Home / Sicurezza Alimentare / Le macchinette per il caffè sono un covo di batteri. Alcuni consigli per la pulizia

Le macchinette per il caffè sono un covo di batteri. Alcuni consigli per la pulizia

macchinette caffè
Le macchinette per il caffè devono essere mantenute pulite per evitare batteri e muffe

La rete televisiva statunitense CBS ha effettuato dei test su alcune macchinette per caffè, scoprendo che possono essere uno dei luoghi più ricchi di germi della cucina. Infatti, se non vengono pulite regolarmente, diventano un rifugio per muffe e batteri, tra cui Escherichia coli, stafilococco, streptococco, pseudomonas aeruginosa. I batteri sono stati rilevati sia nell’acqua, sia nelle parti interne della macchina.

 

Il primo consiglio che viene dato, se non si usa la macchinetta per caffè da diversi giorni, è di fare diverse erogazioni di acqua calda, per rimuovere l’acqua stagnante, dove i batteri si riproducono in gran numero. Invece, per prevenire la formazione di muffa e di batteri, i consigli sono di pulire la macchina regolarmente, pulire le superfici con acqua e aceto, in particolare quelle rimovibili, dove si accumulano i resti del caffè e le capsule usate. Inoltre, viene consigliato di usare acqua filtrata anziché quella del rubinetto, cambiare l’acqua dopo ogni utilizzo, alzare il coperchio per far arieggiare la macchina, pulire la macchina ogni giorno con uno strofinaccio e maneggiarla con le mani pulite.

 

© Riproduzione riservata

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

patate fritte

I livelli di acrilammide diminuiscono ma si può ancora migliorare. Analisi di laboratorio di Altroconsumo e altre nove associazioni europee

Ridurre l’acrilammide negli alimenti industriali e addirittura eliminarla è possibile. Lo dimostrano i passi avanti …