Home / Richiami e ritiri / Torta margherita Pedon: richiamati tre lotti di preparato per presenza di soia non dichiarata in etichetta. Coinvolti i punti vendita Auchan, Coop, Esselunga, Simply, Crai, Iper. Aggiornamento: altri sette lotti richiamati

Torta margherita Pedon: richiamati tre lotti di preparato per presenza di soia non dichiarata in etichetta. Coinvolti i punti vendita Auchan, Coop, Esselunga, Simply, Crai, Iper. Aggiornamento: altri sette lotti richiamati

preparato per torta PedonAggiornamento del 16/02/2018: altri due lotti di preparato per torta Pedon sono stati richiamati dal Ministero della salute. I nuovi lotti interessati sono quelli con le date di scadenza 29/11/2019 e 12/12/2019. Il totale dei lotti richiamati sale così a dieci.

Aggiornamento del 12/02/2018: sono stati richiamati altri cinque lotti di preparato per torta margherita Pedon, che portano il totale a otto. I nuovi lotti interessati sono quelli con le date di scadenza: 31/08/2019, 13/09/2019, 17/10/2019, 30/10/2019 e 07/11/2019. Le confezioni richiamate sono state distribuite da Auchan, Simply, Esselunga, Iper e Crai.

Il Ministero della salute ha diffuso il richiamo di tre lotti di preparato per torta margherita e muffins senza glutine EasyGlut Pedon, per la mancata dichiarazione in etichetta della presenza di soia come allergene. I lotti coinvolti sono quelli con le date di scadenza 01/12/2018, 02/12/2018 e 10/01/2019, venduti in confezioni da 400 g. Il richiamo è stato diffuso anche da Auchan, Coop (solo Coop Alleanza 3.0), CraiEsselunga, Simply e Iper che avevano in assortimento i lotti di preparato Pedon interessati.

Il preparato per torte richiamato è stato prodotto da Pedon Spa nello stabilimento di via del Progresso 32 a Molvena, in provincia di Vicenza.

Si raccomanda ai consumatori allergici alla soia di non utilizzare il prodotto e di restituirlo al punto vendita d’acquisto. I lotti di preparato richiamati non comportano alcun rischio per la salute dei soggetti non affetti da allergia alla soia.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’azienda al numero 800034437.

Dal 1° gennaio 2018 Il Fatto Alimentare ha segnalato 6 richiami, per un totale di 10 prodotti. Per vedere quelli del 2017 clicca qui.

 

Per capire come funziona il servizio di allerta alimentare e come viene effettuato il ritiro dei prodotti dai punti vendita leggi il libro “Scaffali in allerta” edito da Il Fatto Alimentare. È l’unico testo  pubblicato in Italia che  rivela i segreti e le criticità di un sistema che funziona poco e male. Ogni anno in Italia vengono ritirati dagli scaffali  almeno 1.000 prodotti alimentari. Nel 10-20% dei casi si tratta di cibo che può nuocere alla salute dei consumatori, e per questo scatta l’allerta. Il libro di 169 pagine racconta 15 casi di richiami che hanno fatto scalpore.

I lettori  interessati a ricevere l’e-book, possono fare una donazione libera e ricevere in omaggio il libro  in formato pdf  “Scaffali in allerta”, scrivendo all’indirizzo ilfattoalimentare@ilfattoalimentare.it

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare. Clicca qui

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

richiamo naturasi latte di cocco ecomil baule volante cioccobi fondente

NaturaSì richiama latte di cocco Ecomil per allergeni non dichiarati e Cioccobì fondente Baule Volante per frammenti di plastica

NaturaSì ha diffuso il richiamo di un lotto di bevanda a base di latte di …