Home / Pianeta (pagina 60)

Pianeta

Un frigorifero solidale: nasce in Spagna l’ultima frontiera del foodsharing che coinvolge un’intera comunità

Camminando per le strade di Galdakao, nel nord della Spagna, ci si può imbattere in un frigo lasciato sul marciapiede circondato da una staccionata. Ogni tanto qualcuno lo rifornisce eogni tanto qualcun altro lo svuota. È il “frigorífico solidario”, un sistema molto semplice inventato dagli abitanti del paese, che conta meno di 30.000 abitanti per ovviare allo spreco alimentare. L’idea …

Continua »
olio di palma Oil palm fruit and cooking oil

Olio di palma, la discussione continua: il quotidiano francese Le Monde analizza l’impatto su ambiente e società

La polemica del ministro francese dell’ecologia Ségolène Royal sull’olio di palma della Nutella e la deforestazione ha ulteriormente fomentato la discussione su questo problema. Il prestigioso quotidiano Le Monde ha esaminato l’impatto ambientale e sociale dell’olio di palma, un prodotto originario del Golfo della Guinea, in Africa. Oggi, l’85% della coltivazione industriale della palma da olio è concentrato nel Sud-Est asiatico, in particolare in …

Continua »

Greenpeace contro lo sfruttamento del Mediterraneo lancia la petizione “In Nome del Mare!”. Raccolte già 45mila firme e consegnate oggi al Ministro Martina

Greenpeace ha lanciato “In Nome del Mare!” un appello per salvaguardare il Mediterraneo da una pericolosa pesca eccessiva. L’associazione ambientalista chiede al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e in particolare al Ministro Martina, di intervenire subito per fermare il saccheggio dei mari. “Il futuro del Mediterraneo e delle popolazioni che lo abitano è in pericolo: oltre il 93% degli …

Continua »

Laudato si’: l’enciclica verde di Papa Francesco parla anche di alimentazione, agricoltura, allevamento, spreco, ogm e propone riflessioni molto eco

Laudato si’, il documento dedicato al rapporto tra l’uomo e la terra appena promulgato da Papa Francesco, è stato già ribattezzato l’enciclica verde, per l’approccio profondamente francescano. Fin dal titolo, che affronta in modo approfondito i problemi del pianeta, si esprime preoccupazione per il deterioramento e si invita a una maggiore attenzione per quella che il Pontefice definisce “sorella terra”, …

Continua »
bioplastiche

La plastica tradizionale sarà presto sostituita dalla bioplastica, un materiale reperibile in grandi quantità e con numerosi vantaggi per l’ambiente

Quasi quotidianamente sentiamo parlare di bioplastica e di ricerche per la realizzazione di questo materiale più ecologico, e del suoi possibili impieghi per l’uso nell’alimentazione e non solo. Capsule per il caffè, shopping bag, stoviglie monouso; ormai sono molteplici i settori alimentari interessati a questo cambiamento e i polimeri a base bio stanno cominciando a sfidare concretamente le plastiche tradizionali. Diversi studi …

Continua »

TTIP bloccato in Parlamento negli USA e in Europa: per le lobby si tratta di una brusca frenata al successo dei negoziati

Nonostante la sicurezza ostentata dai suoi sostenitori, le prospettive di successo dei negoziati sul Trattato di libero scambio Ue-Usa (TTIP) hanno subito un brusco e contemporaneo doppio stop, su entrambe le sponde dell’Atlantico. Dopo mesi di dibattito in ben quattordici commissioni del Parlamento europeo, alla fine di maggio quella per il commercio internazionale aveva approvato una risoluzione di compromesso tra …

Continua »

Ségolène Royal ha ragione quando invita a non mangiare prodotti con olio di palma per fermare la deforestazione. Poi c’è un problema di salute lo dice l’agenzia francese per la sicurezza alimentare

La frase di Ségolène Royal sulla Nutella ha creato un certo scompiglio tanto che la ministra ha dovuto scusarsi. Forse è stato un errore prendersela solo con Ferrero, ma il concetto espresso nell’intervista è comunque valido. Mangiare prodotti con olio di palma contribuisce a distruggere le foreste tropicali. Il dato è incontestabile. La gente deve sapere che continuando a mangiare …

Continua »

Raccolte 150 mila firme contro l’invasione dell’olio di palma. Adesione di supermercati e aziende che cambiano le ricette

