Home / Lettere / Dove vanno conservate le uova? Antonello Paparella risponde al quesito posto da un lettore

Dove vanno conservate le uova? Antonello Paparella risponde al quesito posto da un lettore

uovaQuello della conservazione delle uova è un tema particolarmente critico, che va gestito in maniera attenta. Riceviamo e volentieri pubblichiamo il quesito che ci è stato sottoposto da un lettore a questo proposito, con la risposta di Antonello Paparella, professore di microbiologia degli alimenti.

Sulle confezioni delle uova acquistate al supermercato si legge chiaramente la dicitura “conservare in frigorifero dopo l’acquisto”. Nella maggioranza dei punti vendita da me visitati, solo Esselunga espone le uova in banchi refrigerati, mentre le altre catene espongono questo prodotto su normali scaffali a temperatura ambiente. Quando l’ho fatto notare in un negozio Conad, però, mi è stato risposto: “Qui abbiamo l’aria condizionata; siete voi che dovete metterle in frigo una volta arrivati a casa”.

Uova, Salmonella bacterium drawn on eggs
Il guscio può rappresentare la via di ingresso di microrganismi indesiderati se vi si forma condensa, come accade in seguito alle variazioni di temperatura

Risponde Antonello Paparella

Il guscio protegge parzialmente l’uovo dall’ambiente esterno, ma può rappresentare la via di ingresso di microrganismi indesiderati se sul guscio si forma condensa, come accade in seguito alle variazioni della temperatura ambientale. Per questo motivo, nella fase di vendita, le uova non devono essere refrigerate e la refrigerazione è autorizzata solo per particolari condizioni, come nel caso delle uova di categoria B per uso professionale (etichettate come “uova refrigerate”), oppure nella fase di trasporto. Nei supermercati e nei centri commerciali lo scaffale delle uova è solitamente posizionato in un’area raffrescata, mentre nei piccoli negozi le uova sono vendute a temperatura ambiente, per evitare la formazione di condensa sul guscio. Dopo l’acquisto, in ragione della deperibilità di questo alimento, è necessaria la conservazione in frigorifero, a temperatura il più possibile costante. La soluzione migliore consiste nel mantenere le uova nella confezione originale, da posizionare nello scomparto superiore o centrale del frigo, comunque lontano da alimenti pronti non adeguatamente protetti. Inoltre, è importante prelevare dal frigo soltanto il numero di uova strettamente necessario, in modo da evitare la formazione di condensa sulle uova avanzate. Deve essere comunque evitata sia la conservazione a temperatura ambiente sia il posizionamento nello sportello del frigorifero, più esposto a modificazioni di temperatura durante l’apertura.

© Riproduzione riservata; Foto: Depositphotos, Adobestock, Fotolia

Da 12 anni ilfattoalimentare racconta con i suoi articoli cosa succede nel mondo dei supermercati, quali sono le insidie nelle etichette, pubblica le sentenze sulle pubblicità ingannevoli oltre che segnalare il lavoro delle lobby che operano contro gli interessi dei consumatori.

In questi anni ci hanno sostenuto decine di aziende grandi e piccole con i loro banner e moltissimi lettori con le donazioni.
Tutto ciò ha reso possibile la sopravvivenza di un sito indipendente senza un editore, senza conflitti di interesse e senza contributi pubblici.

Il Fatto Alimentare dà l'accesso gratuito a tutti gli articoli e ai dossier. Questo perché in rete tutte le persone hanno il diritto ad avere un'informazione libera e di qualità, senza il vincolo di dovere pagare. Tutto ciò è possibile grazie alle migliaia di lettori che ogni giorno ci leggono e ci permettono di sfiorare 20 milioni di visualizzazioni l'anno, senza la necessità di farcire gli articoli con pubblicità invasive.

Sostieni ilfattoalimentare ci vuole solo un minuto clicca qui. Se vuoi puoi anche sostenerci con un versamento mensile.

Roberto La Pira

  Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Un lettore segnala una ‘strana reazione’ in una bottiglia d’acqua e un gusto amaro. Risponde l’azienda

Capita di frequente che i lettori ci inviino segnalazioni di bottiglie d’acqua minerale con un sapore …

Un commento

  1. Ormai da qualche decennio conservo le uova in cantina a una temperatura costante sui 20 in estate e qualche grado in meno in inverno. Sia uova comprate al supermarket sia di pollaio. Mai successo niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *