Home / Sicurezza Alimentare (pagina 57)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Escherichia coli e germogli: negli Usa 30 crisi alimentari dovute ai semi dal 1996. Un problema ricorrente

Al di là dell’Atlantico non si capacitano: tanto tempo per capire, e tanto rumore per la scoperta che a causare l’epidemia di Escherichia coli in Germania sono stati i germogli. Dov’è la notizia si chiede, tra gli altri, il New York Times?. Negli Stati Uniti, infatti, negli ultimi mesi sono state ritirate due partite di germogli farciti con salmonelle, e …

Continua »

Carne di maiale rosea e succosa? Sì grazie. Arista e braciole non vanno cotte più di manzo e vitello

Cuocere troppo la carne, si sa, la rende dura e poco appetitosa. Ma quanti di noi si sono sempre rassegnati a consumare la carne di maiale molto ben cotta per la sua fama di alimento soggetto a facile deperibilità? Ebbene, oggi sappiamo che per eliminare il rischio di batteri o parassiti non è indispensabile consumare la carne di maiale ben …

Continua »

Niente più farmaco all?arsenico per gli animali d?allevamento, la decisione presa dopo gli studi della FDA negli Stati Uniti

Negli allevamenti di molti paesi circolava dal 1944 perché sterminava i parassiti intestinali (come quelli della coccidiosi), favoriva la crescita e dava alle carni un bel colorito roseo. Ma entro trenta giorni il 3-Nitro o roxarsone, un farmaco contenente arsenico in forma organica, sparirà dal commercio perché l’azienda che lo produce, la Pfizer, ha deciso che non vuole correre rischi …

Continua »

Ristoranti sicuri? Le intossicazioni sono più frequenti di quanto si immagini. Ecco le regole di igiene che devono essere rispettate

Mangiare al ristorante è un piacere ma spesso anche una necessità collegata a esigenze di lavoro. Per rendersene conto basta dire che i pasti fuori dalle mura domestiche hanno pareggiato, in Europa, quelli casalinghi. Ci chiediamo: quanto è sicura la nostra pausa pranzo? Mangiando fuori quasi tutti i giorni quanti rischi corriamo di contrarre un’infezione alimentare? L’attenzione verso l’igiene può …

Continua »

Land-grabbing: i governi di Nigeria e Sierra Leone invitano i neo-colonialisti agricoli a frasi avanti. Il Sudafrica è già pronto

Inesorabili, i grandi investitori delle economie emergenti proseguono la caccia all’oro verde, come già descritto in vari articoli da Ilfattoalimentare.it. Le ultime novità arrivano da Nigeria e Sierra Leone, i cui instabili governi hanno appena invitato a nozze gli operatori stranieri – sudafricani in particolare – che abbiano interesse ad accaparrarsi le loro terre. Circa un migliaio di imprese del …

Continua »
mozzarella di bufala

Mozzarella di bufala campana, maxi-sequestro di etichette false in provincia di Caserta

È un ricco bottino di involucri alimentari con marchi contraffatti quello che hanno raccolto gli agenti del Corpo forestale dello Stato e del Nucleo agroalimentare e forestale in due caseifici in provincia di Caserta. La contraffazione, rinvenuta in due lotti di 2.000 e 15.000 involucri, riguardava il marchio “mozzarella di bufala campana Dop“. Al controllo, realizzato in collaborazione con il …

Continua »

I germogli di legumi e di soia sono probabilmente la causa dell`epidemia da Escherichia coli in Germania. Mancano ancora le conferme analitiche del laboratorio di microbiologia

La fonte dell’epidemia di Escherichia coli é “molto probabilmente” nei germogli di legumi: lo ha detto oggi il direttore dell’Istituto Robert Koch, Reinhardt Burger. I consumatori che “hanno mangiato germogli hanno una probabilità nove volte più alta di soffrire di diarrea emorragica rispetto a coloro che non li hanno mangiati”. Questa notizia sembra delinerare una svolta nella vicenda che si …

Continua »

Taglieri: meglio in legno o in teflon per la ristorazione e i punti vendita di prodotti alimentari?

