Home / Richiami e ritiri / Trippa precotta ‘La Tripa ‘d Muncalè’ richiamata per un errore di etichettatura. Coinvolti alcuni supermercati Coop

Trippa precotta ‘La Tripa ‘d Muncalè’ richiamata per un errore di etichettatura. Coinvolti alcuni supermercati Coop

trippa precotta tagliataCoop e il ministero della Salute hanno diffuso il richiamo di un lotto di trippa precotta tagliata a marchio ‘La Tripa ‘d Muncalè’ per un errore di etichettatura: sulle confezioni coinvolte sono sbagliate sia la data di produzione (03/11/2019) che la scadenza (18/11/2019). Il prodotto interessato è venduto in vaschette da 500 grammi con il numero di lotto 276S. La data di scadenza corretta è 18/10/2019, quindi già passata.

La trippa precotta richiamata è stata prodotta da La Tripa ‘d Muncalè Srl di Casto Paolo e Melodoro Fabio nello stabilimento di via Alba 19/1, a Moncalieri, nella città metropolitana di Torino.

trippa precotta tagliata etichettaSiccome la data di scadenza esatta è ormai passata, si raccomanda di non consumare la trippa con il numero di lotto segnalato e restituirla al punto vendita d’acquisto. Coop precisa che sono coinvolti solo alcuni supermercati di Liguria, Piemonte e Lombardia.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’azienda al numero 0116476574 oppure scrivere all’indirizzo e-mail info@latrippa.com

Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 124 richiami, per un totale di 179 prodotti, e 7 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo pubblicato in Italia che rivela i segreti e le criticità di un sistema che ogni anno riguarda  almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di prodotti che possono nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore. I lettori interessati a ricevere l’ebook, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo in redazione all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

richiamo crema dessert cacao cascina fontanacervo

Richiamata crema al cacao Cascina Fontanacervo: trovato un frammento di vetro in un vasetto

Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di crema al …