;
Home / Richiami e ritiri / Carrefour, richiamati casarecci e gardesani al sesamo della Forneria Mago Merlini: ancora ossido di etilene

Carrefour, richiamati casarecci e gardesani al sesamo della Forneria Mago Merlini: ancora ossido di etilene

casarecci gardesani sesamo forneria mago merliniContinuano, anche se con un ritmo più lento, i richiami causati dal sesamo con ossido di etilene oltre i limiti. Questa volta è il turno di Carrefour, che per questo motivo ha pubblicato i richiami di alcuni lotti di casarecci al sesamo e gardesani al sesamo della Forneria Mago Merlini. I prodotti interessati sono venduti in confezioni da 200 grammi con i seguenti termini minimi di conservazione (Tmc):

  • Casarecci al sesamo con Tmc 23/01/2021 e 25/01/2021.
  • Gardesani al sesamo con Tmc 25/01/2021 e 31/01/2021.

I casarecci e i gardesani richiamati sono stati prodotti dalla Forneria Mago Merlini Srl nello stabilimento di via Bernardi 15 a Settimo di Pescantina, in provincia di Verona.

Per precauzione, si raccomanda di non consumare i prodotti con i termini minimi di conservazione segnalati e restituirli al punto vendita d’acquisto.

Dal 23 ottobre, i semi di sesamo indiani con ossido di etilene oltre i limiti hanno causato il richiamo e il ritiro di quasi 130 prodotti nel nostro Paese. In Francia, invece, si stima che i lotti di prodotti alimentari richiamati siano stati circa 1.500. Fino ad ora sono stati coinvolti semi di sesamo, mix di semi, cereali e legumi, olio, piatti pronti, prodotti da forno, salse, snack dolci e salati, sia convenzionali che biologici, anche destinati a catering e ristorazione.

Dal 1° gennaio 2020, Il Fatto Alimentare ha segnalato 211 richiami, per un totale di 271 prodotti, e 5 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

gallette farro albaluna senza glutine

Richiamate gallette di farro: in etichetta c’è scritto “senza glutine”, ma è presente

Il ministero della Salute ha pubblicato l’avviso di richiamo di un lotto di gallette di …