Home / Richiami e ritiri / Ikea richiama dolce di marshmallow Sötsak Skumtopp per allergeni non dichiarati: la presenza di latte non è evidenziata chiaramente

Ikea richiama dolce di marshmallow Sötsak Skumtopp per allergeni non dichiarati: la presenza di latte non è evidenziata chiaramente

sotsak skumtopp dolce di marshmallow ikeaIl colosso svedese Ikea ha richiamato il dolce di marshmallow Sötsak Skumtopp perché nell’elenco degli ingredienti non è indicata chiaramente la presenza dell’allergene latte. Il prodotto, infatti, contiene siero di latte in polvere, correttamente indicato in etichetta, ma la presenza dell’allergene non è evidenziata come richiesto dalla normativa.

Il dolce richiamato, che consiste in marshmallow ricoperti di cioccolato, è venduto in confezioni da 180 grammi con termine minimo di conservazione compreso tra il 12/03/2019 e il 18/04/2019 ed è stato prodotto per Ikea nello stabilimento di Grabower Süsswaren Gmbh del gruppo Continental Bakeries North Europe AB.

Ikea raccomanda ai consumatori allergici alle proteine del latte e intolleranti al lattosio di non consumare il prodotto interessato e a restituirlo al più vicino punto vendita della catena, dove sarà rimborsato.

Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 24 richiami, per un totale di 52 prodotti, e 2 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo pubblicato in Italia che rivela i segreti e le criticità di un sistema che ogni anno riguarda  almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di prodotti che possono nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore. I lettori interessati a ricevere l’ebook, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo in redazione all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

richiamo semi di sesamo fuchs pedon happy harvest bondis

Maxi-richiamo di semi di sesamo e di prodotti che li contengono per presenza di ossido di etilene oltre i limiti

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di numerosi lotti di semi di sesamo …