Home / Archivio dei Tag: gdo (pagina 2)

Archivio dei Tag: gdo

Simply Basic è il marchio dei nuovi prodotti super economici dei supermercati Simply Market con prezzi più che dimezzati

Simply sta puntando molto sulla comunicazione, e per la prima volta si presenta al consumatore con due spot televisivi, in onda dal mese di novembre. Si tratta di un evento che corona il passaggio definitivo (o quasi) che comporta l’abbandono della vecchia insegna Sma in Simply Market, che fa capo al gruppo Auchan.   La nuova catena Simply ha deciso …

Continua »

“Assieme” e “Fai” sono i nuovi marchi dell’extra vergine 100% italiano a filiera corta, proposti da Coop e Sisa

olive olio

L’olivicoltura italiana, attraverso le associazioni del produttori Unaprol e Cno, ha siglato delle intese per promuovere e commercializzare con alcune insegne della Grande Distribuzione dell’ottimo olio extra vergine d’oliva 100% italiano a un prezzo equo, tanto per l’acquirente quanto per olivicoltori e frantoiani. Si tratta di due progetti che sono stati presentati a breve distanza di tempo uno dall’altro.   …

Continua »

Terremoto in Emilia: la solidarietà arriva anche dalla Grande Distribuzione. La mappa delle iniziative

Le catene dei supermercati si sono attivate per sostenere le popolazioni emiliane colpite dal terremoto. KlikkaPromo.it, il motore di ricerca delle offerte promozionali, e Adiconsum hanno stilato l’elenco delle iniziative pensate dalla grande distribuzione per aiutare le province colpite dal sisma.   Esselunga è stata tra i primi ad attivarsi, con un tir di derrate destinato ad alimentare per dieci …

Continua »

GDO: in Gran Bretagna arriva l`adjudicator per vigilare sul rispetto del codice di buone prassi commerciali

Mentre in Italia prosegue il dibattito sull’articolo 62 del decreto liberalizzazioni – che ha introdotto un termine legale di pagamento dei prodotti agricoli e alimentari, previsto l’obbligo di forma scritta dei contratti e vietato una serie di pratiche commerciali manifestamente sleali – il governo britannico affida al discorso ufficiale della regina Elisabetta l’annuncio della nomina dell’autorità chiamata a vigilare sull’applicazione …

Continua »

GDO, termini di pagamento e pratiche commerciali sleali: lo scenario Rabobank

Il ministro Mario Catania ha incontrato le associazioni dei consumatori, che hanno approvato la misura di equità stabilita nella filiera alimentare con l’articolo 62 del decreto liberalizzazioni.   Perché i consumatori hanno preso coscienza delle pratiche commerciali sleali tra operatori economici? Forse anche loro iniziano a presagire lo scenario puntualmente descritto dal centro studi di Rabobank (leggi articolo ilfattoalimentare.it): si …

Continua »

Supermercati, le pratiche sleali arrivano al Parlamento europeo

18 gennaio il Parlamento europeo ha votato a larga maggioranza la risoluzione “Sugli squilibri della catena di distribuzione alimentare”. Il documento, che vede tra i primi firmatari Paolo De Castro e José Bové, chiede alla Commissione di intervenire sulle regole commerciali che caratterizzano il mercato alimentare. Probabilmente succederà qualcosa anche in Ue, sulla scia del nostro decreto-liberalizzazioni. Ecco il quadro …

Continua »

Supermercati e pagamenti: in Italia i tempi sono lunghi e abbondano le pratiche commerciali scorrette. Il rapporto europeo

Il decreto-liberalizzazioni, come spiegato su Ilfattoalimentare.it, ha introdotto un termine inderogabile per il pagamento dei prodotti agricoli e alimentari: 30 giorni per le merci deperibili, 60 giorni per tutte le altre. Questa regola è in vigore dal 24 gennaio 2012 e la grande gistribuzione già protesta. Ma perché proprio in Italia serve una normativa di questo tipo? Il 26 febbraio …

Continua »

Supermercati e GDO: le pratiche commerciali scorrette che strozzano i produttori: alcuni esempi da una tesi di laurea

Ilfattoalimentare ha già dedicato  idue articoli al “decreto liberalizzazioni”, che definisce i termini inderogabili di pagamento dei prodotti agricoli e alimentari (30, 60 giorni) e vieta  una serie di pratiche commerciali manifestamente scorrette che la GDO è solita imporre ai fornitori. Uno  studente dello IULM di Milano, Arnaldo Santi, ha voluto condividere un capitolo della sua tesi di laurea dedicato …

Continua »

Gdo, termini di pagamento e pratiche commerciali scorrette: le novità del ?decreto liberalizzazioni? per le imprese agricole e alimentari

Abbiamo invocato a lungo la salvaguardia della produzione agroalimentare italiana rispetto alle pratiche commerciali scorrette della Grande Distribuzione Organizzata. Tempi di pagamento biblici, sconti retroattivi, auto-attribuzione di crediti per promozioni commerciali a volte non richieste né dimostrate, e altri inaccettabili comportamenti ai quali da anni sarebbe stato necessario porre rimedio. Potrebbe essere proprio il “decreto-liberalizzazioni” del governo Monti a cambiare …

Continua »

GDO: i fornitori chiedono una legge che li tuteli dalle pratiche commerciali scorrette

Il problema delle pratiche commerciali scorrette – che i colossi della grande distribuzione tendono ad applicare nei confronti delle decine di migliaia di fornitori di prodotti agroalimentari – torna alla ribalta. Martedì scorso è scesa in campo la Confederazione italiana degli agricoltori (Cia), per sollecitare l’adozione di un’apposita legge per la tutela dei fornitori. Già a dicembre il ministro per …

Continua »

Supermercati: basta con le pratiche commerciali scorrette: il ministro Catania annuncia nuove regole

Il ministro per le Politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, ha annunciato un intervento legislativo “entro due-tre mesi” per riportare equilibrio nei rapporti commerciali nella filiera alimentare. Si tratta di un tema importante per molte imprese, piccole e medie soprattutto, ma poco sconosciuto al di fuori della cerchia degli addetti ai lavori. Proviamo a spiegare il problema. Ilfattoalimentare.it ha …

Continua »

Etichetta di origine made in Italy: il ministro Romano punta a migliorare la leggibilità. Così sarà più facile comprendere le differenze di prezzo

Il 1° giugno, il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Saverio Romano ha convocato i rappresentanti della filiera agroalimentare italiana per annunciare un nuovo progetto normativo nazionale: «Abbiamo finalmente pronto il decreto per la difesa dei nostri prodotti, la strategia della promozione e della comunicazione. Dobbiamo poter sostenere chi ha scelto di produrre in qualità attraverso l’uso delle risorse …

Continua »

Il Parlamento europeo con José Bové alla carica della Gdo

  Il Parlamento europeo nella sessione plenaria del 7 settembre ha approvato a larga maggioranza la relazione in cui l’onorevole José Bové propone una serie di misure concrete, quali il divieto di alcune pratiche contrattuali e commerciali ingiuste che sono spesso utilizzate dalla Grande Distribuzione Organizzata nei confronti dei fornitori. Secondo il noto eurodeputato-contadino francese occorre introdurre apposite regole per …

Continua »

Il Parlamento UE contro la concorrenza "sleale" dei supergruppi della GDO

Il 28 giugno 2010 la Commissione agricoltura e sviluppo rurale (AGRI) del Parlamento europeo ha votato la relazione a firma del noto agricoltore Francese nonché onorevole Josè Bové, sulla comunicazione della Commissione per il “migliore funzionamento della filiera alimentare in Europa”. La comunicazione, del 28 ottobre 2009, aveva già messo in evidenza gravi problemi quali l’abuso di potere d’acquisto dominante, …

Continua »