Home / Archivio dei Tag: tracciabilità

Archivio dei Tag: tracciabilità

La farina è “made in Italy”, ma il grano non è sempre 100% italiano. Polemica fra Italmopa e Coldiretti. Ecco cosa si trova al supermercato

La dicitura “made in” è il pomo della discordia che ha animato lo scontro a colpi di comunicati stampa tra Italmopa, l’Associazione Industriali Mugnai d’Italia e Coldiretti, che rappresenta gli agricoltori. Come possono esserci farine “made in Italy” se importiamo grano dall’estero si chiede l’associazione che raggruppa una grossa fetta di aziende agricole? La domanda è legittima, ma non tiene …

Continua »

Sede dello stabilimento in etichetta, un passetto avanti del governo. Ma la soluzione é ancora lontana e non certa

La battaglia portata avanti da Great Italian Food Trade insieme al Il Fatto Alimentare per ristabilire l’obbligo di citare in etichetta la sede dello stabilimento di produzione dei prodotti alimentari (leggi petizione), registra il primo segno positivo al Consiglio dei Ministri. Prima di rallegrarci però, attendiamo di vedere i fatti. Il Ministero dell’Agricoltura, MIPAAF in gergo, ha pubblicato ieri sera …

Continua »

A rischio le etichette della carne: l’Unione europea vuole vietare le indicazioni facoltative che aiutavano il consumatore a scegliere

Conosciamo la marca delle scarpe che indossiamo ma quando al ristorante ordiniamo una bistecca non sappiamo da dove arriva, chi l’ha prodotta e come sono stati alimentati gli animali. Tutto ciò non accade in Francia dove dal 2002 un decreto prevede che i ristoratori comunichino ai clienti il paese di nascita, il nome dell’allevamento e altri dettagli sulla macellazione. Però …

Continua »

Etichette della carne: arriva l’origine per polli, maiali, pecore e capre. Come leggere le nuove indicazioni su allevamento e macellazione

Novità in arrivo per l’etichettatura delle carni. È stato approvato, ed entrerà in vigore dall’aprile 2015, un nuovo regolamento sulle etichette della carne di suino, ovino, per i volatili e la carne di capra sia fresche che refrigerate e/o congelate. Si tratta dell’ultima tappa di un lungo percorso, in cui sono state prese in considerazione diverse modalità di etichettatura, per …

Continua »

Latte e aflatossine: le perplessità di un lettore sul sistema di allerta, sulla tracciabilità e sul ruolo dei Nas

latte

Lo scandalo del latte con aflatossine ha creato un vivace dibattito in rete e anche tra i nostri lettori (leggi articolo). Pubblichiamo la lettera di Stefano dell’Orso che riassume bene  i problemi del sistema di allerta, le questioni della tracciabilità quando si parla di vino, latte, olio e chiarisce qual è il ruolo fondamentale delle Asl e quello accessorio dei …

Continua »

Non mangiate frutti di bosco surgelati. Le persone colpite da epatite A sono 1.100 e l’epidemia continua. Situazione fuori controllo. Nessuna idea sull’origine

Ogni due  giorni cinque persone vengono ricoverate in ospedale per epatite A causata dall’ingestione di alimenti contenenti frutti di bosco surgelati o congelati. È quanto emerge dall’ultima relazione del Ministero della salute sull’epidemia che da 14 mesi ha riguardato l’Italia. I numeri non lasciano spazio a dubbi, le persone colpite dal gennaio 2013 alla fine di febbraio di quest’anno sono state …

Continua »

Il mais contaminato da micotossine e conservato in centinaia di silos: verrà usato come carburante per produrre biogas

biogas

Il Fatto Alimentare ha di recente segnalato il problema della contaminazione da micotossine nei raccolti di mais dello scorso anno. Ed ecco proprio oggi la buona notizia della soluzione trovata in Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia per liberare i depositi dalle granaglie contaminate, senza compromettere la sicurezza della filiera agroalimentare e salvaguardare l’ambiente. La soluzioen si chiama biogas. Il problema, assai …

Continua »

Carne di cavallo: l’Autorità per la sicurezza alimentare europea ipotizza un rischio basso per i consumatori. I controlli vanno avanti

lasagne

La Commissione europea ha chiesto all’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e all’Agenzia europea per i medicinali (Ema) di eseguire una valutazione congiunta dei rischi per la salute umana derivanti dalla presenza di residui del farmaco antinfiammatorio fenilbutazone nella carne di cavallo. La richiesta fa seguito allo scandalo della carne di cavallo aggiunta in modo fraudolento alla carne bovina …

Continua »

Per i pesci di allevamento dal 1° giugno tornano le farine animali nei mangimi. Il parere di Dell’Orto

mucche

L’Unione Europea ha deciso di autorizzare la presenza di farine animali nei mangimi dei pesci di allevamento, a distanza di 12 anni  dalla pandemia della “mucca pazza”. Dopo lo scandalo Bruxelles aveva bloccato l’utilizzo degli scarti di mammiferi macellati da utilizzare come materia prima per la razione alimentare dei mammiferi. Il contagio della Bse, l’encefalite spongiforme bovina, fu devastante: 190mila …

Continua »

La tecnologia al servizio della tracciabilità di filiera in una sperimentazione europea

Origine, date di produzione e trasformazione, condizioni di trasporto: sono tutti elementi importanti per garantire la qualità e la sicurezza di un prodotto alimentare, ma non sempre è facile per il consumatore avere accesso a queste informazioni. Diverse soluzioni tecnologiche possono dare una mano: è il caso della tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification, cioè identificazione a radio frequenza), un sistema …

Continua »