Home / Supermercato / Addio alle uova di galline allevate in gabbia. I supermercati francesi Monoprix non le venderanno più

Addio alle uova di galline allevate in gabbia. I supermercati francesi Monoprix non le venderanno più

galline ovaiole uova iStock_000042410864_Small
I clienti dei supermercati Monoprix non troveranno più sugli scaffali uova di galline allevate in gabbia

Addio alle uova prodotte da galline allevate in gabbia. È questa la decisione presa da Monoprix, catena di supermercati francesi del gruppo Casino con oltre 600 punti vendita. A partire da lunedì 11 aprile, i clienti dei supermercati Monoprix non troveranno più sugli scaffali uova provenienti da animali allevati in gabbia riconoscibili dall’etichetta perché recano la scritta “categoria 3”. Già dal 2013, Monoprix si era impegnata a non vendere più uova da allevamento in gabbia con il proprio marchio. Oggi la catena fa un passo avanti, ritirando dagli scaffali tutte quelle di categoria 3 che fanno riferimento alle grandi aziende del settore. Sugli scaffali ci sono quindi uova di categoria 0, 1 e 2, rispettivamente da allevamento biologico, da allevamento all’aperto e da allevamento a terra.

La guerra di Monoprix alle uova da galline in gabbia in nome di un miglioramento del benessere degli animali non si ferma qui. A partire dal 2015 la catena di supermercati ha bandito le uova di categoria 3 dalla produzione di maionese e paste all’uovo d’Alsazia della linea Monoprix Gourmet.

uova industria iStock_000017340071_Small
Sugli scaffali di Monoprix solo uova di categoria 0, 1 e 2

Pur rimanendo l’unico gruppo a estendere la scelta sulle uova a tutti i marchi esposti sugli scaffali, Monoprix non è la sola catena  interessata al benessere degli animali. I supermercati Système U, hanno dichiarato che il 75%  delle uova esposte nei punti vendita provengono da allevamenti biologici o all’aperto. La scelta di abbandonare gradualmente le uova di categoria 3 è dovuta alla volontà di non penalizzare i produttori. La decisione è analoga a quella di Carrefour, dove il 70% delle uova in vendita  proviene da allevamenti all’aperto.

Tra i supermercati italiani, a scegliere di commercializzare con il proprio marchio solo uova che non sono prodotte da galline allevate in gabbia troviamo Coop (premio Good Egg 2010) CRAI, (premio Good Egg 2010), Esselunga, NaturaSì, (premio Good Egg 2008), e IPER.

Frame made from dice with copy space inside

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

un centesimo monete

Conad dice addio alle monete da 1 e 2 centesimi dopo lo stop al conio deciso dalla Zecca dello Stato

Conad dice addio alle monetine da 1 e 2 centesimi. Nei punti vendita della cooperativa …