Home / Richiami e ritiri / Richiamato misto 5 cereali C’è di Buono Pedon e In Forma Carrefour per presenza di Bacillus cereus

Richiamato misto 5 cereali C’è di Buono Pedon e In Forma Carrefour per presenza di Bacillus cereus

misto cereali pedon carrefourIl Ministero della salute ha diffuso l’avviso di richiamo di alcuni lotti del misto 5 cereali C’è di Buono Pedon e del mix 5 cereali precotti In Forma Carrefour per la presenza di Bacillus cereus. Anche Esselunga e Tigros hanno pubblicato il richiamo del prodotto a marchio Pedon.

Entrambi i prodotti coinvolti dal provvedimento sono venduti in confezione da 500 g con le date di scadenza 31/07/2020 e 01/08/2020 (Pedon) e 29/02/2020 (Carrefour). I mix di cereali richiamati sono stati prodotti da Pedon Spa, nello stabilimento di via del Progresso 32, a Molvena, in provincia di Vicenza.

Si raccomanda di non consumare le confezioni con le date di scadenza segnalate e di restituirle al punto vendita d’acquisto. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare Pedon al numero verde 800 034437

I batteri del gruppo Bacillus cereus sono naturalmente presenti nell’ambiente. Se ingeriti con alimenti contaminati, possono causare malattie a trasmissione alimentare, con sintomi come vomito e diarrea. Dal 2007 al 2014 in Europa sono stati segnalati 413 focolai di infezioni da B. cereus di origine alimentare, che hanno colpito oltre 6.500 persone e più di 300 ricoveri (Fonte: Efsa).

Dal 1° gennaio 2018, Il Fatto Alimentare ha segnalato 114 richiami, per un totale di 187 prodotti, e 3 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

Ogni giorno oltre 40mila persone ci seguono.
Siamo indipendenti e liberi da logiche politiche e aziendali. Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori che coprono il 20% delle spese

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Citterio richiama un lotto di salame Citterino per rischio microbiologico: presenza di Salmonella Derby

Aggiornamento del 13/03/2019: il ministero della Salute ha reso noto che la contaminazione microbiologica rilevata nel …