Home / Archivio dei Tag: Enzo Spisni

Archivio dei Tag: Enzo Spisni

Pasta di legumi: tutti i segreti dei nuovi prodotti a base di lenticchie, piselli, ceci..

pasta fusilli colori verdure legumi

La pasta è per gli italiani un alimento irrinunciabile e fra le novità otre a quella integrale, di Kamut, di farro adesso si aggiunge quella a base di legumi: comparsa in un primo tempo nei negozi specializzati in alimentazione naturale, adesso si trova in tutti i supermercati, anche a marchio delle catene. Parliamo della pasta di ceci, di lenticchie o …

Continua »

Grani antichi: continua il dibattito. Hanno qualità nutrizionali migliori o problemi nella tenuta in cottura? Il parere di Cubadda e Spisni

Enzo Spisni ha pubblicato tempo fa un articolo sui grani antichi e sulla possibilità di utilizzare la loro semola per fare pasta. Raimondo Cubadda, già professore ordinario di Tecnologie Alimentari, in questa nota solleva alcune perplessità sulla tesi sostenuta da Spisni di realizzare pasta di qualità utilizzando quel tipo di grano povero di glutine ed essiccato a basse temperature. Relativamente …

Continua »

Etichette a semaforo: sviluppare un modello italiano per tutelare consumatori e Made in Italy. L’opinione di Enzo Spisni

Master studio cibo

Non tutti in Italia sposano la linea di Coldiretti sulle etichette a semaforo, condivisa tra l’altro da Federalimentsre e anche dai Ministeri della salute e delle politiche agricole. Dopo l’intervento di Stefania Ruggeri del Crea, secondo cui le istituzioni italiane dovrebbero considerare l’opportunità di sviluppare un sistema di etichettatura a semaforo  in grado di informare i consumatori tutelando le nostre …

Continua »

Pasta con grano antico o moderno: il problema dell’intolleranza al glutine è lo stesso? Spisni risponde a Bressanini

grano

Il dibattito sulla maggiore intolleranza al glutine dei grani moderni rispetto a quelli in uso in Italia 60-100 anni fa ha ripreso vigore dopo l’intervento di Dario Bressanini sul suo blog. Il ricercatore, che nella vita è chimico presso il dipartimento di Scienze chimiche e ambientali dell’Università degli studi dell’Insubria a Como, parla di alcuni studi secondo cui i nuovi …

Continua »

La dieta mima digiuno di Valter Longo funziona davvero e fa vivere più a lungo? Per ora non ci sono prove scientificamente valide. Il parere del nutrizionista Enzo Spisni

Venerdì 28 aprile 2017 il programma Patti Chiari trasmesso dalla tv svizzera italiana (Rsi) ha mandato in onda un’inchiesta sulla dieta mima digiuno di Valter Longo, il ricercatore italiano propone un regime alimentare molto gettonato dal pubblico ma anche molto criticato dai nutrizionisti, di cui Il Fatto Alimentare si è occupato più volte (qui trovate i nostri articoli). Nell’intervista rilasciata al giornalista …

Continua »

La dieta mima-digiuno di Valter Longo a Le Iene. Tanti i dubbi sul nuovo regime alimentare. Il parere del nutrizionista. Il kit non è in vendita

Domenica 9 ottobre il programma televisivo Le Iene su Italia 1 ha proposto un servizio di Nadia Toffa sulla dieta mima-digiuno messa a punto da Valter Longo. Ci siamo già occupati di questo argomento in un articolo pubblicato nel mese di settembre, in concomitanza con l’uscita del libro “La dieta della longevità” firmato dallo stesso ricercatore. Nell’articolo avevamo sollevato alcuni dubbi che sono …

Continua »

La dieta mima digiuno di Valter Longo: nuova moda o business per la società fondata dal ricercatore? A settembre arriva il kit in farmacia e il volume in libreria

La dieta mima digiuno, ideata e promossa da Valter Longo, apparentemente non vuole essere un modo per dimagrire come avviene  per  le altre diete modaiole. Secondo Longo si tratta di un regime vegetariano in grado di rallentare l’invecchiamento, rigenerare le cellule e, solo come effetto collaterale,  permettere la perdita di peso. L’inventore precisa in tutte le interviste che il modello alimentare …

Continua »

Latte: alimento fondamentale o causa di intolleranze? Il parere della pediatra Margherita Caroli e del nutrizionista Enzo Spisni

