Home / Richiami e ritiri / Possibile presenza di Staphylococcus aureus: richiamata acqua minerale Clavdia

Possibile presenza di Staphylococcus aureus: richiamata acqua minerale Clavdia

Acqua CLAUDIAIl ministero della Salute e i supermercati Decò hanno segnalato il richiamo precauzionale da parte del produttore di due lotti e formati di acqua minerale effervescente naturale Clavdia per la “possibile presenza di Stphylococcus aureus” (aggiornamento del 16 maggio 2022). Il prodotto in questione è venduto in bottiglie da 1,5 litri con il numero di lotto L21111 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 21/04/2023, e in bottigliette da 0,5 litri con il numero di lotto L21292 e il Tmc 21/04/2023.

L’acqua minerale richiamata è stata prodotta dall’azienda Sorgenti Clavdia Srl nello stabilimento di via della Sorgente Claudia 5, ad Anguillara Sabazia, nella città metropolitana di Roma Capitale.

A scopo precauzionale, l’azienda raccomanda di non consumare l’acqua con i numeri di lotto segnalati e restituirla al punto vendita d’acquisto.

Dal primo gennaio 2022 Il Fatto Alimentare ha segnalato 54 richiami, per un totale di 118 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata Foto: Depositphotos (copertina), ministero della Salute

Il Fatto Alimentare da 12 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Guarda qui

Vitello tonnato

Possibile presenza di Listeria monocytogenes: richiamo precauzionale per il vitel tonnè

Il ministero della Salute ha segnalato il richiamo precauzionale da parte del produttore di un …

2 Commenti

  1. Da dove si evince il numero del lotto ritirato dell’acqua Claudia, forse dalla data di scadenza? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *