Home / Pubblicità & Bufale (pagina 20)

Pubblicità & Bufale

Coca-Cola inganna ancora i consumatori con un opuscolo su Famiglia Cristiana e una pubblicità su Panorama

La Coca-Cola ci ricasca. Nonostante le ripetute sanzioni, i richiami, le multe accumulate in tutto il mondo per pubblicità ingannevole, continua la sua politica di marketing molto aggressiva sperando di passare inosservata. Non accade quasi mai. L’ultimo episodio risale allo scorso mese di luglio, quando l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha diffuso un parere (vedi allegato) in …

Continua »

La Nugtella alla marijuana e il ritiro in Germania dello spot del cioccolato bianco Ferrero, complicano l’estate all’azienda di Alba

Il lancio negli Stati Uniti di Nugtella – una crema di nocciole e cacao alla marijuana – e il ritiro dal circuito televisivo di uno spot destinato a promuovere il cioccolato bianco, sono stati  due episodi che hanno rovinato l’estate alla Ferrero. La notizia delle vendita in California di una crema spalmabile simile alla Nutella, a base di cacao e …

Continua »

Coca-Cola: l’Inghilterra censura l’ultimo spot che suggerisce come smaltire le 140 calorie contenute in una lattina

L’autorità inglese che vigila sul contenuto delle pubblicità, l’Advertising Standards Authority, ha censurato l’ultimo spot della Coca-Cola ritenendolo ingannevole. Nel video “Be Ok” veniva descritto in modo molto divertente come smaltire le 140 calorie contenute in una lattina della bevanda. Si comincia con una passeggiata di 25 minuti insieme al proprio cane, seguono 10 minuti di ballo ritmato, una risata …

Continua »

Dopo la censura dell’Antitrust contro la pubblicità delle gomme da masticare Daygum, Vivident e Mentos, la società ribadisce la fondatezza scientifica dei messaggi

Dopo il nostro articolo di ieri sulla censura decisa dall’Antitrust contro la pubblicità delle gomme da masticare Daygum, Vivident e Mentos (vedi allegato) perchè, contrariamene a quanto vantato nei messaggi non sostituiscono lo spazzolino e la multa di 150 mila euro che la Perfetti Van Melle dovrà pagare, la società in un comunicato stampa precisa che:   “La sanzione è …

Continua »

Le gomme da masticare Daygum, Vivident e Mentos non sostituiscono lo spazzolino. La pubblicità è ingannevole. Multa di 150 mila euro dell’Antitrust alla Perfetti Van Melle

Non è vero che il chewing gum può sostituire lo spazzolino, come è stato detto migliaia di volte negli spot e nella  pubblicità di Daygum Protex, Daygum XP, Vivident Xylit e Mentos Pure White. È questo in sintesi il significato della sentenza dell’Antitrust che accusa la società Perfetti Van Melle di avere ingannato per quasi due anni (dal gennaio 2011 …

Continua »

Vegazimol: censurata la pubblicità l’integratore che “aiuta a digerire la verdura”

La pubblicità dell’integratore Vegazimol della APR Italia srl, è stato censurato dal Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria perché non rispetta gli articoli 2 e 23 bis del codice. In particolare la frase “Fai fatica a digerire la verdure?” comparsa sulla rivista Grazia, del 21/3/2013, è da considerarsi ingannevole, perché non supportata da idonei studi scientifici. L’integratore in questione, …

Continua »
xl-s brucia grassi

Stop al video con Alena Šeredová dell’integratore “XL-S Brucia grassi”. Lo spot è scorretto e fa promesse non veritiere

Lo spot dell’integratore “XL-S Brucia grassi” della Chefaro Pharma Italia srl, è stato censurato dal Comitato di Controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria perché non rispetta gli articoli 2 e 23 bis del Codice. Nel video con la showgirl Alena Šeredová come testimonial, diffuso sulle reti Mediaset nel mese di maggio 2013, il pubblico veniva allettato con promesse illusorie, facendogli credere …

Continua »
asparagus lipo

Per la pubblicità ingannevole le consegne passano al Ministero della salute, ma c’è il rischio di rallentare e snaturare l’effetto repressivo

