Home / Richiami e ritiri / Lidl ritira in Sicilia mais e mix di verdure surgelate Freshona e Green Grocer’s per rischio Listeria. Il richiamo collegato al focolaio di listeriosi in cinque Paesi

Lidl ritira in Sicilia mais e mix di verdure surgelate Freshona e Green Grocer’s per rischio Listeria. Il richiamo collegato al focolaio di listeriosi in cinque Paesi

mais mix verdure surgelati freshona listeria

Aggiornamento del 12/07/2018: il Ministero della salute, in data odierna, e Lidl fanno sapere che i due prodotti sono distribuiti da Lidl anche con il marchio Green Grocer’s. Anche in questo caso il richiamo interessa tutti i lotti e le scadenze, e riguarda sclusivamente la Regione Sicilia.

Lidl Italia ha richiamato tutti i lotti di mais surgelato e mix di verdure surgelate a marchio Freshona perché non si può escludere una contaminazione da Listeria monocytogenes. Il mais surgelato è distribuito in sacchetti da 450 grammi (codice a barre 20417963), mentre il mix di verdure è venduto in sacchetti da 1 kg (codice a barre 20039035).

lidl mais mex verdure green grocer's surgelati listeriaI surgelati interessati sono stati prodotti per Lidl dall’azienda belga Greenyard N.V.. Il richiamo è scattato in seguito a un focolaio di listeriosi che ha interessato 47 persone, di cui 9 decedute, in cinque paesi europei (Austria, Danimarca, Svezia, Regno Unito e Finlandia) ed è stato ricondotto in un primo tempo al mais surgelato e poi anche ad altri prodotti confezionati nello stabilimento ungherese della Greenyard. Tutte le confezioni di frutta e verdura surgelata prodotte nell’impianto di trasformazione tra il 2016 e il 2018 sono state ritirate dai supermercati e richiamate.

Lidl Italia e Greenyard fanno sapere che i due prodotti richiamati sono stati venduti esclusivamente nella regione Sicilia. A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare il mais e il mix di verdure Freshona segnalati e di restituirli in un punto vendita Lidl, dove saranno rimborsati, anche senza presentare lo scontrino.

Dal 1° gennaio 2018, Il Fatto Alimentare ha segnalato 69 richiami, per un totale di 128 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

richiamo prosciutto cotto fiorucci

Fiorucci richiama prosciutto cotto “Quanto basta” per possibile presenza di Listeria monocytogenes. Interessati alcuni punti vendita Coop

Coop ha diffuso il richiamo a scopo del tutto precauzionale di un lotto di prosciutto cotto …

Un commento

  1. È semplicemente vergognoso che nel punto vendita dove ho comprato i prodotto freshona non ci sia un avviso di richiamo.
    Mai più lidl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *