Home / Archivio dei Tag: diritti

Archivio dei Tag: diritti

Il primo marchio per tutelare i diritti dei lavoratori agricoli negli Stati Uniti. La certificazione dell’Agricultural Justice Project

agricoltura biologica bio verdura fagiolini

Negli Stati Uniti ci sono, al momento, 203 marchi registrati e approvati per certificare le buone pratiche associate alla filiera alimentare. Una vera pletora di denominazioni all’interno della quale si trova di tutto, dalla protezione delle foreste agli Ogm, dalla pesca sostenibile alle emissioni di CO2 e così via. Uno delle ultimi arrivati, Food Justice Certified, rappresenta  qualcosa di diverso, …

Continua »

Consegna di cibo a domicilio, firmata a Bologna la prima carta dei diritti dei lavoratori. Sgnam e Mymenu le prime due app a sottoscriverla

deliveroo consegna cibo a domicilio riders

Il Comune di Bologna ha presentato la “Carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano”. L’obiettivo è quello di garantire che il mercato di questo nuovo settore “si sviluppi in modo da tutelare standard minimi per tutti i lavoratori digitali, a prescindere dalla qualificazione giuridica del loro rapporto di lavoro, in linea con i più recenti indirizzi dell’Unione …

Continua »

Amnesty International accusa la certificazione dell’olio di palma “sostenibile”. Il marchio RSPO funziona come uno scudo per evitare maggiori controlli

olio di palma Palm fruit on the tree, tropical plant for bio diesel production

Amnesty International ha pubblicato un dossier intitolato Il grande scandalo dell’olio di palma: violazioni dei diritti umani dietro i marchi più noti, dove si mette sotto accusa il sistema di certificazione dell’olio di palma “sostenibile”, adottato dalla Roundtable on Sustainable Palm Oil (RSPO), l’organizzazione internazionale che dal 2004 riunisce gli operatori della filiera del grasso tropicale e alcune Ong, come il …

Continua »

Nestlé accerta violazioni dei diritti umani tra i fornitori di frutti di mare che operano in Thailandia

pesca barca

In Thailandia, immigrati in stato di povertà, provenienti soprattutto da Cambogia e Birmania, sono venduti o attratti da false promesse e costretti a pescare e lavorare i frutti di mare che finiscono nella catena di fornitura di Nestlé, in particolare nelle pappe per cani e gatti della linea Purina, contenti gamberi e gamberetti. È stata la stessa multinazionale svizzera a …

Continua »

Coca-Cola: lo spot con la famiglia gay viene censurato in Irlanda. Scattano le polemiche a difesa dei diritti degli omosessuali. In Italia solo coppie “regolari” nella pubblicità

Coca-Cola è finita nel mirino di alcune associazioni per la difesa dei diritti delle persone omosessuali, a causa di uno spot della campagna Reasons to Believe, modificato per essere aderente alle caratteristiche dei singoli paesi.   Il caso è nato dal fatto che nella versione dello spot trasmessa in Inghilterra, Olanda, Svezia e Norvegia dove si vede il matrimonio di …

Continua »

Ristoranti: dai menù esposti alle sale non fumatori. Il decaloco del locale "politically correct"

Ilfattoalimentare.it torna a parlare di ristorazione. Abbiamo recentemente affrontato il discorso dell’igiene e della sicurezza dei cibi serviti nei ristoranti. Oggi ci occupiamo invece dei diritti a tavola. A quanti è capitato di rimanere a bocca aperta di fronte a un conto maggiorato ,  perché non si era considerato l’importo relativo al coperto o al servizio? Partiamo dai menù, sui …

Continua »