Home / Sicurezza Alimentare / Pfas e menopausa: i contaminanti ne causano un’anticipazione nelle donne che li assumono per anni

Pfas e menopausa: i contaminanti ne causano un’anticipazione nelle donne che li assumono per anni

acqua del rubinetto pfasL’esposizione ai per e ai polifluoroalchili, i famigerati Pfas, onnipresenti e pericolosi per la salute, sarebbe associata anche a un’anticipazione della menopausa, per le donne che li assumono cronicamente, per anni, attraverso l’acqua, oltre che a effetti sull’ovaio già dimostrati negli anni scorsi. Lo dimostra uno studio appena pubblicato sul Journal of Endocrinology and Metabolism, l’organo ufficiale della Endocrine Society, dai ricercatori della University of Michigan School of Public Health di Ann Arbor.

Per verificare le conseguenze a lungo termine della presenza degli Pfas nell’acqua, gli autori hanno analizzato i dati di oltre 1.100 donne di età compresa tra i 45 e i 56 anni presenti negli archivi di un grande studio chiamato Study of Women’s Health Across the Nation, durato 17 anni, e hanno controllato la quantità di Pfas presenti nei campioni di sangue, mettendola poi in relazione con la menopausa.

Il risultato non ha lasciato dubbi: le donne con concentrazioni più elevate di Pfas nel plasma sono entrate in menopausa in media due anni prima rispetto alle coetanee che avevano i livelli più bassi. Si stima che 110 milioni di americani, cioè un americano su tre, siano cronicamente esposti ai Pfas presenti nell’acqua potabile in concentrazioni elevate.

Il Fatto Alimentare ha trattato più volte il problema dei Pfas, tra gli ultimi articoli si è parlato della proposta di limiti più severi per questi contaminanti nell’acqua potabile; un’altra notizia riguarda il Mario Negri ha individuato una ventina di composti che potrebbero sostituire i Pfas; e infine abbiamo parlato dell’efficacia dei filtri domestici per l’acqua nella diminuzione della concentrazione di Pfas.

© Riproduzione riservata

  Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

Guarda qui

A female Waiter of European appearance in a medical mask serves Latte coffee.

Le nuove regole per andare al ristorante: dai tavoli distanziati ai camerieri con mascherina, ecco le indicazioni per la ristorazione

Come cambierà la nostra esperienza nei bar e nei ristoranti ora che, dopo mesi di …

Un commento

  1. Avatar

    Un ottimo confronto tra le varie soluzioni per l’acqua da bere: bottiglia, acquedotto, distributori-fontanelli, caraffe, depuratori, gasatori https://mega.nz/folder/DV01zKaI#N82lvt3IDYdKKW96z3RbYA
    Il confronto mostra che non esiste alcun motivo (qualità, microplastiche, inquinamento, etc.) per comprare l’acqua in bottiglia.
    La storia dell’acqua in bottiglia (una grande truffa) https://invidio.us/watch?v=caEd9CUQt0w
    Smettiamo di berci il nostro futuro https://lab.gedidigital.it/repubblica/2017/ambiente/inquinamento_plastica_acqua/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *