; alcol - Il Fatto Alimentare
Home / Archivio dei Tag: alcol

Archivio dei Tag: alcol

Vino, l’UE non vuole etichettarlo come una sostanza tossica. Il sollievo del mondo vitivinicolo

Pouring glass of red wine from a bottle. Vino rosso versato dalla bottiglia nel calice

“L’Unione Europea non ha alcuna intenzione di proibire il vino, né di etichettarlo come una sostanza tossica’, tali affermazioni, vengono incontro a un’espressa richiesta avanzata in una lettera inviata nei giorni scorsi al commissario europeo per l’Economia Paolo Gentiloni e agli eurodeputati Paolo De Castro e Herbert Dorfmann”. L’agenzia stampa Askanews riferisce la reazione delle organizzazioni della filiera vitivinicola di …

Continua »

Alcol, riduzione dei consumi ed etichette di allerta nel piano europeo contro il cancro che preoccupa i produttori di vino

vino rosso bicchiere alcolici

Meno alcol, meno tumori. Nel nuovo piano europeo per la lotta contro il cancro, la prevenzione attraverso la promozione di una sana alimentazione e di stili di vita salutari hanno un ruolo di primo piano, grazie alla campagna “Healthy Lifestyle 4 All”. Ma alcune misure che la Commissione europea ha intenzione di mettere in atto nei prossimi anni allarmano il …

Continua »

Alcol e salute: troppi incidenti e accessi al Pronto soccorso per motivi collegati al consumo eccessivo

vino prosecco alcol

Otto milioni e 700 mila consumatori a rischio, 65mila persone alcoldipendenti prese in carico dai servizi sanitari e oltre 5.000 incidenti stradali rilevati dalla Polizia stradale e dai Carabinieri. Sono questi i dati contenuti nella Relazione al Parlamento sugli interventi realizzati nel 2019 in materia di alcol e problemi correlati, trasmessa dal ministro della Salute Roberto Speranza alle Camere il 1° dicembre 2020. …

Continua »

Le nuove linee guida americane sull’alimentazione: ignorate le raccomandazioni degli esperti su zucchero e alcol

alimenti cibo dieta verdure pollo pesce salute

Fino alle ultime settimane di vita, l’amministrazione Trump si fa notare per il disprezzo della scienza, evidente soprattutto quando entra in rotta di collisione con gli interessi dei gruppi industriali che lo hanno sostenuto. E poco importa se questo atteggiamento lo pagano i cittadini, la cui salute è sempre più a rischio. Così la pensano molti esperti, tra i quali …

Continua »

Alcol, un consumo eccessivo compromette la concentrazione e aumenta il rischio cardiovascolare

alcol alcolici gin toni bicchiere con ghiaccio fettine di lime

L’assunzione di alcol interferisce con la concentrazione e con le performance cognitive perché altera il metabolismo di un neurotrasmettitore fondamentale: la noradrenalina. Gli effetti dell’alcol sulle facoltà superiori sono noti, ma ora uno studio condotto su modelli animali e pubblicato su Nature Medicine dai ricercatori dell’Università del Texas di San Antonio e di altri centri internazionali spiega finalmente perché. Secondo lo studio, …

Continua »

Alcol e tumori: non esiste un consumo a rischio zero. Su Epicentro l’appello dell’Oms

Un bicchiere di vino a cena che male può fare? Per non parlare di una bella birra insieme alla pizza. E invece no, perché quando si tratta di alcol non esiste una quantità sicura, e l’unico modo per raggiungere il rischio zero è astenersi completamente dal consumo di bevande alcoliche. È uno dei 12 punti del Codice europeo contro il cancro. Ma …

Continua »

Stabilire un prezzo minimo per l’alcol può aiutare a ridurre consumi, morti e ricoveri. Lo studio canadese

alcol

L’introduzione di un prezzo minimo per le bevande alcoliche aiuta a diminuire il consumo. Di conseguenza, contribuisce anche a limitare gli effetti negativi sulla salute e i decessi riconducibili in vario modo ad abitudini sbagliate legate all’alcol, quando non a vere patologie come l’alcolismo. Proprio per questo in moltissimi paesi esistono tasse di vario tipo sulle bevande alcoliche, ma una …

Continua »

