Home / Richiami e ritiri / Delizie di Calabria richiama vasetti di aglio olio e peperoncino per un problema di confezionamento. Coinvolta Esselunga

Delizie di Calabria richiama vasetti di aglio olio e peperoncino per un problema di confezionamento. Coinvolta Esselunga

delizie calabria aglio olio e peperoncinoEsselunga ha pubblicato l’avviso di richiamo volontario e precauzionale di un lotto di aglio olio e peperoncino calabrese a marchio Delizie di Calabria per un problema di confezionamento: a causa di un anomalo funzionamento della capsulatrice, alcuni vasetti potrebbero non essere stati chiusi correttamente. Il prodotto interessato è venduto in vasetti da 180 grammi con il numero di lotto LJ142B con il termine minimo di conservazione 22/11/2021.

Delizie di Calabria fa sapere che i vasetti di aglio olio e peperoncino coinvolti sono già stati ritirati e non sono più presenti sugli scaffali dei supermercati. Si raccomanda a chi è in possesso di un vasetto con il numero di lotto segnalato di non consumarlo e di riportarlo al punto vendita d’acquisto dove sarà sostituito, anche senza presentare lo scontrino.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’ufficio qualità dell’azienda al numero 0961 63507.

Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 75 richiami, per un totale di 117 prodotti, e 4 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo pubblicato in Italia che rivela i segreti e le criticità di un sistema che ogni anno riguarda  almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di prodotti che possono nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore. I lettori interessati a ricevere l’ebook, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo in redazione all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Mercurio oltre i limiti: richiamate trance di verdesca congelate Panapesca

Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo di un lotto di trance di verdesca …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *