Home / Richiami e ritiri / Richiamato snack alle arachidi Nic Nac’s Original Lorenz: mancano ingredienti e allergeni in italiano. Coinvolte sei catene di supermercati

Richiamato snack alle arachidi Nic Nac’s Original Lorenz: mancano ingredienti e allergeni in italiano. Coinvolte sei catene di supermercati

lorenz nic nac arachidiAuchan, Carrefour, Decò, Esselunga, Simply e Coop hanno pubblicato il richiamo di quattro lotti dello snack alle arachidi Nic Nac’s Original a marchio Lorenz Snack World con sticker promozionale perché distribuiti erroneamente senza la lista degli ingredienti in lingua italiana. Il prodotto coinvolto è venduto in confezioni da 125 grammi con i seguenti numeri di lotto e termini minimi di conservazione:

  • Lotto 9205 e Tmc 16/02/2020
  • Lotto 9222 e Tmc 27/02/2020
  • Lotto 9232 e Tmc 03/03/2020
  • Lotto 9252 e Tmc 17/03/2020

Lo snack richiamato è stato prodotto da Lorenz Nuss Gmbh, nello stabilimento di Boxbergerstraße 23 a Kreba-Neudorf, in Germania.

L’azienda precisa che il richiamo riguarda solo i quattro lotti delle confezioni da 125 grammi di Nic Nac’s Original e che non sono coinvolti gli altri formati, né i prodotti Nic Nac’s Hot e Nic Nac’s BBQ. Per tutelare i consumatori allergici, Lorenz Snack World raccomanda di non consumare il prodotti con i numeri di lotto segnalati e di restituirli al punto vendita d’acquisto per la sostituzione, anche senza lo scontrino.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’azienda al numero 800 835859 dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 68 richiami, per un totale di 109 prodotti, e 4 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Farina di ceci ‘Za’ Molino Zanone richiamata per la presenza di infestanti nel prodotto

Il ministero della Salute ha pubblicato l’avviso di richiamo di due lotti di farina di …