Il recente articolo Dario Dongo “In arrivo le sanzioni per le false diciture nutrizionali e salutistiche sulle etichette” sul progetto di trasferire le competenze relative alla pubblicità ingannevole dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato alle Asl, esaminava gli aspetti positivi e negativi che scaturirebbero dall’entrata in vigore del decreto legislativo destinato a sanzionare le violazioni al regolamento 1924/06.   …

Continua »
bambino supermercato

Pubblicità e bambini: i genitori subiscono una doppia influenza da parte delle aziende quando acquistano i cibi per i più piccoli

Quando gli adulti acquistano prodotti alimentari per i bambini spesso si sovverte la logica di potere all’interno della relazione fra genitori e figli. L’esito è che i parenti comprano il cibo spazzatura richiesto dai piccoli, a discapito di prodotti più salutari. Questo è quanto emerge da due studi condotti da Sandra C. Jones, ricercatrice al Centre for Health Initiatives dell’Università …

Continua »
aceto di sidro

Antitrust chiude 17 siti che pubblicizzano 42 dimagranti e prodotti terapeutici. In un anno vendute 100 mila confezioni

L’Antitrust ha finalmente deciso la chiusura di 17 siti internet che vendevano prodotti dimagranti miracolosi, antidolorifici improbabili e altri prodotti ricorrendo anche a call center e direct mailing. L’operazione è scaturita dalle 60 segnalazioni che i cittadini e le associazioni di consumatori hanno inviato all’Autorità dal 2008, chiedendo di censurare questo tipo di pubblicità. L’accusa rivolta dall’Autorità alle società coinvolte …

Continua »

Il Fatto Alimentare cerca redattore/redattrice per la sede di Milano

Si richiede conoscenza inglese buona, Apple, formazione scientifica, esperienza professionale maturata in ambiti specifici (alimentazione, nutrizione,  consumi, non gastronomia e ricette). Sede di lavoro Milano. Gradita conoscenza programmi di impaginazione web (word press) e montaggio (premiere). Inviare CV a: ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it Per informazioni  02-92881022

Continua »

Prosciutto di Parma: Altroconsumo contesta la pubblicità che vanta “la scarsa presenza di sale”. La norma europea lo vieta. Ricorso all’Antitrust

Lo slogan utilizzato dal Consorzio del prosciutto di Parma per fare pubblicità a uno dei prodotti tipici del made in Italy è scorretto. Altroconsumo contesta la frase utilizzata nel messaggio “per fortuna c’è poco sale …”. Secondo la normativa europea la quantità di sale nel prosciutto  è superiore ai valori previsti per la categoria degli  alimenti che possono essere definiti …

Continua »
bambini leggere

Pubblicità e bambini: gli spot alterano profondamente la consapevolezza sui valori nutrizionali dei cibi e fidelizzano i piccoli al marchio grazie a escamotage e furberie

I bambini piccoli ignorano gli intenti seduttivi degli spot pubblicitari e ne subiscono il fascino a qualsiasi età soprattutto se la proposta viene da personaggi riconosciuti, quali I Puffi, gli eroi di Star Wars o Gli Incredibili, utilizzati dalle aziende per fidelizzare il bambino al marchio (brand loyalty). È quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori della facoltà di …

Continua »
nutella-bready-cartellone

A Bari arrivano i manifesti di Nutella Bready e la colazione diventa felice! Un biscotto contiene quasi 100 calorie

      Nutella bready: il 99% degli italiani non sa che presto gli scaffali dei supermercati saranno invasi da Nutella Bready, il nuovo snack a base di crema di nocciole firmata Ferrero. Si tratta di una sottile cialda ripiena di Nutella venduta solo a Bari (secondo alcuni nostri lettori anche in altre località, ma la notizia non è ancora …

Continua »
mcmenu-truffa

McDonald’s segnala una truffa on line: 2 McMenu al costo di 1 euro in cambio dei dati della carta di credito!

Le truffe on line non risparmiano la catena di fast-food di McDonald’s! Da qualche giorno gira in rete una falsa promozione che promette di poter consumare 2 McMenu al costo di un euro. Per ottenere il falso coupon basterebbe fornire i dati della carta di credito. Non è vero. Sul sito dell’azienda è stato pubblicato un avviso che avverte i …

Continua »