Home / Richiami e ritiri / Salmonella: richiamati marlin affumicato a marchio Bernardini Gastone e uova fresche dell’Azienda Agricola Bosi Luigi

Salmonella: richiamati marlin affumicato a marchio Bernardini Gastone e uova fresche dell’Azienda Agricola Bosi Luigi

marlin affumicato richiamo salmonellaIl Ministero della salute ha diffuso il richiamo di due lotti di marlin affumicato a marchio Bernardini Gastone per la presenza di Salmonella. Il prodotto interessato dal provvedimento è venduto a peso in pezzi singoli con i numeri di lotto 03082018 e 09082018 e la data di scadenza 02/12/2018.

Il marlin affumicato richiamato è stato prodotto da Bernardini Gastone Srl nello stabilimento di via Lavoria 83/85, a Cenaia, frazione di Crespina Lorenzana in provincia di Pisa. A scopo precauzionale si raccomanda di non consumare il prodotto segnalato e di restituirlo al punto vendita d’acquisto o al fornitore.

cartone uova

Il Ministero della salute ha pubblicato anche l’avviso di richiamo di tre lotti di uova di gallina fresche da allevamento a terra dell’Azienda Agricola Bosi Luigi, sempre per la presenza di Salmonella enteritidis. Le uova coinvolte sono vendute in confezioni da sei unità, con le date di scadenza 31/10/2018, 01/11/2018 e 02/11/2018.

Le uova richiamate sono state prodotte dall’Azienda Agricola Bosi Luigi di Bosi Costanza nello stabilimento di Corfinio in provincia de L’Aquila (marchio di identificazione IT X8HOM CE).ù

Anche in questo caso, a scopo preventivo si raccomanda di non consumare le uova interessate e riportarle al punto vendita d’acquisto.

Dal 1° gennaio 2018, Il Fatto Alimentare ha segnalato 108 richiami, per un totale di 180 prodotti, e una revoca. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Yellow curcuma root with wooden spoon and pills on orange background

Integratori alla curcuma richiamati: segnalati due casi di epatite acuta. Interessati due prodotti venduti via internet

Aggiornamento del 16 maggio 2019: dopo che l’Istituto superiore di sanità ha segnalato altri due …