Home / Richiami e ritiri / Richiamato un lotto di lamponi surgelati BoscoBuono per la presenza di frammenti di insetti nel prodotto. L’avviso nei punti vendita

Richiamato un lotto di lamponi surgelati BoscoBuono per la presenza di frammenti di insetti nel prodotto. L’avviso nei punti vendita

Un lotto di lamponi surgelati BoscoBuono Lazzati è stato richiamato in seguito al rinvenimento di frammenti di insetto nel prodotto, come comunicato dall’azienda al Fatto Alimentare. I lamponi coinvolti sono prodotti da Green Ice (gruppo Eurofood), che ha deciso il richiamo per tutelare i consumatori. Il provvedimento riguarda esclusivamente il lotto di lamponi numero 16356, con scadenza nel dicembre 2018 (EAN 8000003000962), venduti in confezione da 450 grammi.

Un avviso di richiamo (vedi foto sotto) è affisso nei punti vendita in cui è stato distribuito il lotto coinvolto, tra i quali l’Interspar di Parma, come segnalatoci da un lettore. Si consiglia ai consumatori che avessero acquistato il prodotto di riconsegnarlo al punto vendita, dove sarà sostituito o rimborsato.

Avviso di richiamo di un lotto di lamponi BoscoBuono affisso nel punto vendita Interspar di Parma

Dal 1 gennaio 2017Il Fatto Alimentare ha segnalato 92 richiamiper un totale di 130 prodotti e 10 provvedimenti di revoca. Per vedere gli altri clicca qui.

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e ritiro dei prodotti leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo pubblicato in Italia che rivela i segreti e le criticità di un sistema che funziona poco e male. Ogni anno in Italia vengono ritirati dagli scaffali dei punti vendita almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi possono nuocere alla salute, e per questo scatta l’allerta. La questione riguarda grandi aziende, catene di supermercati e anche piccole e medie imprese. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore.

I lettori  interessati all’ebook, possono fare una donazione libera e ricevere il libro in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo in redazione all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2017. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

farofa de mandioca yoki manioca

Etichettatura errata: Carrefour, Auchan e Simply richiamano la farofa pronta di manioca Yoki. Avviso rivolto a celiaci e intolleranti al glutine

Aggiornamento del 6 aprile 2019: il richiamo della farofa pronta di manioca Yoki è stato …