Bere alcol non aiuta a scaldarsi, il calore dura poco e poi si ottiene l’effetto contrario. Il parere dell’Istituto superiore di sanità

alcol

Bere alcol aiuta a scaldarsi? La risposta è: no. Lo spiega bene in questa nota l’Istituto superiore di sanità dicendo che si tratta di una sensazione temporanea e cutanea, avvertita solo in superficie. L’effetto “calore” si avverte perché l’alcol è un potente vasodilatatore ma, subito dopo averlo ingerito, provoca una reazione del tutto contraria al riscaldamento. I vasi sanguigni superficiali si …

Continua »

Studi scientifici sull’alcol: c’è lo zampino della lobby dei produttori di alcolici come già successo per tabacco e zucchero

vino prosecco alcol

Come già avvenuto per il tabacco e per lo zucchero, anche l’alcol o, per meglio dire, le grandi aziende che lo producono, stanno diventando sempre più presenti negli studi scientifici, in qualità di sponsor. E questo, di solito, non è un segnale di indipendenza delle ricerche e di affidabilità dei risultati. L’azione per lo più sommersa di lobbying dei produttori …

Continua »

Alcol e prezzo di vendita, politiche di tassazione adeguate aiutano a ridurre il consumo dannoso. Il rapporto dell’Oms

Woman is buying a bottle of wine in supermarket background

Aumentare il prezzo delle bevande alcoliche per ridurre il rischio di un consumo dannoso. Può sembrare una soluzione banale, ma funziona. Lo ribadisce il rapporto “Alcohol pricing in the WHO European Region. Update report on the evidence and recommended policy actions” pubblicato dall’Ufficio regionale europeo dell’Oms e diffuso in Italia da Epicentro, che sottolinea come tra le misure politiche di contrasto …

Continua »

Alcol: in etichetta servono ingredienti, informazioni nutrizionali e sulla salute per una scelta consapevole. Il rapporto dell’Oms

L’etichettatura delle bevande alcoliche nei Paesi europei lascia ancora molto a desiderare. Questo nonostante sia la regione che al mondo ha i più alti livelli di consumo pro-capite e il 10% di tutte le morti legate all’alcol. Lo rivela il rapporto “What is the current alcohol labelling practice in the WHO European Region and what are barriers and facilitators to development …

Continua »

Alcol, consumi e pubblicità: troppi paesi indietro sulle regole del marketing digitale. Il rapporto dell’Oms

glass of lager beer on table birra alcol bicchiere computer

La pubblicità si evolve, cambia e si adatta rapidamente ai nuovi mezzi di comunicazione digitali e alle nuove tendenze. Quella delle bevande alcoliche non è da meno. Sfortunatamente le leggi faticano a tenere il passo con le strategie del marketing. Così l’industria è libera di sfruttare internet e i social media per pubblicizzare i propri prodotti a un vasto pubblico …

Continua »

Covid-19: dall’Iran agli Usa il metanolo uccide. Bevuto come cura o presente nei disinfettanti

Lo scorso mese di aprile, in piena emergenza Coronavirus, in Iran circa 5.000 persone sono state avvelenate dall’alcool metanolo,  altre 90 hanno subito danni agli occhi o perso la vista e più di 700 sono morte. Il focolaio di covid che ha colpito il paese mediorientale è stato uno dei più gravi del pianeta, anche perché all’inizio dell’epidemia non sono …

Continua »

Scozia, il prezzo minimo per gli alcolici fa calare le vendite fino al 5%. I più colpiti sidro e perry, giù anche birra e superalcolici

Nel maggio 2018 la Scozia ha introdotto una legge che fissa in 50 pence (circa 57 centesimi di euro) il prezzo minimo per unità alcolica (pari a 8 grammi di alcol*). Lo scopo era quello di far aumentare il costo delle bevande alcoliche (soprattutto di quelle più a buon mercato) e scoraggiarne così l’acquisto e il consumo, principalmente da parte …

Continua »

Alcol etilico, alcol denaturato e materia prima nell’emergenza covid-19. Il problema del rifornimento e dei prezzi

Da quando è iniziata l’emergenza coronavirus, alcuni prodotti sono spariti dagli scaffali dei supermercati. Uno di questi è l’alcol denaturato, utilizzato per disinfettare le superfici. L’alcol etilico – spesso chiamato semplicemente “alcol” – si ricava dalla fermentazione di materiali vegetali zuccherini. In Europa deriva dalla lavorazione della melassa di barbabietola, da cereali come il mais, o da “materie vinose”, cioè scarti …

Continua »