Home / Archivio dei Tag: marketing (pagina 2)

Archivio dei Tag: marketing

McDonald’s, la catena di fast food diventata simbolo del made in Italy, sdoganata dai talk show e premiata da interviste sui quotidiani. Miracoli del marketing che trasforma il cibo spazzatura in modello alimentare nazionale

Solo in Italia McDonald’s può diventare guest star nei dibattiti televisivi in prima serata, oggetto di interviste a tutta pagina sui quotidiani nazionali, protagonista di Expo 2015, testimonial del made in Italy oltre che simbolo di un’impresa che dà lavoro (4.000 persone assunte negli ultimi tre anni) soprattutto a donne. È questa l’immagine che si costruisce, assemblando un brillante intervento …

Continua »

Mangiamo insieme? Dice lo spot di Coca-Cola, ma dimentica di precisare che ogni lattina contiene 7 bustine di zucchero. Una nuova pubblicità scorretta?

Famiglia, cena, condivisione: sono gli elementi  che da sempre Coca-Cola utilizza per i suoi messaggi pubblicitari per catturare nuovi consumatori. Lo scopo dichiarato dell’azienda che produce la bibita più famosa del mondo è  di radicarsi sulle tavole italiane, durante i pasti, proprio come avviene negli USA e non solo. Si tratta di un’abitudine che da noi sembra non attecchire, almeno …

Continua »

Fast food: tutti i segreti del marketing alimentare per incantare i bambini. McDonald’s punta sui più piccoli e in questo modo favorisce obesità e problemi di salute

Nel 2004 il 33enne Morgan Spurlock, con il progetto “Super size me“, sperimentò su di sé l’effetto di una dieta esclusiva in fast food. Dopo avere consumato per 30 giorni colazione, pranzo e cena nei locali della catena McDonald’s il suo peso aumentò di 11 kg con diversi disturbi fisici. Si tratta di un caso atipico che non fa testo dal …

Continua »

Il marketing geniale: colazione da McDonald’s in pigiama e il primo assaggio di Nutella da parte di un gruppo di americani

Una mossa di marketing perfetta: dal 24 marzo scorso un manipolo di circa 20 mila persone sta sfruttando la sua colazione gratis per 24 giorni. Questo perché martedì scorso queste persone hanno avuto la faccia tosta di presentarsi da McDonald’s in pigiama dalle 7.30 alle 10.30. Le foto dei partecipanti – rigorosamente in tenuta da notte – hanno fatto capolino …

Continua »

Tasse e restrizioni alle pubblicità del cibo spazzatura per combattere l’obesità infantile. La proposta dell’Oms

Un rapporto provvisorio dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), aperto ai commenti delle parti interessate, indica le azioni necessarie per combattere e prevenire l’obesità giovanile. Il documento parte dalla constatazione che, tra il 1980 e il 2013, la percentuale di persone obese è cresciuta del 27,5% tra gli adulti e del 47,1% tra bambini e adolescenti fino ai 19 anni. Il …

Continua »

Nestlé, marketing e latte artificiale: sono gli ingredienti alla base del film Tiger che racconta le vicende e la denuncia di un ex venditore pakistano

Un film che è un documentario: si intitola Tiger ed è opera del regista bosniaco Danis Tanovic, che nel 2002 ha vinto l’Oscar per il miglior film straniero con No man’s land. Il film racconta, tra fiction e realtà, la storia di Syed Aamir, un ex venditore di latte in polvere (Nestlé) pakistano, che attraverso seducenti tecniche di marketing convinceva più …

Continua »

McDonald’s India riduce sale e calorie e si impegna a rendere più tradizionali i suoi menù. Si tratta di una scelta strategica di marketing?

McDonald’s India ha annunciato di aver iniziato a ridurre sale e calorie dai suoi menù. Ma non basta: la famosa catena, presente al momento con oltre 200 ristoranti e 30 caffè nella parte più occidentale, e 160 in quella più orientale, ha deciso di adeguare parte dei menu a quelli tradizionali, introducendo piatti vegetariani, vegani e privi di carne di …

Continua »

Razione K: una mostra alla Triennale di Milano rivela il contenuto del cibo consegnato ai militari dei vari paesi durante le missioni critiche

