Home / Archivio dei Tag: junk food

Archivio dei Tag: junk food

Cibo killer: la cattiva alimentazione è la prima responsabile delle malattie non trasmissibili, più di fumo e alcol

stop food carboidrati zuccheri

Il mondo produce più cibo che mai, e in molti paesi la malnutrizione dovuta all’insufficiente apporto nutrizionale è diminuita molto, o è stata sconfitta. Eppure il cibo è ancora il primo responsabile dei decessi attribuibili a malattie non trasmissibili. Secondo le stime, nel 2017 il fumo ha causato 7 milioni di morti, l’alcol 2,75 milioni e la cattiva alimentazione 12 …

Continua »

Cattivi maestri di junk food: gli influencer insegnano ai ragazzi a mangiare male e non servono per migliorare l’alimentazione

Il comportamento alimentare dei ragazzi è influenzato anche dai suggerimenti dei loro modelli, tra i quali vi sono senza dubbio i personaggi più popolari su Instagram e You Tube. Lo conferma uno studio dei ricercatori dell’Università di Liverpool, in Gran Bretagna, nel quale 176 bambini di età compresa tra i 9 e gli 11 anni sono stati invitati a osservare …

Continua »

Gli alimenti ultra-trasformati potrebbero danneggiare gravemente la salute. I risultati di uno studio francese condotto su 44 mila persone

biossido di titanio

Uno studio condotto in Francia, che ha coinvolto tra il 2009 e il 2017 più di 44 mila adulti di oltre 45 anni, di cui il 73% donne, indica che a un aumento del 10% del consumo di alimenti ultra-trasformati industriali può corrispondere un incremento di oltre il 10% dei casi di cancro, con un maggior rischio di mortalità del …

Continua »

Negli USA sono i ragazzi afroamericani e ispanici le prede predilette della pubblicità di junk food

Child watching tv

Un nuovo, imponente studio del Rudd Center for Food Policy & Obesity dell’Università del Connecticut, del Council of Black Health della Drexel University e di Salud America! della UT Health di San Antonio dimostra quanto il comportamento delle catene di fast food, delle aziende di dolciumi, bevande dolci e junk food in generale sia a dir poco discutibile. Al di …

Continua »

La tassa sullo zucchero può aiutare a cambiare le abitudini, ma servono anche etichette più chiare e tanta educazione. Intervista all’Ansisa

zucchero

Per mettere un freno ai tassi di obesità, diabete e malattie cardiovascolari in costante crescita, da tempo l’Oms raccomanda ai Paesi di applicare una tassa di circa il 20% su bevande zuccherate e altri cibi ricchi di zuccheri aggiunti. Recentemente la rivista medico-scientifica The Lancet ha pubblicato un intero dossier a supporto della tassa sullo zucchero, considerata un metodo efficace  …

Continua »

Regno Unito, sanzionate le prime pubblicità online di junk food rivolte ai minori di 16 anni. Provvedimenti su cioccolato e dolciumi

bambino computer tablet

L’Advertising Standard Authority (ASA), l’organismo britannico di autodisciplina pubblicitaria, ha emesso i primi provvedimenti in merito alle pubblicità che violano le nuove regole sulle promozioni online del cibo spazzatura decise un anno fa a tutela dei minori, che vietano la pubblicità online di alimenti ricchi di grassi, sale o zucchero, se oltre il 25% del pubblico del mezzo utilizzato è al …

Continua »

Sette azioni per una politica di prevenzione delle malattie legate all’alimentazione. Articolo del Journal of the American Medical Association

obesita grasso sovrappeso dieta 177115587

Sulla scia di due recenti rapporti dei Centers for Disease Control and Prevention che mostrano come negli Stati Uniti si sia di fronte ad un aumento dei tassi di obesità e a un elevato apporto di sodio, tre importanti scienziati impegnati nel campo della salute hanno proposto un piano, pubblicato dal Journal of American Medical Association, con un approccio politico …

Continua »

I parlamentari britannici chiedono al governo una svolta nella lotta all’obesità infantile. Rapporto del Comitato ristretto per la Salute

boy eating a burger

“Il governo deve cambiare la narrazione sull’obesità infantile, chiarendo che il problema riguarda tutti e adottando un approccio unitario. Dovrebbe essere istituito un comitato a livello di Gabinetto per rivedere l’attuazione del Piano, con report obbligatori da parte dei Dipartimenti coinvolti. Chiamiamo il governo a fissare obiettivi chiari e ambiziosi per ridurre i livelli complessivi di obesità infantile e le …