Nei ristoranti e nei negozi di prodotti alimentari i taglieri sono tra gli utensili più utilizzati: quali siano da preferire – se in legno, materiale della tradizione, oppure in teflon – per il taglio di carni, formaggi, salumi e altro è però una questione ancora aperta. La normativa nazionale non è precisa in proposito, lasciando spazio a incertezze e a …

Continua »
broccoli, radish and clover sprouts in a wooden bowl

I germogli all’origine dell’epidemia di Escherichia Coli in Germania? L’ipotesi è ancora aperta. Nuovi test in corso a Berlino.

Soia sì, soia no. Dopo la smentita delle autorità sanitarie tedesche, a cui ilfattoalimentare.it aveva dato spazio giorni fa, l’Istituto superiore di sanità (ISS) emana un comunicato, datato 7 giugno, che invece lascia pensare ai germogli (anche di soia)  come a un’ipotesi ancora percorribile nel tentativo di risolvere l’ormai intricatissimo rebus dell’origine dell’epidemia da Escherichia Coli O104:H4 che ha investito …

Continua »

In Italia si arresta la sindrome dello spopolamento degli alveari; forse merito dello stop ad alcuni insetticidi. Intervista al prof. Tapparo

Ci risiamo: come già avvenuto negli ultimi quattro anni, le stime effettuate sul 15% degli apicoltori americani parlano di una morìa di colonie di api attorno al 30% nella stagione invernale appena trascorsa. Un dato che preoccupa e tiene alto il dibattito sulla sindrome dello spopolamento degli alveari (in inglese Colony Collapse Disorder, CCD) ma che, al tempo stesso, suona …

Continua »

Germogli di soia consumati crudi sono i responsabili dell`epidemia di Escherichia coli in Germania

Dopo diversi falsi allarmi le autorità sanitarie tedesche hanno probabilmente identificato il prodotto alimentare che ha provocato 21 vittime  e oltre 2000  persone infettate da Escherichia  coli O 104. Si tratterebbe di germogli di soia  prodotti da un’azienda agricola tedesca che di solito vengono consumati crudi. Lo ha  dichiarato il ministro della Sanità della Bassa Sassonia, Gerd Lindemann, lasciando intendere …

Continua »

Salame di cervo e turista tedesco con la dissenteria: basta con l`allarmismo dei media sul batterio killer

L’allarmismo sull’epidemia di Escherichia coli continua, favorito dalla vicenda del salame di cervo italiano  e dalla storia del turista tedesco ricoverato in ospedale a Merano per una sospetta dissenteria che poi si è rivelata completamente estranea all’epidemia tedesca. L’allarmismo è favorito dai titoli dei giornali on line e dei servizi tv dove si lascia intendere  che il batterio killer è …

Continua »

A Cremona il 7 giugno una simulazione di allerta alimentare, coinvolgimento di Asl, Nas, ministero, aziende ed esperti

L’associazione nazionale medici veterinari italiani organizza una simulazione di allerta alimentare per 150 esperti  delle Asl e delle aziende alimentari. La simulazione verrà fatta a Cremona il 7 giugno. Il caso di contaminazione  oggetto dell’esercitazione verrà comunicato in collegamento streaming da Roma, simulando un vero e proprio allerta con conseguente attivazione di tutte le azioni che portano al ritiro del …

Continua »

Basta allarmismi sul`Escherichia coli, l?OMS crea il panico senza validi motivi. Il problema è localizzato nel nord della Germania e non riguarda altri cittadini europei. Nessun problema per ortaggi

Il 2 giugno in Italia è scattato un allarme ingiustificato per la vicenda dell’Escherichia coli O104, il batterio che in Europa ha causato 18 morti, e 2000 persone colpite da diarrea emorragica ( 500 delle quali hanno contratto la Sindrome emolitico uremica:SEU o HUS). L’effetto scatenante è stato un comunicato dell’OMS che  descrive il batterio come un microrganismo killer, in …

Continua »

Escherichia coli l`epidemia si estende. Lontana la soluzione, incertezze sulle cause. L`ipotesi dell`acqua non è da escludere. Il ruolo fondamentale dell`ISS

In Germania l’allerta sul cetriolo, sui pomodori e sulle insalate consumate crude resta, perché le indagini epidemiologiche indicano gli ortaggi crudi come possibili veicoli del batterio. E’ vero che il cetriolo spagnolo è stato assolto, ma l’attenzione sugli ortaggi continua fino a quando non sarà individuata la causa. Il bilancio si aggrava giorno dopo giorno e ormai si è arrivati …

Continua »