Home / Coronavirus / Mascherine chirurgiche: come sono fatte e come vanno usate correttamente. Il video con Antonello Paparella

Mascherine chirurgiche: come sono fatte e come vanno usate correttamente. Il video con Antonello Paparella

MascherineCon l’emergenza Covid-19 le mascherine sono al centro dell’attenzione da settimane e probabilmente ci resteranno per un po’. Ne abbiamo parlato in diversi articoli (qui uno degli ultimi), riportando le indicazioni e i consigli più accreditati. Oggi proponiamo questo video di Geo, programma in onda su Rai3, in cui Antonello Paparella, microbiologo alimentare dell’Università di Teramo, spiega come utilizzare correttamente la mascherina chirurgica e come fare con quelle fai da te.

Ed è di oggi il comunicato stampa di Coop che lancia le mascherine chirurgiche monouso a marchio della catena di supermercati (foto sopra). Saranno vendute in confezioni da 10, e si tratta di un dispositivo medico classe 1 tipo 2 (indice di filtrazione superiore al 98%), con fasce elastiche per un ottimo confort e vestibilità. Saranno vendute a 50 centesimi l’una. Secondo il monitoraggio di Coop Italia, negli ultimi 2 mesi in piena pandemia le vendite di questo presidio medico sono schizzate a +1160% rispetto allo stesso periodo di un anno fa e non accennano a diminuire. Trattandosi di un prodotto usa e getta, il problema è mantenere la continuità degli approvvigionamenti. Staremo a vedere se anche gli altri supermercati seguiranno l’esempio di Coop o se punteranno su prodotti riutilizzabili.

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Cutting meat in slaughterhouse

Coronavirus, focolai nei macelli della provincia di Mantova. Scoperti 68 casi in pochi giorni. In allerta le province limitrofe

Dopo la Germania, la pianura padana. Anche nella provincia di Mantova sono stati individuati diversi …

Un commento

  1. Avatar

    Da non crederci,in Svizzera quasi a zero contagi senza mascherine e pure con scuole aperte.QUi avanti con il business mascherine.E qui dati in discesa rapida anche se gli espertoni avevano teorizzato ben 150 mila persone in terapia intensiva a giugno.Di questo passo queste mascherine rischiano di diventare uno status symbol di una nazione in declino socio economico o una coperta di Linus per ipocondriaci.