Continua »

Scozia, piano del governo per dimezzare l’obesità infantile entro il 2030. Annunciate iniziative sul marketing e le promozioni del cibo spazzatura

obesita infantile sovrappeso bilancia

Il governo scozzese vuole dimezzare il tasso di obesità infantile entro il 2030. L’obiettivo sarà inserito nel Piano sul peso sano e la dieta, che sarà presentato in estate. Lo ha annunciato il primo ministro Nicola Sturgeon, ricordando che oggi il 29% dei bambini è a rischio di diventare in sovrappeso, compreso il 14% a rischio di obesità. Il 90% …

Continua »

Fame o desiderio di cibo? Che cos’è il “food craving”, la voglia irresistibile di cibi iperzuccherati, salati e grassi

Young woman craving a tasty burger .

C’è una differenza sostanziale tra la fame e la voglia irresistibile di mangiare cibi poco salutari. Il dottor Francesco Iarrera, responsabile del Centro di Riabilitazione Nutrizionale e Referente AIDAP per la regione Sicilia, spiega in maniera semplice che cos’è il food craving in questo articolo che riceviamo e ripubblichiamo con piacere. Gli inglesi lo chiamano food craving, un intenso desiderio per un cibo …

Continua »

Londra verso il divieto di pubblicità di cibo spazzatura sui trasporti pubblici. Consultazione pubblica sulla proposta del sindaco Sadiq Khan

mockup billboard in the subway. 3d.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan per combattere l’obesità infantile, da lui considerata una bomba a orologeria, propone di vietare sulla rete dei trasporti pubblici della capitale inglese tutte le pubblicità di alimenti e bevande risultati malsani, perché troppo ricchi di zuccheri, sale o grassi. Sarebbero bandite anche le pubblicità che riportano solo il nome del produttore di alimenti o di …

Continua »

Gran Bretagna, i leader dell’opposizione propongono al governo tredici interventi contro l’obesità infantile, su iniziativa di Jamie Oliver

cibo spazzatura cibo sano

In Gran Bretagna, i leader dei quattro partiti di opposizione, coordinati dal noto chef Jamie Oliver, hanno sottoscritto una lettera indirizzata alla Premier Theresa May, chiedendo l’adozione di tredici misure per una lotta senza quartiere al cibo spazzatura, al fine di mettere in campo una strategia complessiva contro l’obesità infantile. La lettera è firmata da Jeremy Corbyn per il Partito …

Continua »

Cibo spazzatura: le tasse e altre misure sugli alimenti poco salutari possono funzionare. Due studi ne valutano l’efficacia

close up of fast food snacks and drink on table

Le tasse su cibo spazzatura e bevande poco salutari funzionano, ma solo quando sono pensate in modo da essere percepite dai consumatori, anche se probabilmente ci sono ancora margini per migliorare i risultati. Lo conferma uno studio appena pubblicato sul Journal of Preventive Medicine dai ricercatori della Dornsife School of Public Health di Filadelfia, che hanno verificato l’efficacia della tassa locale …

Continua »

Il cibo spazzatura occupa il 76% delle sponsorizzazioni alimentari in campo sportivo in Usa

Milioni di statunitensi che seguono le principali manifestazioni sportive alla televisione e su YouTube sono bombardati da pubblicità di alimenti malsani e bevande zuccherate, e particolarmente esposti sono bambini e adolescenti. Lo evidenzia una ricerca condotta dalla New York University School of Medicine e pubblicata dalla rivista Pediatrics, che ha selezionato le dieci manifestazioni e campionati sportivi che nel 2015 …

Continua »

I millennials saranno la generazione britannica più in sovrappeso. Campagna in tutto il Regno Unito per sensibilizzare sul maggior rischio di sviluppare tumori

Hamburger junk food

I millennials sono destinati a diventare la generazione britannica più grassa e il 70% di loro sarà in sovrappeso prima di raggiungere la mezza età. Lo indica una stima del Cancer Research UK, secondo cui le persone nate tra i primi anni ’80 e la metà dei ’90 sono destinate a sorpassare i baby boomer, nati tra il 1945 e …

Continua »