Home / Nutrizione / "Mangia come parli". Alla fiera "Fa` la cosa giusta", protagonista il cibo

"Mangia come parli". Alla fiera "Fa` la cosa giusta", protagonista il cibo

Sarà il cibo il vero protagonista dell’ottava edizione di Fa’ la cosa giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, a Fieramilanocity da venerdì 25 a domenica 27 marzo. I visitatori (l’anno scorso furono 65 mila) potranno deliziarsi le papille nella sezione speciale “Mangia come parli”, interamente dedicata al cibo “buono e giusto”: oltre 150 espositori, rappresentativi non solo dell’agricoltura biologica e biodinamica, della produzione di filiera corta e a chilometro zero, ma protagonisti anche di ricette contro lo spreco e di percorsi interattivi alla scoperta della gastronomia italiana.

Numerose saranno le degustazioni durante i tre giorni della fiera: dai formaggi dell’Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi) alle birre artigianali di Uniobirrai ai piatti veloci della tradizione italiana nell’area “Streetfood” (olive ascolane, bombette di Alberobello e molto altro).

Una vera novità sarà l’iniziativa “La cucina fa spettacolo”: in uno spazio attrezzato con utensili ed elettrodomestici, cuochi milanesi, food bolgger, consorzi di produttori, semplici appassionati e “vip” dei fornelli si alterneranno nel presentare ricette legate alla tipicità, al riuso degli scarti, alla tradizione italiana.

E’ in questo spazio che sarà possibile incontrare l’eco-cucina di Lisa Csali e Tommaso Fara, che insegneranno al pubblico come creare raffinati manicaretti usando scarti impensabili, come il bacello dei piselli o il gambo dei carciofi. Ma anche a cucinare in modo eco-avvenieristico, sfruttando l’energia e il calore della lavastoviglie.

A “Mangia come parli” ci saranno anche i “Colori dell’orto” di Civiltà Contadina: un modo simpatico per imparare a preparare gustosi patè vegetali, con alcune sessioni specificamente dedicate ai bambini più piccoli, da 3 a 10 anni. Chissà che preparandole, i bambini si decidano anche a mangiarle, queste benedette verdure.

Non mancheranno incontri informativi e dibattiti, raccolti nel ricco programma culturale della Fiera. Si spazia su diversi temi, il cibo sì, ma non solo.

Già perché, sebbene protagonista, l’area dedicata al cibo non esaurisce la fiera. Si potranno, come al solito, acquistare indumenti firmati da giovani designer e realizzati con fibre naturali nella sezione “Critical fashion”. Oppure progettare una ristrutturazione della propria abitazione secondo criteri eco sostenibili nello spazio “Casa sostenibile”. O ancora pensare a una viaggio sostenibile nel reparto “Turismo solidale”.

Insomma, è più facile andarci, alla fiera, che farsela raccontare. Vista la ricchezza della proposta, si può programmare anche una visita lunga, con sosta pranzo in uno dei punti di ristoro previsti (mai come nell’VIII edizione, il cibo abbonda).

E per chi ha bambini? Niente paura, è possibile lasciarli in spazi dedicati e animati da attività diverse. Sul sito tutte le informzioni.

“Fa’ la cosa giusta!”
25-26-27 marzo 2011
Milano, Fieramilanocity (pad. 2 e 4, Porta Scarampo 14, Viale Scarampo).
M1 Lotto; parcheggio sul tetto – ingresso da viale Teodorico
Orari: venerdì 25: ore 9-21; sabato 26: ore 9-23; domenica 27: ore 10-19.


Stefania Cecchetti

Foto: Terre di mezzo

 

Guarda qui

Funny overweight sportsman lying down exhausted on the gym's floor

La ministra Giulia Grillo propone contro l’obesità buoni per attività fisica. Una ricetta inefficace che però piace alle multinazionali

L’ultima proposta della ministra della Salute Giulia Grillo, per contrastare l’epidemia di obesità e sovrappeso …