Home / Richiami e ritiri / Un altro richiamo di semi di sesamo con ossido di etilene. Interessato il marchio Nuova Terra

Un altro richiamo di semi di sesamo con ossido di etilene. Interessato il marchio Nuova Terra

semi di sesamo biologici nuova terraBennet, Decò e Gros Cidac hanno pubblicato il richiamo di alcuni lotti di semi di sesamo biologici a marchio Nuova Terra, ancora una volta per la presenza di ossido di etilene oltre i limiti consentiti. Il prodotto coinvolto è venduto in confezioni Doypack da 120 grammi con i numeri di lotto L1016320 con termine minimo di conservazione 31/12/2021, L1021020 con Tmc 31/01/2022 e L1025120 con Tmc 31/03/2022.

I semi di sesamo richiamati sono stati prodotti dall’azienda Le Bontà Srl nello stabilimento di via Bruges 60H a Prato.

Per precauzione si raccomanda di non consumare i semi di sesamo con i numeri di lotto segnalati e restituirli al punto vendita d’acquisto.

Dal 1° gennaio 2020, Il Fatto Alimentare ha segnalato 140 richiami, per un totale di 170 prodotti, e 5 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo pubblicato in Italia che rivela i segreti e le criticità di un sistema che ogni anno riguarda  almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di prodotti che possono nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore. I lettori interessati a ricevere l’ebook, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo in redazione all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

semi di sesamo

Allerta per i semi di sesamo: la lista dei 90 prodotti richiamati e ritirati per l’ossido di etilene

Dal 23 ottobre in Italia, quotidianamente o quasi, continuano ad accumularsi richiami e ritiri di semi di …

Un commento

  1. Avatar

    Marchio Bio? Che contiene una sostanza che di bio credo non abbia niente, e potenzialmente cancerogena?
    Ma che controlli sono stati fatti? Da chi? E come faccio a fidarmi in futuro? Mi devo lasciar convincere dalle pubblicità che mostrano paesaggi verdi con la mucca che mangia il fiore fresco e le voci dolci e suadenti? E meno male che gli alimenti “bio” costano pure più degli altri! Qua è tutto un acchiappacitrulli, altro che bio sicuro, naturale e sano! Tanto vale comprare qualsiasi cosa in qualsiasi posto e pensare solo al risparmio, allora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *