Home / Archivio dei Tag: Ceirsa

Archivio dei Tag: Ceirsa

Dieta in gravidanza: quali cibi preferire e cosa evitare. Tutti i consigli in un documento del Ceirsa

gravidanza donna incinta

Durante la gravidanza è necessario fare un po’ più di attenzione a cosa si mette in tavola. Ad aiutare le donne incinte a fare chiarezza su cosa sia importante mangiare e cosa è meglio evitare durante i nove mesi della gestazione, ci pensa un documento del Centro interdipartimentale di ricerca e documentazione sulla sicurezza alimentare (CeIRSA) di Torino dedicato al …

Continua »

Sicurezza alimentare in vacanza: tutti i consigli per viaggi in paesi tropicali senza rischi. Il decalogo del Ceirsa

Woman eating popsicle while relaxing at beach

Quando si parte per le vacanze, soprattutto quando la nostra destinazione è un Paese tropicale, mangiare le specialità tradizionali del luogo, diverse dai cibi a cui siamo abituati, può essere un’esperienza indimenticabile anche in senso negativo. Secondo stime attendibili  i viaggiatori colpiti da qualche disturbo gastrointestinale di origine alimentare oscilla dal 20 al 70%. Per evitare spiacevoli conseguenze, il Centro …

Continua »

Troppi oli minerali negli alimenti: un test di Altroconsumo boccia i prodotti contaminati. Cartellino rosso a 6 budini su 7. Tra i colpevoli, gli imballaggi di cartone riciclato

cioccolato

Possono contaminare il riso e la farina, ma anche i cereali per la colazione e il cioccolato. Stiamo parlando degli oli minerali, sostanze potenzialmente dannose per la salute umana derivate dai combustibili fossili, che possono finire nei nostri cibi attraverso imballaggi, in particolare quelli in carta e cartone riciclato. Per questo Altroconsumo ha portato in laboratorio 40 prodotti  alla ricerca …

Continua »

Intossicazioni alimentari: nuovi episodi causati da piante velenose. I consigli del CeIRSA

Nelle ultime settimane i media hanno riportato tre casi di persone che si sono ammalate gravemente o sono morte a seguito del consumo di vegetali. Due episodi sono stati causati da un’erba infestante velenosa, la mandragora, mischiata per errore ad altre commestibili. Questa pianta appartiene al genere delle Solanaceae e contiene alcaloidi in grado di provocare stati agitazione, allucinazioni e, …

Continua »

Crostacei vivi in ghiaccio e chele legate: la Cassazione conferma la condanna a un ristoratore. Ma rimane il vuoto normativo

A gennaio di quest’anno è rimbalzata la notizia della decisione della Corte di Cassazione che confermava la condanna per maltrattamento di animali (1) nei confronti di un ristoratore fiorentino, reo di aver ripetutamente conservato crostacei vivi, in attesa di essere cucinati, in una cella frigorifera e con le chele legate. Oggi la storia torna di attualità con la pubblicazione delle motivazioni …

Continua »

Picnic e grigliate: come evitare rischi e intossicazioni alimentari quando si cucina e si mangia all’aperto. I consigli del CeIRSA

In vista della bella stagione il CeIRSA, Centro interdipartimentale per la ricerca sulla sicurezza alimentare della Regione Piemonte, ha pubblicato una guida alla sicurezza degli alimenti consumati o cucinati all’aperto. Grigliate e picnic possono presentare dei rischi che non solo dovuti al fastidio di insetti molesti, ma anche al pericolo di incorrere in malesseri (diarrea, mal di pancia, vomito, ecc) causati …

Continua »

Sicurezza alimentare: le dieci regole del CeIRSA per evitare infezioni e contaminazioni pericolose in cucina

Per scongiurare il rischio di infezioni alimentari, più o meno gravi, occorre rispettare alcune semplici regole di igiene. Il CeIRSA – Centro interdipartimentale per la ricerca sulla sicurezza alimentare della Regione Piemonte – ha pubblicato online un opuscolo con le dieci raccomandazioni per la sicurezza in cucina, riprese da un programma di approfondimento e sensibilizzazione dall’Iowa State University. I consigli …

Continua »

Salsiccia e salsiccia fresca sono due prodotti diversi? Il CeIRSA spiega come distinguerle

Che differenza c’è tra salsiccia e salsiccia fresca? Come spiega il CeIRSA – Centro interdipartimentale per la ricerca sulla sicurezza alimentare della Regione Piemonte – la confusione nasce dall’utilizzo del termine “salsiccia fresca” per indicare, appunto, la freschezza del prodotto venduto sfuso o confezionato per distinguerla dalle salsicce stagionate, riferendosi solo al suo aspetto. In realtà, contrariamente a quanto si …

Continua »

Lidl ritira “Bio-soiadrink Vaniglia”: bevanda biologica a base di soia e vaniglia, per la presenza di “Bacillus cereus”

La catena di supermercati discount Lidl ha ritirato dagli scaffali le confezioni di Bio-soiadrink Vaniglia, una bevanda biologica a base di soia e vaniglia, della marca Biotrend e prodotta dalla ditta Abafoods srl di Badia Polesine (RO). Il lotto ritirato è quello numero150126, con l’indicazione “da consumarsi preferibilmente entro il 26/02/2016” e recante il codice EAN 20530716. Nella bevanda, venduta in …

Continua »

Ritirata dagli scaffali ricotta Sterilgarda: scatta l’allerta europea, ma il prodotto non c’è, è già scaduto. Riflessioni su un sistema non sempre così efficiente

La notizia è di quelle che non lascia indifferenti: Sterilgarda ritira e richiama dal mercato confezioni di ricotta fresca per la presenza di Bacillus cereus. La comunicazione viene rilanciata anche dal Ministero della salute il 18 luglio sul Sistema di allerta europeo (Rasff) perché si tratta di un prodotto venduto in Italia, Francia e a Singapore. Dalla scheda si scopre …

Continua »

Quando il tiramisù può scatenare un mal di pancia? Un programma interattivo del Ceirsa descrive l’analisi del rischio e può essere utilizzato da ASL, medici, aziende e cittadini

Quando il  tiramisù può scatenare un mal di pancia? Quando un cibo raggiunge livelli di contaminazione tali da dover essere ritirato dal mercato? Quando un alimento si deve considerare contaminato? In genere questi parametri sono definiti dalle norme di legge e dai regolamenti della Comunità Europea, ma non sempre è tutto così semplice e scontato. Alcune situazioni non rientrano in questi criteri. Un …

Continua »