Home / Video News / Come si conserva l’olio extravergine d’oliva? I consigli di Antonello Paparella, microbiologo alimentare

Come si conserva l’olio extravergine d’oliva? I consigli di Antonello Paparella, microbiologo alimentare

olio extravergine olivaL’olio extravergine di oliva è il condimento principale della dieta mediterranea ed è presente nelle cucine di tutti gli italiani, ma sappiamo come conservarlo e in quale contenitore acquistarlo?
Quali sono gli accorgimenti da seguire e soprattutto gli errori da non fare?

In questo video Antonello Paparella* – ospite fisso della trasmissione Geo & Geo su Rai Tre, condotta da Sveva Sagramola e da Emanuele Biggi – spiega in modo esaustivo come far sì che il nostro extravergine si conservi il più a lungo possibile e senza il rischio di ossidazione.

*Antonello Paparella è Professore Ordinario di Microbiologia Alimentare presso l’Università degli Studi di Teramo.

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

moca materiali contatto alimenti video izsve

Moca: cosa sono i materiali a contatto con gli alimenti e come evitare rischi in cucina nel nuovo video dell’IzsVe

Tutti i cibi che consumiamo, durante il percorso dal campo alla nostra tavola, entrano in …

2 Commenti

  1. Avatar

    Riporre la bottiglia al fresco sopra la cappa della cucina non mi pare soluzione ottimale, inoltre versare l’olio che si deve usare a breve in una ciotola larga presuppone che si sappia esattamente quanto olio si userà, se avanzasse sarebbe venuto a contatto con molto ossigeno e rimetterlo in bottiglia sarebbe un controsenso oltre ad essere laborioso.

    • Avatar

      Direi di travasare tutta la lattina in 5 bottiglie scure e pulite per in modo da conservare meglio quelle che non si usano subito