Home / Pubblicità & Bufale (pagina 20)

Pubblicità & Bufale

Il falso inviato di TripAdvisor arriva sulle pagine de La Nazione. Dopo il nostro articolo anche il quotidiano di Firenze segnala la truffa

  La vicenda del falso inviato di TripAdvisor che si presenta all’Osteria del Leone e chiede soldi per un recensione speciale, denunciata da Il Fatto Alimentare, ha avuto un grosso riscontro in rete e su molti siti specializzati in food. Anche il quotidiano la Nazione ha pensato di  proporre  un articolo ai suoi lettori raccontando la storia. Sara Rossi © …

Continua »

La bufala della ricotta con listeria che ha causato la morte di un uomo a Rieti corre in rete. Non è vero, basta allarmismi inutili

“Rieti: una persona morta e tre intossicati per avere mangiato ricotta e formaggi”. Così titolano diversi quotidiani on line e la stessa notizia viene rilanciata da giornali e radio locali. Il titolo e il tono degli articoli non lasciano spazio a dubbi, a Rieti è stata venduta una partita di ricotta o di altro formaggio contaminati dal batterio Listeria che …

Continua »

La “farina per dimagrire” dell’azienda Lo Conte, fa perdere peso senza rinunce. Ennesimo caso di pubblicità ingannevole?

È arrivata la farina per dimagrire! Così recita il nuovo spot trasmesso in questi giorni sulle tv (Mediaset) e sul web per pubblicizzare il nuovo straordinario prodotto dietetico dall’azienda Lo Conte chiamato “Il gusto Mix”. La miscela fa parte della gamma “Forma Ok wellness” che, in sinergia con il “metodo FormaOk”, permetterebbe di perdere peso senza rinunce. Siamo di fronte …

Continua »
dieta scelta salute obesità

Sportivi e personaggi famosi spopolano nelle pubblicità del junk food e influenzano le scelte alimentari dei più giovani

Il rapporto tra i campioni dello sport, gli attori, i vip e la pubblicità del cibo spazzatura è sempre oggetto di dibattito e polemiche. Negli Usa è molto diffusa l’abitudine tra i protagonisti del mondo dello spettacolo e dello sport di associare il proprio nome a prodotti alimentari non proprio salutari. Un esempio significativo viene dalla first lady Michelle Obama, …

Continua »

“Nutella sei tu”: il nome sul barattolo di crema alla nocciola è un successo. Le etichette si trovano on line e al supermercato e la Ferrero chiama anche i vip

La nuova promozione della Ferrero “Nutella sei tu” è un grande successo. Dopo Belgio, Francia e Spagna, anche in Italia tutti vogliono l’amato vasetto di crema con il proprio nome. Il procedimento è semplice, si fa la richiesta on line sul sito e poi si riceve nella casella di posta elettronica l’etichetta personalizzata da stampare e attaccare sui barattoli.   …

Continua »

Acqua mineale Rocchetta: la pubblicità è ingannevole. Chiesta la censura al Giurì e all’Antitrust. Sarebbe la terza condanna in pochi anni

Nonostante la condanna decisa nel marzo 2013 dal Comitato di controllo del Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria e la censura del 2004, Rocchetta continua a proporre messaggi pubblicitari ingannevoli. Il motivo è sempre lo stesso: l’abbinamento dell’acqua minerale a frasi e immagini che lasciano ipotizzare vantaggi per la salute. Facciamo un passo indietro per ricordare che il Comitato di controllo …

Continua »

Bufala resveratrolo: esperti ottimisti per la cura delle malattie, ma nessun beneficio con il vino rosso. Bisognerebbe berne 80 litri al giorno!

