;
Home / Richiami e ritiri / Tigros, richiamati semi di lino con erbicida oltre i limiti. Segnalati anche semi di sesamo e ciuffi di calamaro

Tigros, richiamati semi di lino con erbicida oltre i limiti. Segnalati anche semi di sesamo e ciuffi di calamaro

I supermercati Tigros hanno diffuso il richiamo di diversi lotti di mix di semi di lino a proprio marchio per la “presenza oltre i limiti di alossifop”, un erbicida. Il prodotto in questione è venduto in vaschette take away da 500 grammi con i numeri di lotto 2033251, 2102651, 2106751, 2106051 e 2107851, con i termini minimi di conservazione (Tmc) 31/11/2021, 31/01/2022 e 30/03/2022.

Il mix di semi di lino richiamato è stato prodotto per Agorà Network Scarl da Fertitecnica Colfiorito Srl nello stabilimento di via Grazia Deledda 36/38 a Montecassiano, in provincia di Macerata.

Il ministero della Salute, invece, ha segnalato il richiamo di alcuni lotti di semi di sesamo a marchio Dream Fruits per la “presenza di ossido di etilene oltre i limiti consentiti dalla legge”. Il prodotto coinvolto è venduto in vaschette da 300 grammi con i numeri di lotto M0052, 00190080 e M0100 (codice EAN 8006183009580 ).

I semi di sesamo richiamati sono stati prodotti da Dream Fruits Srl nello stabilimento di via Meucci 25, a Calenzano, nella città metropolitana di Firenze. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il produttore al numero 0558 877472 oppure all’indirizzo email info@dreamfruits.it

Il ministero ha pubblicato anche il richiamo di un lotto di ciuffi di calamaro indopacifici decongelati (Uroteuthis duvauceli) a marchio Nuova Bel Pesca per la “presenza di cadmio in misura di 6,6 mg/kg ± 1,6 mg/kg” rilevata in seguita alla revisione di analisi effettuata dall’Istituto superiore di sanità. Il prodotto interessato è venduto sfuso, con il numero di lotto 2020/416.

I ciuffi di calamaro richiamati sono stati prodotti da Nuova Bel Pesca Srl di via G. Poli 127, a Chioggia, nella città metropolitana di Venezia (marchio di identificazione IT X1M2E CE).

Per precauzione, si raccomanda di non consumare i prodotti con i numeri di lotto segnalati e restituirli al punto vendita d’acquisto.

Dal 1° gennaio 2021, Il Fatto Alimentare ha segnalato 73 richiami, per un totale di 108 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata Foto: ministero della Salute, Tigros

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Ossido di etilene: per la Commissione tutti i prodotti contaminati devono essere ritirati dal mercato

In Francia alla fine di giugno i prodotti alimentari contaminati da ossido di etilene (disinfettante …