Home / Video News / Patate, cipolle e aglio: come conservarli senza sorprese? I consigli del professor Antonello Paparella

Patate, cipolle e aglio: come conservarli senza sorprese? I consigli del professor Antonello Paparella

cipolle aglio patate conservare paparella geoPatate, cipolle e aglio sono alimenti presenti nelle cucine di tutti gli italiani, ma sappiamo come conservarli? Quali sono gli accorgimenti da seguire e soprattutto gli errori da non fare?

In questo video Antonello Paparella* – ospite fisso della trasmissione Geo & Geo su Rai Tre, condotta da Sveva Sagramola e da Emanuele Biggi – spiega in modo esaustivo come far sì che patate, cipolle e aglio si conservino il più a lungo possibile e nelle migliori condizioni.

*Antonello Paparella è Professore Ordinario di Microbiologia Alimentare presso l’Università degli Studi di Teramo.

© Riproduzione riservata

Ogni giorno oltre 40mila persone ci seguono.
Siamo indipendenti e liberi da logiche politiche e aziendali. Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori che coprono il 20% delle spese

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

allevamento biologico ovaiole

Benessere animale: viaggio negli allevamenti di galline ovaiole con i veterinari dell’Emilia-Romagna. Un video del Servizi sanitario regionale

Come vivono le galline che depongono le uova che compriamo al supermercato? E i polli …

2 Commenti

  1. il problema a parer mio (esperienza personale) che in parecchi supermercati (roma) il prodotto (aglio cipolla patate) sia gia vecchio e quindi dura poco a casa mentre se ne trovano sempre con più difficoltà italiani, ma si predilige francia spagna olanda ecc, allora potrei sapere loro come lo coltivano c’è qualche rischio anche se
    ti dicono che rispondono alle normative e che i supermercati fanno altri controlli?
    abbamo il pistacchio di bronte perchè prenderlo dall’iran o dall’america e lo stesso? igliore? peggiore? pesticidi vietati? ecc,,
    forse capisco perchè i vecchi contadini vivevano meglio anche se la tecnologia in tutti o settori dovrebbe farci vivere meglio, io personalmente prediligo la vita dei nostri nonni anche se più dura e limitata, ma ricca di insegnamenti in tutti i campi, che noi stiamo perdendo.

  2. conservo le papate in un sacchetto di cotone e poi in un cestino di vimini con coperchio, all’interno di un pensile in cucina,ma lontano da fonti di calore.
    Nonostante questi accorgimenti , le trovo sempre germogliate..