Razione K è la mostra ospitata alla Triennale di Milano dal 22 gennaio al 22 febbraio 2015 con ingresso libero, dedicata alle razioni alimentari utilizzate dagli eserciti di tutto il mondo. Si tratta di una scatola contenente alimenti utilizzato dai soldati durante le missioni “critiche”, quando non c’è a disposizione la cucina da campo per “sopperire al fabbisogno nutritivo giornaliero. …

Continua »

Pubblicità intelligenti e divertenti: quando l’abilità del creativo rende bello il marketing

Pubblicità intelligenti? Alcune volte capita, grazie alla creatività e alle intuizioni di grafici, copywriter e responsabili del marketing che sanno inventare motivi e tematiche capaci di attirare l’attenzione dei consumatori senza scivolare nel banale o peggio ancora nel messaggio ingannevole. In questa slideshow vi proponiamo alcuni manifesti pubblicitari divertenti, che fanno anche sorridere trasformando così la pubblicità in qualcosa di …

Continua »

“Grassi, dolci, salati” libro dell’anno. Un testo sconvolgente che rivela le strategie delle aziende alimentari per creare la dipendenza da cibo spazzatura

Il libro dell’anno selezionato dalla redazione de Ilfattoalimentare.it  è “Grassi, dolci, salati” di Michael Moss.  Il sottotitolo in copertina “Come l’industria alimentare  ci ha ingannato  e continua a farlo” sintetizza molto bene il contenuto del libro. Non si tratta della solita e noiosa filippica contro le industrie alimentari e contro il cibo spazzatura. La narrazione intrigante e scorrevole di Moss …

Continua »

Panettone: la guerra dei prezzi sottocosto è cominciata. La lista delle aziende che producono per i supermercati. Approfittiamo

Il prezzo dei panettoni è strettamente collegato alle logiche del marketing e non alla qualità del prodotto. I dolci natalizi firmati da Bauli, Motta, Maina, Paluani, Vergani a Milano sono venduti in offerta a meno di 4 euro al chilo, mentre quelli con il marchio dei supermercati (Coop, Auchan, Carrefour, Esselunga) si possono acquistare al prezzo incredibile di 3 euro …

Continua »

Fast food e marketing verso i bambini: negli USA è più diffuso nelle aree rurali, nei quartieri neri e a medio reddito

Una ricerca dell’Università dell’Arizona ha esaminato le strategie di marketing diretto ai bambini all’interno e all’esterno dei fast food statunitensi, rilevando come questi messaggi siano molto maggiori nelle zone rurali, nei quartieri neri e nelle aree a medio reddito. Lo studio, pubblicato dall’American Journal of Preventive Medicine, ha preso in esame 6.716 locali, selezionati in zone con una forte presenza …

Continua »

“Grassi, dolci, salati”: il libro di Michael Moss svela tutti i segreti delle aziende alimentari per creare la dipendenza da cibo

“Grassi, dolci, salati” è il titolo dell’edizione italiana del libro firmato dal premio Pulitzer Michael Moss, di cui Dario Dongo ha parlato un anno fa prendendo spunto da un servizio pubblicato su Der Spiegel.  Il volume, edito in Italia da Mondadori, tratta uno degli aspetti più caldi nell’ambito della nutrizione: la costante lotta tra i tentativi dei governi di risolvere …

Continua »

Più tempo si passa davanti a uno schermo, maggiore è il peso corporeo: due nuovi studi sulla salute infantile per approfondire un legame su cui si discute da tempo. Difficile da stabilire il nesso causa-effetto

Più tempo si passa davanti a uno schermo (computer, telefono, tablet e, soprattutto televisione) maggiore sarà il peso corporeo e minore il benessere psicologico. L’equazione non è nuova, ma è sempre stata suggerita nell’ambito di studi che non sono mai risultati del tutto convincenti. Ora però JAMA Pediatrics pubblica due articoli sullo stesso numero: hanno alcune analogie e molte differenze …

Continua »

L’Amministrazione Obama contro la pubblicità del junk food a scuola: meno manifesti e meno spazio al marketing

junk food

Michelle Obama e il segretario di Stato Usa all’Agricoltura, Tom Vilsack, hanno annunciato la proposta di nuove linee guida per il benessere di bambini e ragazzi a scuola, finalizzato a evitare che vengano loro offerti cibi e bevande dannose per la salute. “Le nostre aule scolastiche dovrebbero essere dei luoghi sani, dove i bambini non sono bombardati da pubblicità di …

Continua »