150 mila persone hanno firmato la petizione per limitare l’invasione dell’olio di palma nei prodotti alimentari. Il traguardo è stato raggiunto dopo sette mesi. In questo periodo abbiamo spiegato i motivi della nostra petizione alle aziende e alle catene di supermercati e molte persone hanno smesso di comprare prodotti con olio di palma. La conferma di questo nuovo comportamento è …

Continua »

“Non mangiate più Nutella, contiene olio di palma che causa la distruzione delle foreste”, l’invito rivolto dal ministro francese dell’Ecologia, Ségolène Royal. Poi si scusa

“Non mangiare più la Nutella per salvare il pianeta”. E’ l’ultima battaglia del ministro francese dell’Ecologia, Ségolène Royal, che intervistata dal programma del canale televisivo francese Grand Journal di Canal +, ha invitato i consumatori   a non mangiarne più per contribuire a salvare il pianeta. Royal ha detto  che “la deforestazione massiccia che come conseguenza ha anche il riscaldamento climatico”. …

Continua »

Warka water: una torre per raccogliere acqua potabile sfruttando la condensazione. Un progetto italiano per l’Etiopia.

In tutto il mondo, oltre 750 milioni di persone non hanno accesso ad acqua sicura, e ogni giorno 1.400 bambini di età inferiore ai cinque anni muoiono a causa di malattie legate alla qualità dell’acqua. Il progetto italiano Warka Water, realizzato dal designer Arturo Vittori, cerca di porre rimedio a questo problema, per ora solo in Etiopia, grazie a quelle …

Continua »
palma olio

Olio di palma: investire nelle piantagioni è rischioso. I prezzi non incorporano i rischi sociali e ambientali connessi all’espansione di queste coltivazioni

Olio di palma significa grandi profitti. Ma per realizzarli servono  investimenti per espandere le piantagioni, e allora arrivano  banche e fondi pensione. Come ha riferito The Ecologist, tre grandi istituti finanziari – Credit Suisse, Mitsubishi UFJ Securities e Oversea-Chinese Banking Corporation – stanno preparando l’emissione di un prestito obbligazionario di 400 milioni di dollari per conto di Golden Agri-Rosurces, che …

Continua »

Stop TTIP raggiunte 2 milioni di firme. Il Parlamento Europeo domani si riunisce per discutere la Risoluzione Lange. Continua la raccolta

La raccolta firme contro TTIP e CETA , portata avanti da un’alleanza di oltre 470 organizzazioni della società civile, contro il progetto di accordi commerciali tra Stati Uniti e Canada con l’Europa, ha raggiunto quota 2 milioni. È la prima volta che un’iniziativa promossa da cittadini europei raggiunge un numero di consensi così alto. L’obiettivo è arrivare a 2,5 milioni …

Continua »

Olio di palma e deforestazione: due spot realizzati da SumofUS e Greenpeace per denunciare la devastazione del territorio da parte di Nestlé e PepsiCo

Galeotte furono le Doritos, patatine fritte utilizzando l’olio di palma, dell’azienda Frito-Lay  (filiale della più famosa PespiCo), che in un video di denuncia firmato dal movimento transnazionale Sum of Us fanno scattare la scintilla dell’amore. Ma quando la giovane coppia scopre i retroscena della devastante deforestazione che c’è dietro lo snack,  l’idillio finisce. La campagna pensata da Sum of Us …

Continua »

Expo 2015 la Malesia toglie il cartello in cui dice che la scritta sulle etichette dei prodotti “palm oil free” è illegale. Ma le scorrettezze continuano

La settimana scorsa abbiamo scritto una lettera al Commissario di Expo, Giuseppe Sala, chiedendo la rimozione di un cartello esposto al padiglione della Malesia, nel quale si diceva che la  scritta sulle etichette “senza olio di palma”era scorretta. Il Commissario non ci ha risposto ma il cartello è stato rimosso.  La visita al padiglione del paese asiatico – che dedica un …

Continua »

La lobby dello zucchero americana dirotta fondi destinati allo studio della carie e distrae le masse

Il 1971 è stato un anno importante per la salute degli americani: il presidente Richard Nixon ha dichiarato guerra al cancro. Ma, fatto meno noto, è stato anche l’anno in cui la sanità pubblica, attraverso lo US National Caries Program o NCP, ha dichiarato, o ha finto di dichiarare, guerra alla carie. Non si sarebbe infatti trattato di una vera …

Continua »