Home / Richiami e ritiri / Ritirate in tutta Italia le caramelle Fini Boom Vampire Gum per una quantità eccessiva del colorante E 133 Blu brillante

Ritirate in tutta Italia le caramelle Fini Boom Vampire Gum per una quantità eccessiva del colorante E 133 Blu brillante

allerta caramelle vampire-fini
Allerta caramelle per bambini: ritirate in tutta Italia le Fini Boom Vampire Mouth Painter con Bubble Gum per eccesso di colorante

Il 31 marzo è iniziato in tutta Italia il ritiro delle caramelle per bambini Fini Boom Vampire Mouth Painter con bubble gum. Secondo un controllo effettuato dai Nas di Brescia contengono una quantità eccessiva del colorante E 133 meglio noto con il nome di blu brillante Fcf. Secondo informazioni raccolte da Il Fatto Alimentare l’esito delle analisi realizzate su due campioni dall’Istituto sperimentale zooprofilattico di Brescia, evidenzia una quantità di colorante variabile da 454,4 a 493,2 mg/kg a fronte di un limite massimo di 300 mg/kg.

 

I lotti ritirati e richiamati dal commercio sono due: 7980-H  e 8037-H, e il termine minimo di conservazione è il mese di febbraio 2016. Le caramelle sono state distribuite a partire dalla metà di febbraio dalla Casa del dolce  di Fara Gera d’Adda (Bg), che importa in esclusiva il prodotto dalla società spagnola Fini Golosinas situata a Molina de Segura (Murcia).

 

bambino gomma caramelle dolci 145242951Le caramelle sono distribuite in tutta Italia“, ha dichiarato a Il Fatto Alimentare  Casa del dolce – precisando che dopo avere ricevuto la notizia dai Nas, si è subito provveduto ad avvisare i 280 distributori, che comprendono sia bar e piccoli negozi, sia grossisti che a loro volta vendono ad decine di  piccoli esercizi, invitando tutti a ritirare le confezioni di caramelle dagli scaffali. La norma prevede in questi casi l’esposizione di un cartello per informare la clientela.

Secondo gli esperti che abbiamo interpellato pur trattandosi di un colorante di sintesi è altrettanto vero che viene metabolizzato poco dall’organismo. Uno studio condotto in diversi paesi europei nel 2010 (Expochi) finalizzato a valutare la presenza e il consumo di coloranti nei prodotti alimentari assunti dai bambini di età compresa tra 1 e 14 anni, non vede il blu brillante nell’elenco delle sostanze che hanno destato preoccupazioni,  anche perchè non risulta molto utilizzato. Ciò detto è vero che la dose gionaliera massima (Mpa) è stata ridotta recentemente a 300 mg/kg. Il consiglio è scegliere caramelle con colori opachi o comunque smorti con pochi coloranti, anche se sono difficili da  trovare.

Un’accurata descrizione tossicologica del colorante è stata redatta dall’Efsa nel novembre 2010.

 

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

purea di frutta babylove aflatossine

Tracce di aflatossine: richiamata purea di frutta per bambini Babylove di dm Drogerie Markt. Quattro prodotti coinvolti

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di diversi prodotti per bambini a base …

Un commento

  1. Queste caramelle, amate dai ragazzini proprio per il colore che danno alla lingua, provocano ulcerazioni alla lingua e alle gengive! L’ho riscontrato in due casi.