Home / Archivio dei Tag: obesita (pagina 15)

Archivio dei Tag: obesita

Usa: Michelle Obama convince Walmart a promuovere i cibi più salutari con meno zucchero sodio e acidi grassi trans

offerte supermercati

Il colosso mondiale della distribuzione Walmart ha annunciato, il 20 gennaio, una strategia quinquennale per ridurre sali, grassi e zuccheri dai propri prodotti, e abbassare drasticamente i prezzi di frutta e verdura. La battaglia contro l’obesità lanciata in Usa nel 2010 da Barack e Michelle Obama va avanti. Basta ricordare iniziative come il “Nutrition Bill”, gli  accordi con le grandi …

Continua »

A scuola si "impara" a mangiare frutta, verdura e latte. Con i programmi della Commissione Ue

L’8 e il 9 dicembre 2010 si è tenuta a Bruxelles una conferenza di alto livello per valutare le strategie dei paesi membri sulla nutrizione e le questioni sanitarie legate a sovrappeso e obesità. Due iniziative appaiono di particolare interesse: i programmi della Commissione europea “School Fruit Scheme” e “School Milk Scheme”. Nei 27 paesi UE ben 22 milioni di …

Continua »

In Europa migliora la salute, ma sovrappeso e obesità sono raddoppiati in 20 anni

Gli europei soprappeso o obesi sono il doppio di quanti erano vent’anni fa. È il dato più significativo (e una conferma di quanto già si sapeva) che emerge da “Health at a Glance: Europe 2010”, il rapporto della Commissione europea e Oecd (Organisation for Economic Co-operation and Development) con i dati più aggiornati sullo stato di salute delle popolazioni del …

Continua »

La pubblicità degli alimenti è tra i responsabili dell’obesità infantile? Il dibattito europeo

obesita infantile bambino obeso

EurActiv.com, il più importante portale dedicato alle questioni europee (vedi sito), fa il punto su una questione molto discussa: la pubblicità di alimenti è responsabile dell’obesità infantile? È stata data la parola a Will Gilroy , direttore della comunicazione della World Federation of Advertisers (Wfa), la federazione internazionale delle associazioni di investitori in pubblicità, e a Ruth Veale, del Settore salute …

Continua »

Secondo uno studio svedese gli stravizi alimentari occasionali diventano chili in più a lungo termine

Abbuffarsi e impigrirsi in estate pensando che, tanto, ci pensa l’inverno, la mensa aziendale e lo stress lavorativo a rimetterci in forma è un’illusione.  Un periodo all’insegna degli eccessi alimentari può lasciare chili in più di cui è difficile liberarsi e cambiare  la composizione corporea incrementando la massa grassa peggiorando il metabolismo.  La tesi è sostenuta in uno studio  scondotto …

Continua »

Obesità: la movida spagnola

Anche in Spagna i crescenti livelli di sovrappeso e obesità nei bambini hanno orientato l’attenzione delle autorità verso le scuole. L’Agenzia spagnola per la sicurezza alimentare e la nutrizione (Aesan) ha presentato un programma volto a contrastare questo fenomeno, in accordo con le autorità sanitarie centrali e regionali.  Le statistiche attuali stimano il sovrappeso o l’obesità in un bambino su quattro. …

Continua »

È ora di muoversi. In senso letterale. La campagna della first lady americana Michelle Obama

obesità sovrappeso

Cittadini, muoviamoci! Non è uno slogan politico, ma un’aspirazione sociale sulle due sponde dell’Oceano Atlantico. In USA, la first lady Michelle Obama ha dato il via alla campagna “Let’s Move!”. L’obiettivo è incoraggiare i cittadini, a partire dai più piccoli, a migliorare il loro stile di vita. Grazie a un’alimentazione più equilibrata e a un maggiore esercizio fisico. Obesità e …

Continua »

La ?montagna di schifezze?: quanto junk-food mangia ogni anno un bambino inglese

Cumuli di patatine, snack, merendine e gelati: la foto allegata mostra la quantità di cibo-spazzatura che un bambino inglese mangia in un anno. L’ha pubblicata il Mail Online un articolo di Claire Cohen. Anche se poco lusinghiera, non è quindi inappopriata la definizione di “junk food generation” usata per indicare i bambini di oggi, considerando che nel Regno Unito un …

Continua »

Regno Unito: l?obesità è in crescita, ma la colpa non è solo dell?industria alimentare

Cattive notizie dal Regno Unito: secondo le ultime rilevazioni, l’indice di obesità nella popolazione adulta è aumentato dal 16% del 1994 al 25% di oggi. Un dato allarmante non solo per i singoli pazienti ma per la società britannica nel complesso: l’obesità è una patologia che aumenta il rischio di malattie e riduce l’aspettativa di vita di circa un quarto …

Continua »

Preoccupano gli ultimi dati sulla salute degli americani, crescono le patologie legate alla cattiva alimentazione

I dati sulla salute degli americani pubblicati nel rapporto 2009  del Behavioral risk factor surveillance system è preoccupante. Negli ultimi dieci anni si è abbassato il consumo di tabacco e alcol, si fa più attività fisica e gli  uomini in sovrappeso con  indice di massa corporea tra 25 e 30, sono passati dal 45,3% al 42,6%. Le notizie positive finiscono …

Continua »

Se il bambino mangia male la colpa è anche dei cartoni animati

Come si educa il gusto? Secondo i nutrizionisti proponendo ai bambini cibi semplici quanto a cotture, ma il più possibile variati e freschi. Senza cedere ai capricci – la casa non è un ristorante – ma tenendo presente che il palato dei più piccoli è molto sensibile alle note amare: ragione per la quale i bambini odiano le verdure, a …

Continua »

Secondo uno studio americano, se aumenta il prezzo delle bibite, cala l`obesità

Alzare i prezzi dello junk-food per ridurre i chili di troppo: negli Stati Uniti si susseguono gli studi che mettono in relazione la grave epidemia di obesità che colpisce la popolazione (e soprattutto i più giovani) con i prezzi particolarmente convenienti di hamburger, patatine, snack dolci e salati e bibite gasate. Tanto che sono proprio le fasce di popolazione con …

Continua »