Home / Richiami e ritiri / Insalata capricciosa richiamata per presenza di Listeria monocytogenes. Coinvolti i marchi Centrale del Latte di Brescia, First e Terra&Vita

Insalata capricciosa richiamata per presenza di Listeria monocytogenes. Coinvolti i marchi Centrale del Latte di Brescia, First e Terra&Vita

Insalata capricciosa centrale del latte di bresciaIl Ministero della salute ha diffuso il richiamo di diversi lotti di insalata capricciosa venduta con i marchi Centrale del Latte di Brescia e First Buon’Idea per la presenza di Listeria monocytogenes. Richiamata anche l’insalata capricciosa a marchio Terra&Vita. Il prodotto è distribuito in vaschette da 150 grammi con i seguenti numeri di lotto e date di scadenza:

  • Centrale del Latte di Brescia: lotto 15L4M255 con scadenza 22/01/2019, lotto 16L4M255 con scadenza 23/01/2019 e lotto 17L4M255 con scadenza 24/01/2019.
  • First Buon’Idea: lotto 15L6M255 con scadenza 22/01/2019 e 16L6M266 con scadenza 23/01/2019
  • Terra&Vita: lotto A15L6M255 con scadenza 25/01/2019.

insalata capricciosa first l'alcoL’insalata capricciosa è stata prodotta per Centrale del Latte di Brescia Spa, L’Alco Grandi Magazzini Spa, che la distribuisce con il marchio First, e Buonaterra Spa da Facchini Srl nello stabilimento di via Martiri della Libertà 23, a Poncarale, in provincia di Brescia.

A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare le insalate con i marchi e i numeri di lotto segnalati e di restituirle al punto vendita d’acquisto. Il richiamo dell’insalata a marchio Centrale del Latte di Brescia è stato diffuso anche dai supermercati Il Gigante e Coop.

terra&vita insalata capricciosa

Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 3 richiami, per un totale di 5 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

purea di frutta babylove aflatossine

Tracce di aflatossine: richiamata purea di frutta per bambini Babylove di dm Drogerie Markt. Quattro prodotti coinvolti

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di diversi prodotti per bambini a base …