaio 2024 15:48

Vi ammiro tanto vi voglio bene a tutti perché siete sempre dalla parte dei più poveri come era Gesù e voi sull’esempio di vita di San Francesco ne seguite le orme. Sono un caro amico di Fra Simone di Gesù adesso lui è a Piombino.
Pace e Bene!

4
0
Ci piacerebbe sapere che ne pensi, lascia un commento.x