Europol operazione falso extravergine Guardia Civil novembre 2023

Sequestrati oltre 260mila litri di falso extravergine inadatto al consumo in un’operazione congiunta tra Guardia Civile Spagnola e Carabinieri italiani del NAS. Gli investigatori infatti hanno scoperto il gruppo criminale aveva usato olio lampante, un olio di oliva di bassa qualità inadatto al consumo umano, per diluire il prodotto. L’olio era poi venduto come extravergine a prezzi molto competitivi. L’indagine, condotta nel novembre 2023 nel quadro dell’operazione OPSON dell’Europol, ha portato anche all’arresto di 11 persone in Spagna.

Falso extravergine, l’operazione in Spagna e Italia

Le forze dell’ordine spagnole e italiane hanno condotto perquisizioni in varie località. Intorno a Ciudad Real, in Spagna, la guardia Civil, oltre agli 11 arresti, ha sequestrati 12 barili contenenti 260mila litri di olio adulterato. Gli agenti hanno anche sequestrato quattro veicoli e 91mila euro in contanti, e raccolto prove digitali e fisiche delle attività illegali.

Europol operazione falso extravergine NAS novembre 2023

In Sicilia e Toscana, invece, i Carabinieri hanno ispezionato tre aziende sospettate di essere coinvolte e raccolto campioni di olio di oliva. I NAS hanno anche acquisito documenti fiscali e liste dei clienti e sanzionato una società per l’etichettatura irregolare dei suoi prodotti. Una successiva serie di controlli mirati dei NAS in frantoi e aziende, ha trovato irregolarità in 256 imprese e ha portato alla segnalazione di 26 persone all’Autorità giudiziaria per reati di frode in commercio e vendita di prodotti alimentari non genuini (ne parliamo in dettaglio in questo articolo sull’operazione dei NAS).

© Riproduzione riservata Foto: Europol

Siamo un sito di giornalisti indipendenti senza un editore e senza conflitti di interesse. Da 13 anni ci occupiamo di alimenti, etichette, nutrizione, prezzi, allerte e sicurezza. L'accesso al sito è gratuito. Non accettiamo pubblicità di junk food, acqua minerale, bibite zuccherate, integratori, diete. Sostienici anche tu, basta un minuto.

Dona ora

4 5 voti
Vota
Iscriviti
Notificami
guest

3 Commenti
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
giova
giova
6 Febbraio 2024 13:18

Certo, i numeri non confortano. Ad es., prendo dalla fine di questo redazionale: “…controlli mirati dei NAS in frantoi e aziende, ha trovato irregolarità in 256 imprese e ha portato alla segnalazione di 26 persone all’Autorità giudiziaria per reati di frode in commercio e vendita di prodotti alimentari non genuini”. Sono tante sia le imprese irregolari che gl’ipotetici 26 reati di frode e vendita di prodotti non genuini.
E ancora: 260000 liri di olio sequestrato potrebbe essere il consumo annuo di 20000 famiglie … un paese praticamente.

Jutta Rehfeldt- Toccafondib
Jutta Rehfeldt- Toccafondib
8 Febbraio 2024 20:54

E viva il NAS – sono comunque sempre loro che trovo i falsate Alimentari e che non si fermano davanti a nessuno!

Roberto La Pira
Reply to  Jutta Rehfeldt- Toccafondib
9 Febbraio 2024 09:50

In realtà il grosso lavoro dei controlli è svolto dalle Asl .

3
0
Ci piacerebbe sapere che ne pensi, lascia un commento.x