Home / Prezzi / I supermercati più convenienti di Torino: come risparmiare 1.300 euro l’anno secondo Altroconsumo

I supermercati più convenienti di Torino: come risparmiare 1.300 euro l’anno secondo Altroconsumo

etichette ingannevoliAnche quest’anno, nonostante la pandemia, Altroconsumo ha pubblicato la sua famosa inchiesta sui supermercati, completa di classifica dei punti vendita più convenienti di 70 città italiane. Tra il 15 giugno e il 15 luglio sono stati rilevati 221 mila prezzi di prodotti di marca appartenenti alle 116 categorie merceologiche più acquistate in base ai dati dell’Istat. Dalla classifica sono stati esclusi i punti vendita Auchan perché, a causa della vendita in corso del gruppo francese, i prezzi potrebbero non essere stabili.

Vediamo qual è la situazione riscontrata a Torino. Nel capoluogo piemontese le differenze di prezzi tra un supermercato e l’altro sono più marcate rispetto ad altre città. Al vertice della classifica con un indice di 109 troviamo il punto vendita Coop di corso Molise 3/B, seguito da Bennet Millesity di via Giordano Bruno 142  e Il Gigante di via Francesco Signa 142 distanziati di due punti percentuali (111). Qual è il significato di questo indice? Il valore 100 è attribuito al punto vendita meno costoso d’Italia che quest’anno è risultato essere Conad City Spesa facile di via Michelangelo Grigoletti 62  a Pordenone. Ogni punto in più rappresenta un punto percentuale di rincaro dei prezzi: quindi gli indici di 109 e 111 corrispondono rispettivamente al 9% e all’11% in più rispetto al supermercato più economico d’Italia.

supermercati torino altroconsumo 2020Tra i punti vendita più convenienti troviamo anche l’Ipercoop Parco Dora (via Livorno 51) e, poi, l’Ipercoop di corso della Costituzione 8 a Pinerolo, seguito da due Mercatò (via Sandro Botticelli 114), con un incremento dei prezzi del 7% rispetto al primo classificato. Sul fronte opposto con +24-25% ci sono rispettivamente Crai in corso Svizzera 68 e Carrefour Market di via Genova 197.

A Torino un consumatore attento, scegliendo il punto vendita più economico rispetto a quello più caro, può risparmiare 1.323 euro l’anno. Il posizionamento degli altri supermercati della città è consultabile sul sito di Altroconsumo (solo per abbonati).

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Assortment of fresh organic extra virgin olive oil in bottles

L’Olio di Puglia e il sottocosto che danneggia gli extravergini. Il nuovo Igp nato per valorizzare la produzione pugliese

È nato nel momento sbagliato, l’Olio di Puglia Igp. Pochi mesi dopo l’approvazione nel dicembre …