Home / Archivio dei Tag: petizione (pagina 4)

Archivio dei Tag: petizione

Fast food USA: la catena Subway elimina un additivo chimico potenzialmente pericoloso presente nel pane confezionato

Negli Stati Uniti, la catena di fast food Subway ha deciso di eliminare dai propri panini l’azodicarbonamide, un additivo chimico potenzialmente dannoso e utilizzato da molti ristoranti e produttori per rendere il pane confezionato più morbido e migliorarne la struttura. L’azodicarbonamide è un composto chimico utilizzato anche nel settore della plastica, ad esempio nei tappetini per lo yoga o nelle …

Continua »

Escherichia coli in vongole dalla Croazia e insetticida in peperoncino indiano… Ritirati dal mercato europeo 58 prodotti

peperoncino piccante

Nella settimana n°49 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 58 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende tre allerta: mercurio in pinne congelate di squalo mako (Isurus oxyrinchus) dalla Spagna; conteggio troppo elevato di Escherichia coli in vongole vive dalla Croazia; mercurio in fette di …

Continua »

Fungicida in pesche spagnole e castagne algerine infestate da insetti… Ritirati dal mercato europeo 52 prodotti

Nella settimana n°47 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 52 (12 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende un’allerta per la presenza di mercurio in squalo mako surgelato (Isurus oxyrinchus) dalla Spagna.   Nella lista dei lotti respinti alle frontiere e/o delle informative sui prodotti diffusi …

Continua »

Pezzi di vetro in sughi italiani e mercurio in pesce spada dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 52 prodotti

Nella settimana n°45 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 52 (3 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende un’allerta: mercurio in filetti di pesce spada congelato (Xiphias gladius) proveniente dalla Spagna.   Nella lista dei lotti respinti alle frontiere e/o delle informative sui prodotti diffusi che …

Continua »

Conad ritira un lotto di acqua minerale con il proprio marchio per il sapore cattivo e avvisa i clienti via mail

  La catena di supermercati Conad ha inviato una mail ai clienti iscritti alla newsletter, infomandoli di avere ritirato in via precauzionali dai punti vendita il lotto L3 289 1 di Acqua minerale naturale frizzante Conad – Fonte Lieta, imbottigliata dalla Nuova S.a.mi.cer. SpA , con termine minimo di conservazione  15/10/2014 per la presenza di odore e sapori anomali. La segnalazione …

Continua »

La petizione de Il Fatto Alimentare arriva in Parlamento. Prevista un’interrogazione al Ministro della salute per l’allerta alimentare

La petizione promossa da Il Fatto Alimentare che chiede al Ministero della salute e alle catene di supermercati di pubblicare i nomi e le foto dei prodotti alimentari pericolosi ritirati dagli scaffali è giunta alla Camera dei deputati. La decisione di trasformare il nostro appello in un’interrogazione parlamentare è stata presa da 14 deputati del Movimento 5 Stelle che hanno …

Continua »

Firma la petizione sull’allerta alimentare! Ministero della salute e supermercati pubblichino l’elenco dei cibi pericolosi. Più trasparenza per i consumatori

Il Fatto Alimentare ha lanciato una petizione on line su Change.org per invitare il Ministero della salute e le catene dei supermercati a pubblicare la lista e le foto dei prodotti alimentari pericolosi ritirati dagli scaffali. Firma anche tu, clicca qui. Ecco di seguito il testo della petizione.   Ogni anno centinaia di prodotti vengono ritirati dal commercio perché contengono …

Continua »

La raccolta firme per salvare l`Inran continua. Raggiunte 3.100 adesioni. ll confronto va avanti tra l`incompetenza del ministero e la mediocrità dei politici

La raccolta firme per salvare l’Istituto nazionale per la ricerca sugli alimenti e la nutrizione (Inran) ha raccolto oltre 3.100 firme.   L’appello è stato sottoscritto da diversi direttori di giornali, di ricercatori del settore, dirigenti di aziende, ci sono anche  biologi, medici, consulenti, liberi professionisti, moltissimi studenti e altrettanti lettori dalle qualifiche più disparate impiegati, disoccupati…   In queste  …

Continua »

La raccolta firme per salvare l`Istituto nazionale della nutrizione continua. Raggiunte 3.100 adesioni

La raccolta firme per salvare l’Istituto nazionale per la ricerca sugli alimenti e la nutrizione (Inran) ha raccolto oltre 3.100 firme. Scorrendo la lista lista si scoprono i nomi di diversi direttori di giornali, di ricercatori del settore, dirigenti di aziende, ci sono anche  biologi, medici, consulenti, liberi professionisti, moltissimi studenti e altrettanti lettori dalle qualifiche più disparate impiegati, disoccupati… …

Continua »

Salviamo l`Inran. Ilfattoalimentare promuove una raccolta firme contro l?ipotesi di chiusura dell?Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione.

Salviamo l’Inran  Il Paese della dieta mediterranea intende fare a meno dell’Istituto che ha promosso nel mondo questo stile alimentare. Da qualche settimana al Ministero delle Politiche Agricole si parla di soppressione o di accorpamento con altri Enti. Si tratta di una ristrutturazione che comprometterebbe l’identità e l’autonomia dell’Istituto.   Il programma prevede una riduzione ulteriore dei fondi che porterebbero …

Continua »