Home / Richiami e ritiri / Richiamata cannella in polvere bio: presenza di anidride solforosa non dichiarata

Richiamata cannella in polvere bio: presenza di anidride solforosa non dichiarata

cannella in polvere bio la finestra sul cieloNaturaSì ha segnalato il richiamo da parte del produttore di alcuni lotti di cannella in polvere bio a marchio La Finestra sul Cielo per la presenza dell’allergene anidride solforosa non dichiarato in etichetta. Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 80 grammi e appartenente ai lotti numero 100523A con il termine minimo di conservazione (Tmc) 10/05/2023, 110523 con il Tmc 11/05/2023 e 120523 con il Tmc 12/05/2023.

La cannella richiamata è stata prodotta per BiotoBio Srl dall’azienda Naturà Srl, nello stabilimento di strada Sotto Cerca 7 a Villareggia, nella città metropolitana di Torino.

A scopo precauzionale, si raccomanda alle persone allergiche all’anidride solforsa di non consumare la cannella con i numeri di lotto segnalati e di restituirla al punto vendita d’acquisto dove sarà sostituita o rimborsata. Il prodotto è sicuro per i consumatori e le consumatrici che non sono allergici all’anidride solforosa.

Dal primo gennaio 2022 Il Fatto Alimentare ha segnalato 139 richiami, per un totale di 257 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata Foto: AdobeStock (copertina), NaturaSì

Da 12 anni Ilfattoalimentare racconta cosa succede nel mondo dei supermercati, quali sono le insidie nelle etichette, pubblica le sentenze sulle pubblicità ingannevoli oltre che segnalare il lavoro delle lobby che operano contro gli interessi dei consumatori.

Il nostro è un sito indipendente senza un editore, senza conflitti di interesse e senza contributi pubblici. Questo è possibile grazie ai banner delle aziende e alle migliaia di lettori che ogni giorno ci leggono e ci permettono di sfiorare 20 milioni di visualizzazioni l'anno, senza farcire gli articoli con pubblicità invasive. Ilfattoalimentare dà l'accesso gratuito a tutti gli articoli.
Sostienici, basta un minuto clicca qui. Se vuoi puoi anche farlo con un versamento mensile.
Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Guarda qui

muffe, salame

Presenza di Salmonella: richiamato un altro marchio di salame campagnolo

Iperal e il ministero della Salute hanno segnalato il richiamo di un lotto di salame …

Un commento

  1. Se non disturba qualche pezzettino di cannella in bocca, consiglio il frutto intero: quando serve in polvere basta macinarla e rende molto di più in termini di gusto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *