;
Home / Richiami e ritiri / NaturaSì, richiamati cracker semintegrali e gomasio per ossido di etilene, polline di fiori per possibili frammenti di vetro

NaturaSì, richiamati cracker semintegrali e gomasio per ossido di etilene, polline di fiori per possibili frammenti di vetro

gomasio crackerNaturaSì, invece, ha segnalato i richiami di due prodotti, il gomasio bio a marchio Sapori della Natura e i cracker semintegrali sesamo e rosmarino Ecor, per “impiego di semi di sesamo non conformi alla regolamentazione europea per presenza di ossido di etilene”. I prodotti in questione hanno le seguenti caratteristiche:

  • Gomasio bio Sapori della Natura, in confezione da 200 grammi, con i numeri di lotto L A 20202 e scadenza 20/07/2021, e L A 21021 e scadenza 21/01/2022, prodotto da Zangrando Srl nello stabilimento di via del Lavoro 3, a Orsago, in provincia di Treviso (richiamo segnalato anche dal ministero della Salute).
  • Cracker semintegrali sesamo e rosmarino Ecor, in confezione da 250 grammi, con il numero di lotto 6550 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 31/07/2021, prodotti da Nuova Industria Biscotti Crich Spa, nello stabilimento di via De Gasperi 11, a Zenson di Piave, in provincia di Treviso (richiamo segnalato anche dal ministero della Salute in data 23 luglio).

NaturaSì ha pubblicato anche l’avviso di richiamo precauzionale di un lotto di polline di fiori a marchio Fior di Loto per la “possibile presenza di frammenti di vetro.” Il prodotto interessato è venduto in vasetti di vetro da 170 grammi da consumarsi preferibilmente entro il 12/04/2023.

In via cautelativa, NaturaSì raccomanda di non consumare i prodotti con i numeri di lotto e le scadenze segnalate e riportarli al punto vendita d’acquisto, dove saranno sostituiti o rimborsati.

Dal 1° gennaio 2021, Il Fatto Alimentare ha segnalato 123 richiami, per un totale di 186 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata Foto: NaturaSì

Il Fatto Alimentare da 11 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Ossido di etilene, ancora richiami: interessati altri burger e cotolette vegetali

Il ministero della Salute ha diffuso gli avvisi di richiamo di alcuni lotti di burger …

Un commento

  1. Avatar

    chissà cosa attendono le ditte e grandi distributori come Natura Sì a svolgere analisi analisi sistematiche per questo benedetto ossido di etilene … è inspiegabile che a distanza di anni ci siano ancora ritiri per questa pericolosa sostanza (spesso peraltro utilizzata per prodotti “salutistici”) … a questo punto non ci si dovrebbe stupire se si cominciano a fare delle supposizioni che minano la fiducia sia verso il prodotto che verso i marchi coinvolti …
    E si potrebbero ancora fare altre considerazioni più ampie su questi frequenti episodi, inerenti l’economia che non decolla piuttosto che il senso d’insicurezza generato da questi fatti. Preciso che non mi sto riferendo allo scandalo dell’ossido di etilene in sé, ma alla sua gestione … “poliennale” ed inefficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *