Home / Archivio dei Tag: alcol

Archivio dei Tag: alcol

Studi scientifici sull’alcol: c’è lo zampino della lobby dei produttori di alcolici come già successo per tabacco e zucchero

Come già avvenuto per il tabacco e per lo zucchero, anche l’alcol o, per meglio dire, le grandi aziende che lo producono, stanno diventando sempre più presenti negli studi scientifici, in qualità di sponsor. E questo, di solito, non è un segnale di indipendenza delle ricerche e di affidabilità dei risultati. L’azione per lo più sommersa di lobbying dei produttori …

Continua »

Alcol e prezzo di vendita, politiche di tassazione adeguate aiutano a ridurre il consumo dannoso. Il rapporto dell’Oms

Woman is buying a bottle of wine in supermarket background

Aumentare il prezzo delle bevande alcoliche per ridurre il rischio di un consumo dannoso. Può sembrare una soluzione banale, ma funziona. Lo ribadisce il rapporto “Alcohol pricing in the WHO European Region. Update report on the evidence and recommended policy actions” pubblicato dall’Ufficio regionale europeo dell’Oms e diffuso in Italia da Epicentro, che sottolinea come tra le misure politiche di contrasto …

Continua »

Alcol: in etichetta servono ingredienti, informazioni nutrizionali e sulla salute per una scelta consapevole. Il rapporto dell’Oms

L’etichettatura delle bevande alcoliche nei Paesi europei lascia ancora molto a desiderare. Questo nonostante sia la regione che al mondo ha i più alti livelli di consumo pro-capite e il 10% di tutte le morti legate all’alcol. Lo rivela il rapporto “What is the current alcohol labelling practice in the WHO European Region and what are barriers and facilitators to development …

Continua »

Alcol, consumi e pubblicità: troppi paesi indietro sulle regole del marketing digitale. Il rapporto dell’Oms

glass of lager beer on table birra alcol bicchiere computer

La pubblicità si evolve, cambia e si adatta rapidamente ai nuovi mezzi di comunicazione digitali e alle nuove tendenze. Quella delle bevande alcoliche non è da meno. Sfortunatamente le leggi faticano a tenere il passo con le strategie del marketing. Così l’industria è libera di sfruttare internet e i social media per pubblicizzare i propri prodotti a un vasto pubblico …

Continua »

Covid-19: dall’Iran agli Usa il metanolo uccide. Bevuto come cura o presente nei disinfettanti

Lo scorso mese di aprile, in piena emergenza Coronavirus, in Iran circa 5.000 persone sono state avvelenate dall’alcool metanolo,  altre 90 hanno subito danni agli occhi o perso la vista e più di 700 sono morte. Il focolaio di covid che ha colpito il paese mediorientale è stato uno dei più gravi del pianeta, anche perché all’inizio dell’epidemia non sono …

Continua »

Scozia, il prezzo minimo per gli alcolici fa calare le vendite fino al 5%. I più colpiti sidro e perry, giù anche birra e superalcolici

Nel maggio 2018 la Scozia ha introdotto una legge che fissa in 50 pence (circa 57 centesimi di euro) il prezzo minimo per unità alcolica (pari a 8 grammi di alcol*). Lo scopo era quello di far aumentare il costo delle bevande alcoliche (soprattutto di quelle più a buon mercato) e scoraggiarne così l’acquisto e il consumo, principalmente da parte …

Continua »

Alcol etilico, alcol denaturato e materia prima nell’emergenza covid-19. Il problema del rifornimento e dei prezzi

Da quando è iniziata l’emergenza coronavirus, alcuni prodotti sono spariti dagli scaffali dei supermercati. Uno di questi è l’alcol denaturato, utilizzato per disinfettare le superfici. L’alcol etilico – spesso chiamato semplicemente “alcol” – si ricava dalla fermentazione di materiali vegetali zuccherini. In Europa deriva dalla lavorazione della melassa di barbabietola, da cereali come il mais, o da “materie vinose”, cioè scarti …

Continua »

Drunkoressia, una ragazza su tre beve troppo e mangia poco per compensare le calorie dell’alcol. I risultati di uno studio australiano

Bevono troppo alcol, magari in un intervallo di tempo ristretto come il fine settimana. E poi, per compensare le calorie assunte, si lasciano andare a comportamenti che hanno le caratteristiche del disturbo alimentare. Per esempio digiunano, o assumono solo alimenti privi o quasi di calorie, sconditi, dolcificati, e si dedicano ad attività fisiche troppo intense, innescando un corto circuito molto …

Continua »

Coronavirus, ancora bufale smontate dal ministero della Salute: alcol protettivo, barbe rischiose e bagni di candeggina

uomo barba mascherina spesa supermercato coronavirus

Ogni giorno si diffondono nuove fake news sul coronavirus. Che si tratti di un’improbabile cura, di uno strano metodo di prevenzione o una bufala senza fondamento. Di pari passo, continuano ad arrivare le smentite del ministero della Salute, continuamente impegnato a sfatare miti sul Covid-19, talvolta anche pericolosi per i consumatori. E come sempre, tra le bufale che girano in …

Continua »

Alcol, più informazioni ai consumatori, meno rischi per la salute. Ma le lobby dei produttori ostacolano gli studi scientifici

stop alcol

Quando le persone sono debitamente informate, consumano alcol con più moderazione e si espongono a meno rischi per la salute. L’affermazione sembra scontata, ma non lo è più di tanto, perché ogni volta che si va a verificare, si nota che il livello di informazione sui danni associati al consumo di alcol sia scarso. Per questo interventi mirati, come l’inserimento …

Continua »

Vino, al ristorante bicchieri più grandi spingono a bere di più, ma solo fino a un certo punto. Uno studio britannico

Pouring glass of red wine from a bottle.

Quando si cena al ristorante, si è portati a bere più vino se i bicchieri sono grandi e  meno se sono piccoli, almeno entro un certo intervallo di volume. Se però si esagera con le dimensioni del calice, scatta una reazione opposta, ci si rende conto meglio della quantità bevuta, e si tende a non eccedere. Al bar questa nazione …

Continua »

Pubblicità di alcolici & giovani: andrebbe vietata. Le mezze misure non servono, devono intervenire i governi

Non c’è dubbio: la pubblicità di alcolici, come quella del tabacco, spinge i più giovani a bere, è parte in causa nell’instaurarsi delle dipendenze, e andrebbe vietata. Lo sostiene uno dei più grandi insiemi di studi mai analizzati sul legame tra pubblicità e consumo di alcolici tra i più giovani, che si conclude con l’invito, rivolto a tutti gli Stati, …

Continua »

Coronavirus: quanto sopravvive nell’ambiente? Poco. Basta disinfettare con alcol e candeggina per stare tranquilli

Il numero di  persone colpite dall’epidemia di coronavirus continua ad aumentare. Oggi è stata superata la soglia dei 40 mila casi confermati e i morti sono oltre 900. Il numero è elevato ma c’è un dato che si spera venga confermato nei prossimi giorni: la crescita dei malati non è più esponenziale come prima (per conoscere il numero di persone …

Continua »

Con la tassa sull’alcol, in Scozia calano i consumi di vino, birra & co. Gli impegni delle aziende contro il consumo minorile

aperitivo bar locale alcol vino alcolici donne

È passato solo poco più di un anno dall’entrata in vigore, dopo un percorso assai accidentato (le prime leggi sono del 2012), dell’alcol tax in Scozia, ma secondo quanto riportato nel rapporto del servizio sanitario scozzese i risultati sono più che positivi: nel paese, infatti, il consumo di alcolici è sceso sensibilmente, mentre nel resto della Gran Bretagna la tendenza, …

Continua »

Zucchero: tantissimo nei cocktail alcolici pronti da bere. Purtroppo le etichette non aiutano

C’è una fonte insospettabile di zucchero nella dieta di molte persone: le bevande alcoliche aromatizzate che oltre all’alcol contengono estratti di frutta e simili. Per questo motivo Action on Sugar ritiene importante fare rientrare queste bevande nella tassazione sullo zucchero adottata in alcuni Paesi e pretendere che venga indicata la quantità in etichetta. Action on Sugar  (gruppo del Queen Mary …

Continua »