È un falso mito. O una mancata promessa, per dirla con le parole del farmacologo Silvio Garattini che, a proposito del resveratrolo (polifenolo estratto dalla buccia degli acini d’uva), ha espresso una posizione chiara nel suo ultimo libro, “Fa bene o fa male?” (Sperling & Kupfer): «I dati disponibili non sono per nulla favorevoli, considerando che i possibili effetti antitumorali …

Continua »

Truffa TripAdvisor: in esclusiva il video del giornalista che chiede 50 euro per una recensione… ma poi arrivano i carabinieri

Ore 10:30 del 19 settembre 2013 – Il giornalista professionista enogastronomico Stefano Cernetic direttore della testata on line Il Gotha del gusto torna dopo quattro anni all’Osteria del Leone di Bagno Vignoni (Siena). Questa volta c’è una novità, ha una borsa con il logo di TripAdvisor bene in vista e si presenta al gestore come un giornalista specializzato in ristoranti …

Continua »

Ferrero personalizza i vasetti di Nutella: il nome in etichetta aveva già fatto il boom in Spagna, Francia e Belgio

Come aveva previsto Il Fatto Alimentare un paio di mesi fa in un articolo dal titolo “Nutella copia Coca-Cola e mette il nome in etichetta“, anche in Italia Ferrero ha deciso di personalizzare i vasetti di Nutella. L’iniziativa era già stata lanciata nei mesi scorsi in Belgio, Francia e Spagna, riscuotendo un certo successo, così l’azienda di Alba ha deciso …

Continua »

Pubblicità spazzatura di Fonzies: il ragazzino con il pene più lungo di 2 cm non fa ridere. Chiesta la censura al Giurì

Abbinare cibo spazzatura e pubblicità spazzatura è difficile ma non impossibile. Fonzies questa volta ci è riuscito e merita la pole position nella classifica della peggiore pubblicità dell’anno. Il ragazzino con gli occhiali che solleva lo sguardo e felice dice ad alta voce: «Mamma oggi 2 centimetri più lungo!» con una chiara allusione alle dimensioni del pene è il leit …

Continua »

Viral marketing, advergaming,user generated: sono le nuove strategie pubblicitarie rivolte ai bambini, per promuovere prodotti alimentari non salutari. Le critiche dell’OMS

In Italia un bambino su tre è in sovrappeso oppure decisamente obeso. Tassi elevati di obesità infantile si registrano in tutto il mondo occidentale, seppure con variazioni da un Paese all’altro. Per questo motivo preoccupa il recente rapporto dell’OMS Europa sulle pubblicità di cibi e bevande destinate ai più piccoli. Dalla panoramica delle strategie di marketing messe in campo dalle …

Continua »

Il Mulino Bianco di Antonio Banderas può macinare solo olive e non grano per la farina dei biscotti. Forse è ora di cambiare lo spot

Dopo l’infelice dichiarazione di Guido Barilla di non voler fare spot pubblicitari con famiglie omosessessuali, e le repentine scuse arrivate il giorno dopo per evitare disastrosi crolli di vendite sui mercati di mezzo mondo, la vicenda sembra chiusa. Sempre nell’ambito pubblicitario dell’azienda di Parma c’è però un’altra gaffe che merita la riflessione di Guido Barilla. Stiamo parlando dello spot televisivo …

Continua »
lavoro

Il Fatto Alimentare cerca collaboratore per la raccolta pubblicitaria

Il lavoro consiste nella ricerca di aziende interessate a fare pubblicità sul nostro sito attraverso la pubblicazione di banner. La persona deve avere una certa esperienza nel settore ed essere indipendente. Scrivere o inviare curriculum a: ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it  

Continua »

Tonno radioattivo: Coop, Nostromo e altri produttori smentiscono la bufala che in questi giorni sta facendo il giro del web

“Il tonno più economico che trovate nei supermercati, dove c’è stampato FAO 61 o FAO 71, proviene dal mare del Giappone dove è stata riversata l’acqua contaminata di Fukushima. Molti produttori fanno inscatolare il tonno in località non sospette con etichette italiane o europee per non far capire che il pescato proviene dal Giappone. Controllate sempre il numero Fao.”   …

Continua »

La bufala del tonno Coop radioattivo corre in rete sui social network. Basta leggere l’etichetta per capire che non è vero

L’ennesima bufala alimentare corre in rete e come al solito si diffonde velocemente. Questa volta si parla del tonno al naturale Coop, accusato di essere pescato nelle vicinanze della centrale nucleare di Fukushima nell’Oceano Pacifico e quindi a rischio di contaminazione radioattiva.   Si tratta di una notizia falsa visto che il tonno Coop viene catturato nella zona di pesca FAO …

Continua »