Home / Pubblicità & Bufale / Il pecorino Argiolas abbassa il colesterolo! La pubblicità viene censurata cinque mesi dopo (!) dal Giurì

Il pecorino Argiolas abbassa il colesterolo! La pubblicità viene censurata cinque mesi dopo (!) dal Giurì

pecorino argiolas pubblicita ingannevole
La pubblicità del pecorino Argiolas è stata censurato. Non abbassa il colesterolo!

Lo slogan scelto dal caseificio Argiolas Formaggi  per fare pubblicità al Pecorino CLA  non passa inosservato. La scritta sulla lavagna  “ʍ  il colesterolo alto” attira l’attenzione sia per i caratteri tipografici, sia perchè quando si parla di colesterolo tutti aguzzano la vista. Siamo però di fronte ad un messaggio ingannevole in quanto genera nei lettori la certezza che il prodotto, grazie al contenuto in acidi grassi Omega 3, può  ridurre i valori elevati di colesterolo.

 

Il Comitato di Controllo del Giurì della pubblicità ha ritenuto scorrette le frasi riferite al pecorino quando si afferma che contiene “naturalmente Omega 3 che contribuiscono a mantenere livelli normali di colesterolo nel sangue!”  e che  “l’effetto benefico si ottiene con il consumo di 2 gr al giorno di Omega 3 all’interno di una dieta sana ed uno stile di vita equilibrato”. Si tratta di un concetto sbagliato perchè solo alcuni Omega 3 possono vantare un effetto di “mantenimento”, e non di “abbassamento”, della colesterolemia. Inoltre Argiolas nella denominazione commerciale  “Pecorino CLA”, utilizza una sigla chiaramente allusiva alla presenza di un “acido grasso” che non ha un riconoscimento di specificità dall’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa).

 

pecorino argiolas formaggi Secondo il Giurì il messaggioè strutturato in modo da attribuire a un prodotto alimentare come il formaggio caratteristiche sanitarie, presentate con accredito scientifico, tali da vantare, proprio attraverso un consumo costante, il risultato di una diminuzione del colesterolo”.

In altre parole, la pubblicità è organizzata in modo da far cadere l’accento quasi esclusivamente sulle caratteristiche medicali e salutistiche del pecorino. Per queste ragioni il messaggio apparso sul settimanale Oggi del 21 sgosto 2013 è stata censurata e non potrà più essere replicata. Forse il provvedimento arriva un po’ troppo tardi.

AGGIORNAMENTO

L’azienda Argiolas ha replicato alle accuse del Giurì inviandoci  uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition che riporta l’azione benefica del pecorino sul colesterolo. L’intervento è stato pubblicato sul sito e si può trovare a questo link.

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

Spot Barilla: perché tutti hanno il cappello tranne lo chef Oldani e Federer? Distrazione o spocchiosa superiorità?

Perché nell’ultimo spot di Barilla lo chef Davide Oldani e il suo compagno di cucina …

2 Commenti

  1. facebook_andrea.deledda.9

    veramente c’è una pubblicazione scientifica che lo dimostra: Sheep cheese naturally enriched in α-linolenic, conjugated linoleic and vaccenic acids improves the lipid profile and reduces anandamide in the plasma of hypercholesterolaemic subjects.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22917075