Home / Video News / Ma quel pesce è davvero fresco? Tutti i consigli in un video dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

Ma quel pesce è davvero fresco? Tutti i consigli in un video dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

pesce fresco branchieCome fare a riconoscere se il pesce che stiamo per comprare è davvero fresco? Ci aiuta l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie che, in un breve video della serie 100 secondi, che ci svela tutti i segreti per scoprire se la spigola e lo sgombro in vendita sul banco della pescheria sono veramente freschi o è meglio rinunciare all’acquisto.

Se il pesce è intero, ci sono diverse cose da tenere d’occhio, a partire dall’aspetto generale: per esempio quando il pesce appare smunto, deperito e con alterazioni delle scaglie è indice di malattia. Altre caratteristiche da controllare per accertarsi della freschezza del pesce sono il muco cutaneo, che non deve essere eccessivo, né torbido, l’aspetto delle branchie, che devono essere rosso brillante, e che gli occhi siano lucidi e convesso.

E per i tranci? Riconoscere la freschezza di un pesce senza testa e pelle e porzionato è nettamente più difficile, ma odore e compattezza della carne possono aiutare. Il consiglio migliore, comunque, è quello di rivolgersi solo a canali di vendita affidabili e riconosciuti.

Ecco il video con tutti i consigli dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie:

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Evitare il rischio botulino nelle conserve fatte in casa. Tutte le regole nel video dell’IZSVe

Le conserve fatte in casa, a base di verdura, frutta, carne o pesce, possono costituire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *