Home / Video News / Congelare la carne senza errori? Attenzione alle dimensioni e al tipo. Tutte le istruzioni nel video dell’IZSVe

Congelare la carne senza errori? Attenzione alle dimensioni e al tipo. Tutte le istruzioni nel video dell’IZSVe

Hand opening freezer doorLa carne è un alimento estremamente deperibile, per questo motivo spesso si sceglie di conservarla nel congelatore. Ma quali sono le regole per congelare nel modo corretto la carne e garantire al tempo stesso la salubrità e le proprietà nutrizionali e organolettiche del prodotto? Lo spiega un breve video della nuova serie “100 secondi” realizzata dagli esperti dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie.

Il congelamento è un metodo efficace per rallentare (e quasi bloccare) la proliferazione batterica, responsabile del deperimento della carne. Si tratta di un processo che dipende dalla temperatura dell’apparecchio, dal tempo e dalle dimensioni del prodotto che si vuole congelare. Per favorire il congelamento è meglio evitare pezzi di grandi dimensioni e preferire fette e monoporzioni, ben separate l’una dall’altra: in questo modo il freddo raggiungerà più velocemente il cuore del prodotto e lo scongelamento è più rapido.

Una volta congelata, la carne può essere conservata nel freezer domestico per un tempo che dipende sia dall’efficienza dell’elettrodomestico (riconoscibile dal numero di stelle presente sull’apparecchio o nel manuale di istruzioni) che dal tipo. A -18°C salsicce e macinati si mantengono per due o tre mesi, la carne di maiale per quattro mesi, quella di bovino nove e il pollo può arrivare fino a 12 mesi. È importante ribadire che è necessario congelare la carne in sacchetti o contenitori per alimenti, su cui deve essere indicato il tipo di prodotto e la data di congelamento.

Ecco il video dell’IZSVe:

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

arance sacchetti video copertina

Video. Si può mangiare la buccia di arance e limoni? Come scegliere i frutti non trattati

Si può mangiare la buccia di arance e limoni? La domanda è tutt’altro che banale, …

Un commento

  1. Ottimi spunti. È utile anche aggiungere che un congelatore (ma lo stesso vale per il frigo) troppo pieno non lavora al meglio, quindi è preferibile lasciare sempre uno spazio sufficiente alla corretta circolazione dell’aria all’interno del vano. In questo modo la temperatura rimane più stabile, si migliorano i consumi energetici e si preserva l’affidabilità dell’elettrodomestico. Ovviamente anche la carne congelata ne risente positivamente, proprio perché rimane a temperatura stabile e sufficientemente bassa per una corretta conservazione. Andrea Pilotti – Guida Acquisti