Latte e latticini fanno parte delle nostre tradizioni gastronomiche, ma sempre più di frequente si evidenziano criticità e si promuovono diete come quella vegana che escludono questi alimenti dalla dieta. Le stesse imprese produttrici, pur impegnandosi nel rilancio dei consumi, propongono al contempo prodotti “sostitutivi” e bevande a base di soia o riso oppure latte e latticini light o delattosati …

Continua »

Olio di cocco: cosa sappiamo su questo grasso vegetale? Abbiamo chiesto a Enzo Spisni se sia possibile un confronto con il palma

Lo abbiamo trovato recentemente nei gelati industriali, come grasso che non lascia “untuosità” e con ottime caratteristiche tecniche, e a volte la sua presenza fa capolino anche in qualche snack o biscotto. Stiamo parlando dell’olio di cocco, utilizzato come grasso vegetale al posto di quello animale (burro, panna), o di oli vegetali di semi e – ovviamente – dell’olio di …

Continua »

Il grano khorasan Kamut non è solo marketing. Il nutrizionista Enzo Spisni spiega quali sono i vantaggi della pasta preparata con questa farina biologica

grano

Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Enzo Spisni docente di Fisiologia della Nutrizione all’Università di Bologna sul grano khorasan Kamut, in risposta ai due articoli apparsi pochi giorni fa sul sito.   Spett.le Il Fatto Alimentare, l’articolo relativo al grano khorasan Kamut mi sembra complessivamente riduttivo rispetto a una problematica di salute che è purtroppo evidente. Viviamo un’esplosione di patologie …

Continua »

Zucchero: non deve superare il 5-10% delle calorie giornaliere. Incomprensibile la posizione dell’Italia che vorrebbe di più. Il parere del nutrizionista Enzo Spisni

Non più del 10% dell’apporto complessivo di calorie ingerite, se possibile meno del 5%. È questa la quota che dovremmo riservare agli zuccheri semplici, secondo le ultime indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Queste raccomandazioni anche se non sono ufficialmente pubblicate sono stato oggetto di polemiche, soprattutto per la presa di posizione dell’Italia che ha contrastato i valori  dell’OMS (elaborati  sulla …

Continua »

Formaggino Mio con spinaci e carote: spot censurati dal Giurì. Scorretto il confronto nutrizionale con verdure e ortaggi

Il Comitato di controllo del Giurì di autodisciplina pubblicitaria oggi ha comunicato di avere censurato due spot del Formaggino Mio con Carota e Formaggino Mio con Spinaci, andati in onda sui canali Rai e Mediaset nel mese di ottobre 2014. La motivazione della sentenza dice che  il messaggi “propongono un  modello alimentare scorretto, in quanto suggeriscono il prodotto come un …

Continua »

Lauretana: l’azienda risponde alle critiche de Il Fatto Alimentare sulla pubblicità dell’acqua “più leggera in Europa”

La scorsa settimana abbiamo pubblicato un articolo sull’acqua Lauretana definita come “la più leggera in Europa”. L’azienda ha risposto con alcune precisazioni riguardo le caratteristiche della minerale. Pubblichiamo di seguito la lettera e ribadiamo la validità di tutti i concetti già scritti su quest’acqua minerale e sull’acqua Lete.   Gentile Direttore, nel visionare, lo scorso 16 ottobre, la vostra pagina …

Continua »

Lauretana: l’acqua più leggera d’Europa! Bere questo tipo di minerali praticamente non serve anche se la pubblicità lascia immaginare altre cose

Bere l’acqua Lauretana definita come  “la più leggera in Europa” non serve a molto, anche se la pubblicità sul quotidiano La Stampa del 14 ottobre 2014 lascia intendere altre cose. Anche la frase del messaggio “la salute passa anche dall’acqua” pur essendo corretta  risulta ambigua, visto che tutte le acque assolvono a questo compito essendo il nostro corpo  composto per  …

Continua »

Contrordine: i grassi saturi non hanno colpe. Un articolo del Times li scagiona dall’accusa di favorire obesità, diabete e malattie cardiovascolari

Primissimo piano di un formaggio tipo emmental. In corrispondenza dei “buchi”, i nomi di alcune delle malattie e condizioni più diffuse nel mondo industrializzato: diabete, obesità, infarto, colesterolo alto, ostruzione delle arterie. Nel mezzo una scritta a caratteri cubitali: «Non incolpate il grasso». È la pagina di apertura di un articolo sul numero del 23 giugno della rivista americana Time, …

Continua »