;
Home / Allerta / Integratori alimentari con sostanze proibite: l’allerta del ministero della Salute per due prodotti con sildenafil

Integratori alimentari con sostanze proibite: l’allerta del ministero della Salute per due prodotti con sildenafil

Healthy vitamin supplements on black spoons against pink color background integratoriIl ministero della Salute ha pubblicato un avviso di sicurezza per la presenza di una sostanza proibita in due integratori alimentari, ForzaPiù formula extra forte e Potenza Max ginseng complex. Nei due prodotti segnalati, infatti, è presente il sildenafil, il principio attivo del Viagra. Gli integratori alimentari in questione sono venduti in confezioni da quattro capsule ciascuna e hanno i seguenti numeri di lotto e termine minimo di conservazione (Tmc):

  • ForzaPiù formula extra forte, con il numero di lotto 779296438 e il Tmc 03/2022
  • Potenza Max ginseng complex, con il numero di lotto 4589136 e il Tmc 10/2022

I due integratori alimentari in questione risultano prodotti nel Regno Unito dall’azienda Unlimited OAOA Ltd di International House, 24 Holborn Viaduct, a Londra. I prodotti sono venduti dalla società spagnola Green Box Supplements di L. Carlos Cano 9961 a Malaga, si legge nell’avviso del ministero.

I due prodotti, rende noto il ministero della Salute, sono distribuiti anche attraverso i canali di vendita online. La presenza della sostanza proibita è stata segnalata attraverso il sistema di allerta rapido Rasff dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute (Nas), che nei giorni scorsi ha partecipato a un’operazione coordinata dall’Europol proprio contro la vendita di integratori alimentari contenenti sildenafil.

© Riproduzione riservata Foto: stock.adobe.com

Il Fatto Alimentare da 11 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Ossido di etilene in diverse tipologie di prodotti… Ritirati dal mercato europeo 104 prodotti

Nella settimana n°30 del 2021 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …

3 Commenti

  1. Avatar

    03 marzo 2018
    http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=59591
    ——–Un altro studio più recente ha completato il quadro sui consumatori di integratori alimentari. Questi, nella maggior parte dei casi, riconoscono nelle preparazioni multivitaminiche e in altri supplementi la capacità di colmare il gap di nutrienti anche se non viene loro riconosciuto il ruolo di sostituire i nutrienti del cibo sano. Naturalmente questo tranquillizza coloro i quali sono interessati a promuovere i prodotti, inclusi i _______medici prescrittori________, che si sentono più a loro agio nel raccomandare la supplementazione dietetica come mezzo di miglioramento dell’apporto di nutrienti senza essere assillati dal dubbio che tale raccomandazione porterebbe i consumatori a disconoscere l’importanza di una buona abitudine dietetica…………………..
    ——————Sono state inoltre studiate le abitudini all’uso di integratori alimentari tra gli studenti con diverso grado di istruzione e di interesse culturale…………In molti casi gli intervistati ritengono che l’uso di questi integratori alimentari abbia la possibilità di prevenire le malattie, evidenziando una differenza abissale tra le ragioni basate sulle evidenze e quelle personali. In generale risulta evidente la necessità di aumentare la formazione sugli integratori alimentari e di un cambiamento delle attitudini di chi si occupa di promuovere questo uso per la salute e la nutrizione…………….
    ——————In definitiva, le analisi scientifiche sull’utilizzo degli integratori o dei supplementi alimentari mostrano che nella stragrande maggioranza dei casi il loro uso non solo è improprio – in quanto una buona dieta sarebbe molto più efficiente per “sanare” eventuali carenze di oligoelementi o vitamine – ma che spesso questi prodotti possono causare effetti indesiderati, sia per la concomitanza di patologie o di trattamenti farmacologici con cui possono interferire, sia per la potenziale tossicità che oligoelementi e vitamine possono esercitare sull’organismo qualora il loro livello di assunzione sia superiore rispetto alle necessità del momento…………

    Nel 2015 invece—–
    Frode alimentare: negli USA il 79% degli integratori delle quattro aziende leader contiene erbe differenti da quelle indicate……..
    Redazione Il Fatto Alimentare 14 Febbraio 2015 ( da noi i controlli ci sono, ma anche le frodi non mancano )

    Ma va bene, spero che i vostri lettori siano tutti nelle fattispecie corrette, con integratori prescritti e assunti a regola d’arte e apportatori degli elementi giusti, d’altronde visto che costano carissimi sarebbe giusto così.

  2. Avatar

    Salve mi chiamo Annibale ho 68 anni lavoro ancora quasi a tempo pieno e ogni 3/4 giorni corro regolarmente da anni Un consiglio X reintegrare il i sali minerali dato che sudo moltissimo Assumo magnesio dopo la corsa e nn ingerisco altro X reintegrare questi sali cosa consigliate grazie