;
Home / Richiami e ritiri / Da Coop e NaturaSì alcuni degli ultimi richiami per il sesamo. Interessati semi bio, biscotti e grissini

Da Coop e NaturaSì alcuni degli ultimi richiami per il sesamo. Interessati semi bio, biscotti e grissini

Coop ha diffuso il richiamo precauzionale di alcuni lotti di semi di sesamo nero bio Probios per la presenza di ossido di etilene oltre i limiti consentiti. Il prodotto interessato è distribuito in sacchetti da 150 grammi con il numero di lotto L. 90365 e i termini minimi di conservazione (Tmc) 12/01/2021, 30/01/2021, 28/02/2021 e 01/03/2021.

Coop rende noto che il provvedimento interessa alcuni punti vendita delle Regioni Emilia Romagna, Marche, Puglia e Sicilia.

NaturaSì, invece, ha pubblicato l’avviso di richiamo precauzionale di semi di sesamo nero a marchio Fior di Loto, sempre per la presenza di ossido di etilene, che li rende non conformi alla regolamentazione europea. Il prodotto è venduto in confezioni da 250 grammi, con il numero di lotto 90365 e i Tmc 12/01/2021, 04/04/2021 e 24/04/2021.

NaturaSì e il ministero della Salute hanno segnalato il richiamo di un lotto di frollini di farina di mais “Sabato” ON Orizzonte Natura Le Furezze. Secondo l’avviso di richiamo del ministero nel prodotto è presente sesamo nero non dichiarato in etichetta (*). Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 150 grammi con il numero di lotto E333/54 e il Tmc 05/2021.

I biscotti richiamati sono stati prodotti da Le Furezze di F. Iseppato nello stabilimento di via Alberto da Giussano 36 a Bovolone in provincia di Verona.

Il ministero della Salute, invece, ha pubblicato il richiamo precauzionale di alcuni lotti di grissini ai 7 cereali I Ferraresi a marchio Antico Forno della Romagna, per la presenza di ossido di etilene in concentrazione superiore ai limiti di legge nei semi di sesamo contenuti in un semilavorato usato durante la produzione. Il prodotto interessato è distribuito in sacchetti da 250 grammi con i numeri di lotto 2046 e Tmc 11/04/2021, 2047 e Tmc 20/04/2021, 2048 e Tmc 26/04/2021, 2049 e Tmc 30/04/2021.

I grissini in questione sono stati prodotti da Aligrà Srl nello stabilimento di via dei Trasvolatori Atlantici 38/40, a Ferrara.

Il ministero, Carrefour e Coop hanno segnalato anche l’avviso di richiamo cautelativo di un lotto di pifferi al sesamo a marchio Trevisan, anche in questo caso per la presenza di ossido di etilene in concentrazione superiore ai limiti di legge nei semi di sesamo provenienti dall’India. Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 250 grammi con il numero di lotto L00824 e il Tmc 24/08/2021.

I pifferi richiamati sono stati prodotti per Trevisan Srl da Monviso Group Spa nello stabilimento di Regione Moirane 8/A a Corneliano d’Alba, in provincia di Cuneo.

A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare i prodotti con i numeri di lotto e i termini minimi di conservazione segnalati e restituirli al punto vendita d’acquisto.

Dal 23 ottobre, i semi di sesamo indiani con ossido di etilene oltre i limiti hanno causato il richiamo e il ritiro di oltre 130 prodotti nel nostro Paese, in alcuni casi anche in via del tutto precauzionale, in seguito all’allerta generalizzata. In Francia, si stima che i lotti richiamati siano stati circa 1.500. Fino ad ora sono stati coinvolti semi di sesamo, mix di semi, cereali e legumi, olio, piatti pronti, prodotti da forno, salse, snack dolci e salati, sia convenzionali che biologici, anche destinati a catering e ristorazione.

Dal 1° gennaio 2020, Il Fatto Alimentare ha segnalato 216 richiami, per un totale di 276 prodotti, e 5 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

(*) Aggiornamento del 18 dicembre 2020: una precedente versione di questo articolo riportava che i frollini di farina di mais “Sabato” ON Orizzonte Natura Le Furezze era presente sesamo non conforme per la presenza di ossido di etilene, così come segnalato da NaturaSì (ancora nel momento in cui scriviamo). Secondo il ministero della Salute si tratterebbe invece di presenza di allergeni non dichiarati.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Lidl richiama fagottini di pasta sfoglia farciti, segnalato integratore alimentare: ancora ossido di etilene

Lidl ha diffuso il richiamo richiesto dal produttore di diversi lotti di fagottini di pasta …