Home / Video News / Ciliegie a rischio: un video realizzato da Coltura & Cultura ci spiega come si sia riusciti a salvare questi meravigliosi frutti dall’abbandono

Ciliegie a rischio: un video realizzato da Coltura & Cultura ci spiega come si sia riusciti a salvare questi meravigliosi frutti dall’abbandono

Ciliegie a rischio iStock_000008935911_Small
Ciliegie a rischio per gli elevati costi di raccolta. Nel video alcune soluzioni

Le ciliegie: così amate e facili da mangiare che “una tira l’altra”. Eppure negli anni Ottanta abbiamo quasi rischiato di perderle! La principale causa sono stati i costi elevatissimi di raccolta che superavano il 50% dei costi di produzione. Ma la natura ha fornito agli agronomi diverse e curiose soluzioni: alberi più bassi, possibilità di innesto su piante resistenti e adatte ai terreni e una nuova varietà che si può raccogliere senza il picciolo.

 

La realizzazione del filmato è a cura di Coltura & Cultura, un sito sostenuto da Bayer CropScience con il patrocinio dell’Associazione Stampa Agroalimentare Italiana (ASA), che attraverso diversi interventi focalizza l’attenzione su come il cibo viene prodotto e come arriva sulle nostre tavole. Sul portale, dedicato a consumatori, professionisti e operatori del settore, si possono trovare libri gratuitamente consultabili e scaricabili, filmati e approfondimenti di esperti, sulle principali colture del nostro paese.

 

Il video che vi proponiamo si intitola “Il grande salvataggio delle ciliegie” e spiega come si sia riusciti a diminuire i costi di raccolta permettendo a noi consumatori di continuare a trovare questi piccoli frutti sui banchi del mercato. Protagonista della narrazione è l’agronomo Duccio Caccioni, che in veste di brillante divulgatore ci racconta tutti i fattori che hanno contribuito a salvare la coltivazione delle ciliegie.

 

 

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Sistema allerta izp

Come funziona il sistema di allerta alimentare? Lo spiega un video dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

Come funziona il sistema delle allerta alimentari? Cosa succede quando un’azienda lancia una campagna di …

2 Commenti

  1. roberto minziani

    Facciamo quattro conti.

    Oggi/ieri, il prezzo di vendita delle ciliege era di 100, 50 per il prodotto + 50 per la raccolta.
    Siamo certi che con i costi di raccolta che cadono dal al 10% il prezzo di vendita si avvicinerà a 60 ???
    Ho il timore che non solo rimarrà a 100, ma piano piano aumentera.
    Oltre a questa soluzione, ho consumato delle ottime ciliege proveniente dalla turchia che costavano mediamente un terzo in meno di quelle nazionali (Ferrovia in particolare), un’altra volta le ciliege venivano della tunisia e sono rimasto sorpreso quest’anno di non vedere molte ciliege di importazione ?

  2. “…Ma la natura ha fornito agli agronomi diverse e curiose soluzioni: …”

    non è più corretto dire che sono gli agronomi ad aver modificato la natura per avere “diverse e curiose soluzioni”?
    inoltre se quella senza peduncolo è l’ultima frontiera, il gesto palese di riporla per prendere e mangiarne una di quelle col peduncolo sembra un pò contrario al senso della comunicazione che si vuole dare.