Home / Supermercato / Terremoto in Emilia: la solidarietà arriva anche dalla Grande Distribuzione. La mappa delle iniziative

Terremoto in Emilia: la solidarietà arriva anche dalla Grande Distribuzione. La mappa delle iniziative

Le catene dei supermercati si sono attivate per sostenere le popolazioni emiliane colpite dal terremoto. KlikkaPromo.it, il motore di ricerca delle offerte promozionali, e Adiconsum hanno stilato l’elenco delle iniziative pensate dalla grande distribuzione per aiutare le province colpite dal sisma.

 

Esselunga è stata tra i primi ad attivarsi, con un tir di derrate destinato ad alimentare per dieci giorni circa 300 persone nel campo di Moglia (MN). Mentre Conad Centro Nord ha devoluto l’1% dell’intero incasso giornaliero del 1° giugno alla Regione; successivamente, ha fornito prodotti freschi e beni di prima necessità e offerto il proprio sostegno ai caseifici di Parmigiano danneggiati.

 

Realco-Sigma ha inviando merci per quasi 26 tonnellate e, nei supermercati della zona del sisma, applica uno sconto del 20% su circa 1.200 prodotti a marchio commerciale. Inoltre, è promotore dell’iniziativa, assieme a Coop Italia e Crai, di destinare 1 €, per ogni chilo di Parmigiano Reggiano acquistato al prezzo di 13,90 €, ai caseifici danneggiati.

 

Aspiag Service, concessionaria dei punti vendita Despar, Eurospar e Interspar, dopo aver inviato un carico di merce del valore di circa 8.000 €, ha messo a punto un sistema presso le casse dei supermercati per dare la possibilità ai clienti di effettuare una donazione. In particolare, Despar Nordest si e impegnata a raddoppiare la somma devoluta dai clienti.

 

Nei negozi Cadoro, oltre alle offerte in denaro, si possono comprare direttamente prodotti a lunga conservazione che saranno raccolti dalla Protezione Civile e dalle Prefetture.

I clienti di Unicoop Firenze e Unicoop Tirreno possono donare sia facendosi scalare i punti dalla propria Carta Socio, sia con un addebito sulla somma totale dello scontrino. Con la carta fedeltà anche chi fa la spesa al Carrefour può aiutare i terremotati. Tra l’altro la catena francese si impegna a raddoppiare la cifra donata dai consumatori.

 

Valeria Nardi

Foto: Photos.com

 

Articolo correlati:

Parmigiano Reggiano: nessuna svendita. La qualità non cambia. Nuove confezioni con il bollino per aiutare le aziende in difficoltà dopo il terremoto

Terremoto: nel modenese 26 vitelli morti, 14 stabilimenti lesionati, 200.000 forme di formaggio danneggiate e moria di pesci nel Po

 

Avatar

Guarda qui

Limoni verdi o gialli? Gli italiani preferiscono quelli gialli che però in estate arrivano dal Sud Africa

Con una certa meraviglia ho scoperto che i limoni acquistati pochi giorni fa a Milano …