Home / Supermercato / Il Movimento 5 Stelle promuove un’interrogazione parlamentare per dire no alla vendita di snack e dolci dalle casse dei supermercati, e sostiene la nostra petizione

Il Movimento 5 Stelle promuove un’interrogazione parlamentare per dire no alla vendita di snack e dolci dalle casse dei supermercati, e sostiene la nostra petizione

interrogazione  parlamentare movimento 5 stelle
Interrogazione parlamentare Movimento 5 stelle, prendendo spunto dalla nostra petizione, che invita a togliere i dolci dalle casse dei supermercati

Un’interrogazione parlamentare del Movimento 5 Stelle, prendendo spunto dalla petizione promossa da Il Fatto Alimentare, invita i supermercati a eliminare dolci e snack dagli espositori posizionati in prossimità delle casse. L’interrogazione è stata rivolta al Ministro della salute Beatrice Lorenzin e al Ministro dell’agricoltura Maurizio Martina.

 

Nel testo la deputata Chiara Gagnarli chiede un intervento “per bandire dalle casse dei supermercati la vendita di snack e dolci… e di sostituirli con altri prodotti” ed esorta “il governo Renzi a diffondere l’iniziativa delle lungimiranti catene di supermercati inglesi anche presso i negozi presenti sul territorio nazionale, creando magari campagne di sensibilizzazione all’acquisto consapevole, al fine di tutelare la salute dei consumatori, specie nelle fasce di età più esposte al rischio”.

 

Il Fatto Alimentare ringrazia l’onorevole Chiara Gagnarli e invita i lettori ad unirsi alle 12.500 persone che hanno già aderito.

 Firma anche tu, clicca qui

 

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

intestato a Ilfattoalimentare.it di Roberto La Pira indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

scaffali pane supermercato

Pane fresco invenduto: multa da 680 mila € dell’Antitrust a sei catene di supermercati. Sotto accusa il reso obbligatorio

Brutto colpo per le maggiori catene di supermercati, colpite da una maxi-sanzione collettiva da 680 …

10 Commenti

  1. Avatar

    ma con tutti i problemi che abbiamo, benedetti 5 stelle, proprio delle caramelle alla cassa dobbiamo occuparci? della serie: ingolfiamo più che possiamo un parlamento già ingolfato!

  2. Avatar
    Chiara Gagnarli

    Gentile signor Mario
    comprendiamo la sua preoccupazione, ma la rassicuriamo informandola sul fatto che esiste un ufficio, il sindacato ispettivo, che si occupa di interrogazioni su ogni argomento, anche quelli non prioritari. Perciò il Parlamento italiano non tarderà a risolvere la piaga della disoccupazione giovanile, piuttosto che quella della giustizia lenta, dei conflitti di interessi, ecc, perchè dovrà pensare a rispondere alla mia interrogazione. I motivi dei ritardi, sig. Mario, purtroppo sono ben altri e sono legati alla mancanza di volontà politica o ancora peggio alla mancanza di visione politica a lungo termine, giusto per citarne alcuni.
    Spero di averla rassicurata e le auguro buona giornata

    • Avatar

      Sono sicuro che non sarà la sua interrogazione a ritardare la risoluzione dei problemi della Nazione, questo è chiaro, ma credo che alla base di petizioni come questa, seppur mosse dalle migliori intenzioni, ci sia spesso un atteggiamento mentale “sbagliato”: è quell’atteggiamento che vorrebbe che tutta una serie di azioni o decisioni venissero prescritte per legge esautorando l’individuo dalla ‘fatica’ di dover decidere. Come scrivevo ieri a commento dell’articolo sullo stesso argomento, siamo liberi di entrare o meno nel supermercato così come siamo liberi di comperare o meno ciò che vogliamo, così come il supermercato deve essere libero di posizionare gli scaffali dove vuole.

  3. Avatar
    vincenzo iafelice

    Per favore, non rovinate anche questo sito con la solita sterile propaganda politica!

  4. Avatar

    Ma qual è il problema se si vendono snack o caramelle vicino le casse dei supermercati???Che problemi crea??
    siamo un Paese libero partito 5 stelle?????? possiamo scegliere cosa mangiare???

  5. Avatar

    I motivi per cui i 5 stelle vogliono bamndire dolci e snack e lasciare i gratta e vinci quali sarebbero?

  6. Avatar

    Un motivo in più per non firmare questa “petizione” ridicola e inutile